Giro d'Italia Ciclocross

Bertolini - Teocchi, show a Portoferraio

Gare spettacolari al Parco delle Terme di San Giovanni: il valtellinese si conferma leader Uomini Open, mentre cambia la leadership femminile; tra gli Juniores Stefano Sala si veste di rosa

,
9392 visualizzazioni


Grandi emozioni si sono vissute oggi nell’incantevole cornice di Portoferraio: nella localita’ dell’Isola d’Elba si e’ svolta la seconda tappa del Giro d’Italia Ciclocross, “Memorial Ugo Somigli”, competizione internazionale interamente organizzata dall’ASD Romano Scotti. Molto importante e' stata la collaborazione con il Comune, rappresentato quest’oggi dall’assessore allo sport Adalberto Bertucci, presente sul podio per le premiazioni insieme al vicesindaco e assessore al turismo Roberto Marini. La tappa e’ stata dedicata alla memoria di Ugo Somigli, proprietario delle Terme di San Giovanni, che e’ venuto a mancare pochi mesi fa.

Un bellissimo sole e una giornata calda hanno completato la splendida cornice che Portoferraio ha regalato alla corsa rosa, con una buona risposta da parte di tutti gli appassionati che hanno voluto abbracciare, per il secondo anno consecutivo, il GIC sull’isola. Le gare si sono svolte all’interno del meraviglioso Parco delle Terme di San Giovanni: presenti il direttore della localita' termale Emiliano Somigli, oltre a Riccardo Bigolin, vicepresidente di Selle Italia, che e’ uno degli sponsor principali dell’intera corsa rosa internazionale, e Laura Re, responsabile marketing della Locman, azienda che ha messo a disposizione degli orologi e delle maglie per la cerimonia conclusiva.

Tra gli uomini lo show e’ stato tutto di Gioele Bertolini (Selle Italia Guerciotti Elite), che nelle fasi cruciali della corsa ha girato come un orologio svizzero sempre sul tempo di 7’25”. Dietro di lui la maglia bianca Nadir Colledani (Trentino Rosa Anima Nera), dopo i primi due giri, e’ riuscito a lanciarsi all’inseguimento, agganciando la maglia rosa in testa. I due rimangono davanti insieme per poco meno di due giri, mentre dietro Marco Ponta (Cs Esercito - Selle Smp Dama Merida Drc), autore fino a quel momento di una gara regolare, riesce, complice una scivolata di Bertolini, a superarlo momentaneamente in testa. La rimonta del valtellinese e’ a dir poco rabbiosa: risale in sella, supera Ponta e all’ultimo giro resta tutto solo in testa, bissando cosi’ il successo che aveva ottenuto sette giorni fa a Fiuggi, nella tappa inaugurale del GIC.
La maglia bianca di miglior giovane resta ancora a Gioele Bertolini, ma nella prossima tappa sara’ vestita di nuovo da Nadir Colledani.

Tra le Donne Open grande prova di Chiara Teocchi (I.Idrodrain Bianchi): l’atleta, al primo anno da Under 23, ha conquistato la testa della corsa al primo giro, approfittando del ritardo di Alice Maria Arzuffi (Selle italia Guerciotti), che partiva con la maglia rosa dopo il successo di Fiuggi. Al termine del secondo giro la Arzuffi e’ riuscita a rimontare portandosi alla ruota della Teocchi, ma da li’ e’ partito il suo grande forcing che non ha lasciato scampo all’avversaria. Dietro di loro riesce a conquistare la terza posizione Nicoletta Bresciani (Scott) dopo una condotta di gara regolare. Grazie a questo successo la Teocchi veste la maglia rosa: in classifica generale e’ a pari punteggio con la Arzuffi. La maglia bianca, simbolo della migliore giovane, viene vestita da Alice Torcianti (Superbike Team), che ha chiuso con un ottimo quarto posto nella classifica finale di tappa.

Tra gli uomini Juniores si e’ vissuta una gara al cardiopalma, con continui cambiamenti in testa alla corsa: la maglia rosa Giorgio Rossi (I.Idrodrain Bianchi) ha preso la testa della corsa al primo giro, ma Antonio Folcarelli (Drake Team Nw Sport), Jakob Dorigoni (Cadrezzate-Guerciotti) e Stefano Sala (Selle Italia Guerciotti) non gli hanno lasciato grande spazio. La lotta al vertice e’ stata senza esclusione di colpi, con questi corridori che si sono alternati in testa giro dopo giro. Solo nel finale Stefano Sala e’ riuscito a spuntarla davanti a Rossi e a Dorigoni, che sono arrivati a pochi metri l’uno dall’altro. In virtu' di questo successo la maglia rosa passa sulle spalle di Stefano Sala, che in classifica generale ha lo stesso punteggio di Giorgio Rossi.

Per quanto riguarda la categoria degli Allievi abbiamo assistito a una gara ancora una volta molto equilibrata: la maglia bianco-rosa Lorenzo Calloni (Cadrezzate-Guerciotti) ha conquistato la testa della corsa fin dal primo giro, ma e’ stato tallonato per molto tempo da Giulio Galli (Elba Bike - Scott). A tre giri dalla conclusione il leader della generale ha provato a forzare il ritmo e lentamente e’ riuscito a guadagnare sempre di piu’ sul suo diretto inseguitore: Calloni ottiene quindi la sua seconda vittoria in questa edizione del GIC e si conferma in testa alla classifica generale Allievi. Salgono con lui sul podio Giulio Galli e Alberto Brancati (Caprivesi).
Tra le donne non ha avuto nessun problema Sara Casasola (Trentino Rosa Anima Nera), che ha imposto il proprio ritmo fin dalle prime curve. La maglia bianco-rosa ottiene il suo secondo successo consecutivo e conferma la leadership della generale davanti a Francesca Baroni (Melavi’ Focus Bike) e a Nicole Fede (Iaccobike).

Emozioni allo stato puro si sono vissute nella gara Esordienti: dopo un ottimo inizio, la maglia bianco-rosa del mattino Michele Chiandussi (Trentino Rosa Anima Nera) cade a meta’ dell’ultimo giro. Il corridore viene cosi’ superato da un drappello di quattro atleti, che arrivano tutti insieme in volata. All’ultima curva si impone allo sprint Nicolo’ Buratti (Pedale Manzanese) davanti a Daniele Flati (Melavi’ Focus Bike) e ad Alessandro Verre (Loco Bikers). Chiude sesto, a poco piu’ di 40”, Chiandussi, che passa la maglia di leader al trionfatore di giornata Nicolo’ Buratti.
Tra le donne marcia imperiale di Asia Zontone (Jam’s Bike Team Buja) che si riconferma in maglia bianco-rosa davanti a Marina Laezza (Eurobici Orvieto) e a Federica Piergiovanni (Gaetano Cavallaro).

Nella gara promozionale Giovanissimi G6, a trionfare tra gli uomini e’ stato Alessandro Minguzzi (La Fenice Mtb) davanti a Francesco Dreossi (Granzon) e a Mattia Maria Varalla (Bykers Viggiano). Nella categoria femminile si riconferma Chiara Liverani (Cycling Team Pomezia) davanti a Arianna Bonini (Iaccobike Sassuolo) e a Rebecca Spiga (La Fenice Mtb).

Per quanto riguarda le gare riservate ai Master, i successi sono andati alla maglia rosa Massimo Folcarelli (Drake Team Nw Sport) in fascia 1 e a Massimiliano Fraiegari (Fiormonti) in fascia 2. Quest’ultimo e’ in testa alla classifica generale ex aequo con Gianni Panzarini, ma la maglia viene vestita da Fraiegari in virtu’ del successo odierno. Tra le donne si riconferma leader Sabrina Di Lorenzo (F. Moser Cycling Team).

La prossima tappa del Giro d'Italia Ciclocross si terra' il 7 dicembre a Rossano Veneto (Vi).

Ordine d’arrivo Uomini Open:
1 - Gioele Bertolini (Selle Italia Guerciotti Elite) in 59’45”
2 - Marco Ponta (Cs Esercito - Cx Selle Smp Dama Merida Drc) a 12”
3 - Nadir Colledani (Trentino Rosa Anima Nera) a 17”
4 - Lorenzo Samparisi (Cx Selle Smp Dama Merida Drc) a 37”
5 - Stefano Capponi (Drake Team Nw Sport) a 46”

Ordine d’arrivo Donne Open:
1 - Chiara Teocchi (I.Idrodrain Bianchi) in 42’58”
2 - Alice Maria Arzuffi (Selle Italia Guerciotti) a 28”
3 - Nicoletta Bresciani (Scott) a 44”
4 - Alice Torcianti (Superbike) a 1’11”
5 - Rebecca Gariboldi (Lissone Mtb) a 1’31”

Ordine d’arrivo Juniores:
1 - Stefano Sala (Selle Italia Guerciotti) 38’08”
2 - Giorgio Rossi (I.Idrodrain Bianchi) a 12”
3 - Jakob Dorigoni (Cadrezzate-Guerciotti) a 13”
4 - Federico Mandelli (Mtb Increa Brugherio) a 13”
5 - Antonio Folcarelli (Drake Team Nw Sport) a 53”

Ordine d’arrivo Allievi:
1 - Lorenzo Calloni (Cadrezzate-Guerciotti) in 31’38”
2 - Giulio Galli (Elba Bike - Scott) a 41”
3 - Alberto Brancati (Caprivesi) a 49”
4 - Patrick Favaro (Pontino Sermoneta) a 54”
5 - Mario Zaccaria (Prd Sport) a 1’06”

Ordine d’arrivo Allievi Donne:
1 - Sara Casasola (Trentino Rosa Anima Nera) in 34’47”
2 - Francesca Baroni (Melavi’ Focus Bike) a 1’18”
3 - Nicole Fede (Iaccobike) a 2’34”
4 - Valentina Iaccheri (Cadrezzate-Guerciotti) a 3’02”
5 - Ilaria Pola (Melavi’ Focus Bike) a 3’23”

Ordine d’arrivo Esordienti:
1 - Nicolo’ Buratti (Pedale Manzanese)
2 - Daniele Flati (Melavi’ Focus Bike)
3 - Alessandro Verre (Loco Bikers)
4 - Gianmarco Vignaroli (Elba Bike Scott)
5 - Lorenzo Pollicini (Cadrezzate-Guerciotti)

Ordine d’arrivo Esordienti Donne:
1 - Asia Zontone (Jam’s Bike Team Buja)
2 - Marina Laezza (Eurobici Orvieto)
3 - Federica Piergiovanni (Gaetano Cavallaro)
4 - Gaia Rossi (Amici Bici)
5 - Giulia Quattrini (Pontino Sermoneta)

Ordine d’arrivo Giovanissimi G6:
1 - Alessandro Minguzzi (La Fenice Mtb)
2 - Francesco Dreossi (Granzon)
3 - Mattia Maria Varalla (Bykers Viggiano)

Ordine d’arrivo Giovanissimi G6 Femminile:
1 - Chiara Liverani (Cycling Team Pomezia)
2 - Arianna Bonini (Iaccobike Sassuolo)
3 - Rebecca Spiga (La Fenice Mtb)

Ordine d’arrivo Master Fascia 1:
1 - Massimo Folcarelli (Drake Team Nw Sport)
2 - Leonardo Caracciolo (Centro Bici team Terni)
3 - Gianpiero Mastronardo (La Bicicletteria)

Ordine d’arrivo Master Fascia 2:
1 - Massimiliano Fraiegari (Fiormonti Team)
2 - Gianni Panzarini (Drake Team Nw Sport)
3 - Paolo Casconi (Pontino Sermoneta)

Ordine d’arrivo Master Donne:
1 - Sabrina Di Lorenzo (F. Moser Cycling Team)
2 - Laura Sopranzi (Centro Bici Team Terni)
3 - Sabrina Manco (Tugliese

ARRIVI GARA INTERNAZIONALE      ARRIVI GARA NAZIONALE


9392 visualizzazioni




Ultimi Aggiornamenti

Ritorna il Master Cross Selle SMP con 5 tappa internazionali
La stagione internazionale del ciclocross è partita ufficialmente in questi giorni in Europa, e l’Italia presenta il Master Cross Selle SMP Internazionale, circuito che compie quest’inverno 6 anni e raggruppa alcune gare “storiche” del ciclopratismo italiano.
MTB Latium Legend, domenica si corre la Marathon dei Monti Ausoni e del Lago di Fondi
Domenica 22 settembre riprende il circuito MTB Latium Legend con la 22/a edizione della Marathon dei Monti Ausoni e del Lago di Fondi, una prova che avrà a disposizione due percorsi agonistici, una Marathon e una Point to Point. Per il circuito laziale si tratta della penultima prova in calendario prima del gran finale che avrà luogo al Circeo sette giorni più tardi.
TPN: a Fondi il gran finale
Il Trofeo dei Parchi Naturali cala nuovamente il suo sipario a Fondi con la “Marathon dei Monti Ausoni e Lago di Fondi”. Un appuntamento, quello laziale, che nonostante l’età ha ancora nuove cose da dire e percorsi da far scoprire. Tracciati rinnovati e un anno di stop hanno sicuramente contribuito ad accendere l’attesa per il gran ritorno.
Ecco gli azzurri convocati per Grächen
Siamo ormai a pochissimi giorni dagli attesi Campionati del Mondo Marathon di Grächen, in programma domenica 22 settembre in Svizzera. I secondi mondiali Marathon organizzati dalla confederazione elvetica, che ospitò nel 2003 a Lugano Monte Tamaro proprio l'edizione inaugurale di questa disciplina, che è poi cresciuta negli anni creandosi un proprio spazio e calendario sulla scena internazionale del mondo offroad.
Gran finale a Fondi con la Marathon - Point to Point Monti Ausoni e Lago di Fondi
Dopo un anno di ritorna la Marathon - Point to Point Monti Ausoni e Lago di Fondi giunta alla 22° edizione e valida come tappa finale del circuito dei Parchi Naturali del Centro Sud e Terza tappa del Circuito Laziale Latium Legend. Molte le novità, a partire dal percorso Marathon, per tre quarti inedito rispetto all’edizione precedente.
Dall'incontro tra Kalos e MTB San Pietro Salis Bike nasce il Progetto Salento Ciclismo
Dopo tanti anni di attività dedicati al ciclismo giovanile , la Kalos Lecce e la Mtb San Pietro Salis Bike danno vita al Progetto Salento Ciclismo


Archivio completo »