Da Ethic Sport il nuovo Performance sete




Ethic Sport il nuovo Performance sete
La nazionale italiana di MTB ha testato Performance Sete, prodotto fondamentale per la reidratazione del ciclista impegnato in attività che mettono a dura prova l’organismo. Scopriamo insieme le impressioni, i commenti e le valutazioni degli atleti che lo hanno provato.

Confezione
Performance Sete è disponibile in confezione da 14 buste monodose da 22 g. La confezione è molto curata, la busta è a forma di bottiglietta ed è molto pratica da versare in borraccia. Inoltre, la bustina monodose ha il vantaggio di essere perfettamente dosata per ottenere una soluzione bilanciata.

Gusto
Il sapore di Performance Sete è certamente uno dei punti forza di questo prodotto. Noi lo abbiamo provato in entrambi i gusti, Limone e Arancia ed entrambi sono molto naturali e non troppo persistenti.

Sensazioni
Performance Sete ha un ottimo sapore, si beve molto volentieri ed è estremamente digeribile. Non si ripropone neppure se assunto durante sforzi molto intensi. Altre due importanti caratteristiche che tutti noi abbiamo avvertito sono la sensazione di benessere che si percepisce dopo l’assunzione, dovuta alla presenza di ingredienti con effetto energetico e un rapido effetto reidratante.

Aspettative
Riteniamo che Performance Sete sia uno dei migliori prodotti reidratanti tra i tanti provati negli anni. Ha davvero tutte le caratteristiche che cerchi in un buon idrosalino: non lo senti sullo stomaco, ti tiene sempre perfettamente idratato e in condizioni energetiche ottimali…e ha un buon sapore! Noi della Nazionale non possiamo proprio pensare di partire senza questo prodotto. Da Performance Sete non potevamo chiedere di più!

Formulazione

Performance Sete è stato formulato per essere un reidratante molto efficace, per placare la sete, ma ha anche una componente energetica e alcuni estratti vegetali che sostengono la performance. Oltre ad apportare tutti i sali minerali necessari, la sua caratteristica particolare, rispetto a tanti altri prodotti, è che la miscela che si ottiene è ipotonica, quindi rapidissima da assimilare dal nostro organismo, anche quando si è sotto sforzo.

Conclusioni
L’ottima digeribilità, la velocità di assimilazione, l’assenza di retrogusti, la perfetta capacità reidratante ci fanno dire senza riserve che Performance Sete sia il miglior integratore di Sali minerali mai provato da noi. Abbiamo percepito un beneficio reale, è un prodotto che riteniamo indispensabile per tutte le uscite.


I commenti dei tester:

Marco Aurelio Fontana
: “Performance Sete è uno dei miei “preferiti” tra gli integratori EthicSport. Si beve molto bene, ha un ottimo sapore e soprattutto ti idrata e ti dà energia senza appesantire lo stomaco. Ogni volta che monto in sella, ho Performance Sete in borraccia!”

Samuele Porro: “Di idrosalini ce ne sono tanti, ma devo ancora trovarne uno migliore di Performance Sete! Ottimi entrambi i gusti, il sapore è leggero e l’effetto idratante ed energetico è notevole. Prodotto da 10+!”

Gioele Bertolini
: “Per quanto mi riguarda, la caratteristica fondamentale per un idrosalino è la sua digeribilità. Quando sono in gara e spingo al massimo devo essere certo che i prodotti che consumo non mi diano problemi. Performance Sete è un idrosalino ipotonico particolarmente facile da digerire, inoltre dà una buona carica energetica e ha un sapore molto gradevole…non posso chiedere di meglio!”


5333 visualizzazioni




Ultimi Aggiornamenti

La 3TBike è di Andrea Righettini
Domenica 14 luglio si è corsa a Telve Valsugana, la dodicesima edizione della 3TBike, quarta tappa del Circuito Trentino MTB. Percorso tutto nuovo che ha toccato tanti vecchi punti storici della gara. Salite non troppo lunghe, discese divertenti ma non impossibili. 36 km e 1400m di dislivello con scenari nuovi, discese meno tecniche ma sempre in single track divertenti, "flow" (scorrevoli) come direbbero i pro
Martin Stosek col botto alla Dolomiti Superbike. Mara Fumagalli riporta l'Italia in vetta dopo 11 anni
Il tempo stamattina non prometteva nulla di buono, poi sulla 25esima edizione della Südtirol Dolomiti Superbike a Villabassa, in Alto Adige, si è acceso un bel sole e i 4000 biker al via hanno tirato un sospiro di sollievo. Poi tutti a pedalare sui due tracciati, il percorso lungo di 113 km con 3.357 metri di dislivello e il medio di 60 km e 1.785 metri di dislivello, con gli scenari dolomitici da favola.
Tutto pronto a Telve per la dodicesima edizione della 3TBike
Telve, 12 luglio 2019. E' stato completato nella serata di ieri, il Ponte sul Torrente Maso. Il percorso risulta completo e definito, completamente testabile dai bikers e pronto alla gara di domenica.
La carica dei 4300 alla Dolomiti Superbike
Sono circa 4300 i bikers previsti alla partecipatissima 25.a Südtirol Dolomiti Superbike di Villabassa, suddivisa nei percorsi di 113 km (ore 7.30) e 60 km (ore 8.45), pronta ad emozionare nella giornata di sabato.
Bianchi conclude la propria presenza ufficiale nel mondo off-road racing
F.I.V. E. Bianchi spa rende nota la decisione di concludere la propria presenza ufficiale nel mondo off-road (MTB e Cross) racing, a seguito di una nuova direzione strategica che coinvolge il Reparto Corse Bianchi.


Archivio completo »