Trofeo dei Parchi Naturali 2015

Marathon degli Aragonesi, inizia il conto alla rovescia

,
8690 visualizzazioni


Richiama il nome degli Aragonesi, durante la cui dominazione è stato edificato, a Castrovillari, il castello Aragonese, la Marathon omonima che si svolgerà partendo e arrivando nella città del Pollino e passando per i territori montani e i centri storici di Frascineto e Civita, il prossimo 26 luglio.

La seconda Marathon degli Aragonesi, tappa del Trofeo dei Parchi Naturali 2015 è una gran fondo di mountain bike di grande rilevanza dato che il Trofeo dei Parchi raggruppa le regioni Puglia, Campania, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Molise, Sicilia, Lazio, dalle quali si attendono – per la seconda volta consecutiva – i campioni della specialità ciclistica su fuori strada, attratti da un percorso ineguagliabile dal punto di vista naturalistico e unico dal punto di vista tecnico, dato il fondo su cui gli atleti si cimenteranno.

L’evento, co-organizzato dall’Ente Parco Nazionale del Pollino che lo ha fatto suo già dalla prima edizione, vista la grande motivazione e passione che anima gli organizzatori, la società ASD Castrovillari, e che sarà presentato nei prossimi giorni, avrà un prologo, domenica 12 luglio, con la prova del percorso: ritrovo alle ore 08.30 nel piazzale del Polisportivo 1° Maggio di Castrovillari.

La partenza è prevista per le ore 9.
In fermento la macchina organizzativa guidata da Antonio Limonti e dai suoi collaboratori e supportata dai sindaci dei tre comuni coinvolti, Mimmo Lo Polito, Angelo Catapano e Alessandro Tocci, rispettivamente di Castrovillari, Fascineto e Civita. La partenza – quest’anno – avverrà dal centro città di Castrovillari (via Roma) e l’arrivo presso il Centro Commerciale “le Vigne” dove verrà installata una tensostruttura attrezzata, di oltre 300 mq, che servirà per accogliere i ciclisti e per il pasta party previsto dopo dell’arrivo. Nella grande area di accoglienza saranno presenti anche altri stand e una tenda di soccorso medico, che andranno a formare il “Villaggio Marathon”.
Il piazzale antistante il Centro Commerciale comprende un vasto parcheggio anche per camper, un’area riservata alle docce per gli atleti e una zona per lavaggio bici.

La manifestazione, organizzata sotto l’egida della F.C.I., la Federazione Ciclistica Italiana, è una Gran Fondo di mountain bike agonistica, competitiva e ciclo sportiva per gli amatori, inserita nel calendario del Trofeo dei Parchi Naturali 2015 ed è la seconda ed ultima prova valevole per il challenge Pollino to Pollino. La prima si è svolta il 28 giugno a Terranova di Pollino.

Gli atleti avranno la possibilità di scegliere tra:
1) Marathon di 61 Km con 2.200 metri di dislivello
2) Gran Fondo di 43 Km con 1.500 metri di dislivello
3) Escursionistico di 26 Km con 700 metri di dislivello.

Confermato per il percorso Marathon e Gran Fondo la salita di Monte Moschereto, detta “imperticata”, contraddistinta, quest’anno, dall’hastag #impertichiamoci anche in virtù del successo ottenuto lo scorso anno. La salita, infatti, è ritenuta dagli organizzatori, ma anche dai partecipanti che l’hanno potuta percorrere e apprezzare, tratto distintivo della manifestazione.
Durante il percorso saranno offerti soste ristoro, piccola assistenza meccanica, postazioni di assistenza medica mentre volontari e organizzatori saranno presenti lungo il percorso al fine di garantire a tutti i ciclisti in gara la massima sicurezza.

La gara riveste una grande importanza anche dal punto di vista turistico: il percorso, infatti, rileva un paesaggio naturale unico che da Civita si affaccia sulle gole del Raganello e sul mare Jonio. Tant’è che delle Guide Ufficiali ed Esclusive del Parco Nazionale del Pollino accompagneranno i visitatori che vorranno conoscere più da vicino il Parco del Polino.

Per garantire una buona accoglienza sia ai ciclisti che a loro parenti e amici, l’organizzazione ha provveduto anche a stipulare delle convenzioni con B&B e ristoranti della zona.

A fine gara ci sarà la premiazione dei vincitori, che riguarderà separatamente il campionato regionale “Marathon MTB", con assegnazione del titolo di campione e consegna delle maglie; campionato “Pollino to Pollino” con consegna delle maglie ai primi arrivati nelle due gare di Terranova di Pollino, svoltasi il 28 giugno, e Castrovillari.

LEGGI LA SCHEDA GARA CON PROGRAMMA E PREISCRIZIONI ONLINE


8690 visualizzazioni




Ultimi Aggiornamenti

La 3TBike è di Andrea Righettini
Domenica 14 luglio si è corsa a Telve Valsugana, la dodicesima edizione della 3TBike, quarta tappa del Circuito Trentino MTB. Percorso tutto nuovo che ha toccato tanti vecchi punti storici della gara. Salite non troppo lunghe, discese divertenti ma non impossibili. 36 km e 1400m di dislivello con scenari nuovi, discese meno tecniche ma sempre in single track divertenti, "flow" (scorrevoli) come direbbero i pro
Martin Stosek col botto alla Dolomiti Superbike. Mara Fumagalli riporta l'Italia in vetta dopo 11 anni
Il tempo stamattina non prometteva nulla di buono, poi sulla 25esima edizione della Südtirol Dolomiti Superbike a Villabassa, in Alto Adige, si è acceso un bel sole e i 4000 biker al via hanno tirato un sospiro di sollievo. Poi tutti a pedalare sui due tracciati, il percorso lungo di 113 km con 3.357 metri di dislivello e il medio di 60 km e 1.785 metri di dislivello, con gli scenari dolomitici da favola.
Tutto pronto a Telve per la dodicesima edizione della 3TBike
Telve, 12 luglio 2019. E' stato completato nella serata di ieri, il Ponte sul Torrente Maso. Il percorso risulta completo e definito, completamente testabile dai bikers e pronto alla gara di domenica.
La carica dei 4300 alla Dolomiti Superbike
Sono circa 4300 i bikers previsti alla partecipatissima 25.a Südtirol Dolomiti Superbike di Villabassa, suddivisa nei percorsi di 113 km (ore 7.30) e 60 km (ore 8.45), pronta ad emozionare nella giornata di sabato.
Bianchi conclude la propria presenza ufficiale nel mondo off-road racing
F.I.V. E. Bianchi spa rende nota la decisione di concludere la propria presenza ufficiale nel mondo off-road (MTB e Cross) racing, a seguito di una nuova direzione strategica che coinvolge il Reparto Corse Bianchi.


Archivio completo »