Campionato Italiano Marathon

A Letojanni sarà una grande gara

,


Un campionato di difficile lettura, ma assolutamente da non sottovalutare


La gara più attesa dell'anno è alle porte. Quindici i giorni che ci separano dal Campionato Italiano MTB Marathon. Un campionato targato Sicilia.
Un campionato di difficile lettura, ma assolutamente da non sottovalutare.

A Letojanni potrebbe non vincere il più forte, in assoluto, vincerà l'atleta che saprà leggere la gara meglio dei colleghi, il biker che riuscirà meglio degli avversari a gestire lo sforzo.
No, non sarà una gara tattica, ma potrebbe essere necessario rischiare di perderla per vincerla.

Il 2 giugno serviranno gambe e polmoni in stato di grazia, e una testa, quella si, da campione vero.
Diversi pro-rider che mai avevano partecipato all'evento hanno avuto modo di provare il percorso in queste ultime settimane che ci separano dalla Trinacria Race 2024.

Il loro giudizio sembrerebbe raccontare una gara "facile", durissima nella prima parte, facile e assai poco tecnica nella seconda parte.
Un giudizio che per alcuni versi è assai diverso da quello degli atleti che la gara l'hanno testata nelle precedenti edizioni (non in prova), quando chilometri e dislivelli erano anche minori di quelli di quest'anno.

Chi ha ragione?
Perchè questa differenza di giudizio?
Proviamo a capirne di più, magari arricchendo il discorso con delle riflessioni che nessuno ha finora evidenziato.

Riflessione 1  La Sicilia è più vicina al continente nero che a quello europeo. Detto più semplicemente, il 2 giugno in Sicilia potrebbe far caldo, assai caldo. Potrebbe essere un caldo a tanti sconosciuto e che potrebbe cambiare completamente le carte in tavola.

Riflessione 2  Non esistono gare facili. Se restiamo tra le prove del sud Italia prendiamo come riferimento quella che da tanti è considerata una gara adatta a tutti: la Marathon del Salento. Una gara difatti che propone un percorso con un dislivello positivo al di sotto dei mille metri. Beh, mai come in Salento (si corre tra Marzo e Aprile) abbiamo visto tanti biker vittime dei crampi. Il "fuori giri" è difatti più rischioso nei tratti veloci che in quelli difficili e lenti, dove il ciclista ha più tempo per monitorare i suoi dati sul computerino.

Riflessione 3  La discesa veloce e un pò, a detta di tutti, tecnicamente facile, costringerà gli scalatori ad un ritmo ancor più alto per scrollarsi la concorrenza dei biker cosiddetti di "passo", quei biker che alla lunga potrebbero far valere le loro doti sulle lunghe distanze. Questi ultimi, in caso di volata, sarebbero difatti favoriti rispetto ad un biker leggero, scalatore.

Riflessione 4  Secondo tanti il vincitore impiegherà circa tre ore e trenta per chiudere la gara. Beh, se le discese sono facili e quindi velocissime, quanto tempo i biker passeranno con il naso all'insù?

Altre, tante riflessioni, anche più tecniche, andrebbero fatte... magari le faremo in un altro momento.

Voi intanto affrettatevi ad iscrivervi.
Le iscrizioni chiudono tassativamente alle ore 22 del 26 maggio. Cos'altro aspettate?

Il 2 giugno avrete un occasione imperdibile per festeggiare insieme ai migliori specialisti delle marathon la festa della Repubblica che avete sempre sognato e mai osato chiedere.

La Sicilia è la Sicilia, non perdetevela.

Per info : https://www.trinacriarace.it | https://www.mtbonline.it
A Letojanni sarà una grande gara
6222 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Una Catasta di emozioni sul Pollino grazie alla Ciclistica Castrovillari
Domenica a Campotenese (CS) la manifestazione organizzata dalla ASD Ciclistica Castrovillari in coevento con l' Ente Parco ha spento le sue prime dieci candeline. Un traguardo importante per la manifestazione che negli anni ha mostrato a migliaia di biker l'altra faccia del Pollino, quello del versante calabro.
Quarta edizione della XC Montedonico: riuscitissimo spettacolo della mountain bike tra i boschi di Visciano
Conclusa con successo la XC Montedonico e il Team Bike Visciano ha potuto tirare le somme della quarta edizione andata in scena tra i boschi sopra Visciano, per una gara abbinata al campionato regionale cross country FCI Campania solo per le categorie esordienti e allievi.
SalentoTrail 2024: arriva la seconda edizione dell’unica bike-packing experience del Salento
Seconda edizione di SalentoTrail, unica bike-packing experience nel salento dedicata agli amanti della bici gravel
Adamo fa festa nel ritrovato XCO Città di Modica-Cyclò
La classica manifestazione ragusana, normalmente teatro dell’inizio della stagione per gli appassionati siculi, ha dovuto emigrare nel tempo, per non perdere un’edizione che avrebbe rappresentato un inopinato stop per la sua storia.
Il Re del Pollino è Tony Vigoroso
E' stata una edizione esaltante dal punto di vista dei partecipanti - oltre 400 da tutta Italia - e per la gara che ha regalato, in questa decima edizione della Marathon degi Aragonesi, un combattuto testa a testa, risolto solo grazie al single track che ha determinato la vittoria di Antonio Virogoso.


Altre Notizie »