13° Ciclocross del Ponte

Francis Mouray per il bis al 13° Ciclocross Internazionale del Ponte

Cominciano a delinearsi i protagonisti del 13° Cross Internazionale del Ponte

,
3854 visualizzazioni


A poco meno di un mese dall’appuntamento, infatti, conosciamo già alcuni tra i principali attori che si contenderanno il successo a Faè di Oderzo l’8 Dicembre prossimo. In attesa di altri atleti ancora da confermare introduciamo con questo comunicato i principali protagonisti del 13° Ciclocross del Ponte ed incominciamo con Francis Mouray, il vincitore della passata edizione :
Francis Mouray: è un ottimo stradista: ha vinto due corse su strada in Francia nel 2013 e ha chiuso al 20mo posto il Giro d’Italia 2013 con la maglia della FDJ.fr. E’ anche una vecchia conoscenza del nostro ciclocross, alle Bandie vinse la prova di coppa del mondo del 2006.
Attualmente è 5° nel ranking UCI e veste la maglia di campione nazionale. In questa stagione vanta già 6 vittorie in gare internazionali, esattamente come l’anno scorso i n questo periodo. Nell’ultima gara disputata, l’internazionale di Sisteron in Francia, Mouray è stato protagonista di un finale mozzafiato e del tutto inusuale nel ciclocross: dopo esser rimasto vittima di un incidente (rottura del deragliatore) a pochi metri dall’arrivo, ha iniziato una volata a piedi bici in spalla ed è stato battuto al fotofinish da Venturini (Cofidis) che rimontava a tutta in bicicletta.
Nota a margine: compie gli anni l’8 dicembre, proprio il giorno della gara. Probabilmente vorrà festeggiare degnamente la ricorrenza come lo scorso anno.

Enrico Franzoi: Dopo aver fatto i conti con sfortuna e avversari più forti il mestrino di scuola trevigiana (ora trasferitosi a Isola Vicentina) ha vinto a Faè le edizioni 2011 e 2012 i: un arrivo da solo nel 2012, maschera di fango secondo la migliore tradizione del nostro sport, in volata nel 2011 su Marco Aurelio Fontana. Nel suo palmares di Faè anche un argento colto nel 2006 battuto in volata dal campione del mondo Under 23 Zdneck Stybar e l’anno scorso dietro al campione transalpino Mouray. Domenica scorsa, 9 novembre, Franzoi ha vinto l’internazionale francese di Plougasnou battendo in volata proprio Mouray.
Tutto ciò accredita l’impressione che il nostro campione sarà presente in prima persona nelle principali azioni l’8 dicembre.

Marco Aurelio Fontana: Altra stella polare del nostro ciclismo fuoristrada, meglio nella versione MTB anche se la predilezione per l’XC
non gli ha impedito di vincere lo scorso gennaio il titolo italiano a Orvieto. Medaglia di bronzo ai recenti mondiali di crosscountry in Norvegia nonché iridato con Gioele Bertolini, Eva Lechner e Gherard Kerschbaumer nel team relay nel 2013 in Sudafrica, eroico bronzo olimpico Londra 2012 con il tubo della sella spezzato, una somma quindi di medaglie davvero eccezionali. Come si vede il lombardo è uno che non manca gli appuntamenti che contano: nel suo mirino per questa stagione gli assoluti a Pezze di Greco.

I PREPARATIVI.
Non meno importanti fervono i preparativi per proseguire e consolidare la tradizione che vuole Borgo Barattin degno di una gara Internazionale e, in stile Belgio (ma più genericamente Paesi del Nord dove il ciclocross è una religione) saranno allestiti oltre 300 mq con stand enogastronomici, iscrizioni e zona premiazione nel raggio di pochi metri. Una cittadella del ciclocross dove tutto davvero sarà a portata di mano e anche di piedi: senza sorbirsi, cioè, infinite ed estenuanti scarpinate. Il tutto per accogliere al meglio le migliaia di appassionati che giungeranno da tutta Europa.

Per ulteriori informazioni sul 12°Ciclocross Internazionale del Ponte consultare il sito www.sportividelponte.it e la pagina dedicata su facebook.


3854 visualizzazioni




Ultimi Aggiornamenti

Ritorna il Master Cross Selle SMP con 5 tappa internazionali
La stagione internazionale del ciclocross è partita ufficialmente in questi giorni in Europa, e l’Italia presenta il Master Cross Selle SMP Internazionale, circuito che compie quest’inverno 6 anni e raggruppa alcune gare “storiche” del ciclopratismo italiano.
MTB Latium Legend, domenica si corre la Marathon dei Monti Ausoni e del Lago di Fondi
Domenica 22 settembre riprende il circuito MTB Latium Legend con la 22/a edizione della Marathon dei Monti Ausoni e del Lago di Fondi, una prova che avrà a disposizione due percorsi agonistici, una Marathon e una Point to Point. Per il circuito laziale si tratta della penultima prova in calendario prima del gran finale che avrà luogo al Circeo sette giorni più tardi.
TPN: a Fondi il gran finale
Il Trofeo dei Parchi Naturali cala nuovamente il suo sipario a Fondi con la “Marathon dei Monti Ausoni e Lago di Fondi”. Un appuntamento, quello laziale, che nonostante l’età ha ancora nuove cose da dire e percorsi da far scoprire. Tracciati rinnovati e un anno di stop hanno sicuramente contribuito ad accendere l’attesa per il gran ritorno.
Ecco gli azzurri convocati per Grächen
Siamo ormai a pochissimi giorni dagli attesi Campionati del Mondo Marathon di Grächen, in programma domenica 22 settembre in Svizzera. I secondi mondiali Marathon organizzati dalla confederazione elvetica, che ospitò nel 2003 a Lugano Monte Tamaro proprio l'edizione inaugurale di questa disciplina, che è poi cresciuta negli anni creandosi un proprio spazio e calendario sulla scena internazionale del mondo offroad.
Gran finale a Fondi con la Marathon - Point to Point Monti Ausoni e Lago di Fondi
Dopo un anno di ritorna la Marathon - Point to Point Monti Ausoni e Lago di Fondi giunta alla 22° edizione e valida come tappa finale del circuito dei Parchi Naturali del Centro Sud e Terza tappa del Circuito Laziale Latium Legend. Molte le novità, a partire dal percorso Marathon, per tre quarti inedito rispetto all’edizione precedente.
Dall'incontro tra Kalos e MTB San Pietro Salis Bike nasce il Progetto Salento Ciclismo
Dopo tanti anni di attività dedicati al ciclismo giovanile , la Kalos Lecce e la Mtb San Pietro Salis Bike danno vita al Progetto Salento Ciclismo


Archivio completo »