#ciclocross

Materiale omologato: l'UCI ribadisce l'applicazione dell'art. 1.3.001bis

,


Nonostante gli interventi del presidente Dagnoni, la federazione internazionale ha chiarito, ad oggi, che non può essere prorogata ulteriormente l'applicazione della norma.


Il giorno 12 ottobre il settore fuoristrada ha ricordato, con specifico comunicato, che Su indicazione e in conformità alle normative UCI siamo a segnalare quanto previsto dall'articolo 1.3.001bis, i telai e le ruote utilizzati nel ciclocross per l’attività internazionale dalle categorie agonistiche (Elite-Under23-Junior M/F) dovranno necessariamente essere omologati dall'UCI e/o presenti nell'elenco dei telai/ruote approvati dall’UCI.
Specificando, in particolare, che L’UCI ci comunica ufficialmente che qualsiasi utilizzo di attrezzatura non omologata e/o priva di etichetta UCI (solo telai) comporterà la squalifica o l'impossibilità per il corridore di iniziare la gara.
Una comunicazione che indica un deciso cambio di strategia dell’Unione Ciclistica Internazionale che fino a qualche mese fa aveva assunto un atteggiamento meno restrittivo.

Per capire meglio i termini della questione, ne parliamo con Massimo Ghirotto, Presidente della Commissione Fuoristrada:

Cosa è cambiato rispetto a qualche mese fa?
Questa disposizione era prevista dal regolamento generale UCI da tempo, ma i commissari internazionali, almeno per quanto riguarda le gare di ciclocross, non l’avevano mai applicata, lasciando evidentemente tempo alle aziende di ottemperare alla stessa. Con un comunicato di questi giorni, invece, la Federazione internazionale ha cambiato approccio, facendo partire i controlli nelle gare internazionali. Ci siamo resi conto che questo repentino cambio di strategia, senza una adeguata preparazione e gradualità, può essere un problema. E’ intervenuto anche il presidente Dagnoni, ricordando all’UCI che una simile decisione, a stagione iniziata, rende più difficile l’adozione del provvedimento, creando al contempo disagi. La Federazione internazionale, da parte sua, ha ribadito la propria decisione. Pertanto non ci resta che ricordare a tutte le società che nelle gare internazionali è necessario presentarsi alla partenza con il materiale omologato dall’UCI come previsto dall’articolo 1.3.001bis delle Norme UCI.
Materiale omologato: l'UCI ribadisce l'applicazione dell'art. 1.3.001bis
2978 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Grandi risultati alla sesta prova di Brixia Adventure MTB Progetto 6
Le previsioni meteo avevano fatto preoccupare i candidati partecipanti a quella che è una delle tappe di circuito più attese ed apprezzate di stagione. Matteo Pedrazzani, in un video, aveva subito dichiarato che senza un bollettino di allerta da parte della Protezione Civile la gara si sarebbe svolta regolarmente, studiando eventualmente delle varianti per la messa in sicurezza.
Il TPN questo weekend farà tappa in Sila
Domenica a Camigliatello Silano (CS) si corre l’ottava edizione della prestigiosa Sila Epic, ottava tappa del Trofeo dei Parchi Naturali 2024.
Il Tricolore esplode a Laino Borgo, con la Granfondo dei Bruzi
La carica dei guerrieri delle due ruote si è riversata a Laino Borgo (CS), sfiorando i 200 partecipanti. Un weekend lungo, iniziato già dal venerdì sera con la festa della birra, e proseguito fino al tardo pomeriggio della domenica, sia per gli atleti che per le numerose famiglie al seguito, che hanno riempito i servizi ricettivi della bellissima località Calabrese.
Granfondo Piano Battaglia, un tuffo nel Parco delle Madonie!
La Granfondo di Piano Battaglia, giunta alla sua seconda edizione, organizzata intorno al Rifugio Marini ha dato la possibilità ai tanti partecipanti di poter ammirare le bellezze del parco delle madonie
In Umbria continua il momento magico di Saitta
Chiusura in grande stile per i due circuiti locali di mountain bike, Umbria Marathon Mtb e Umbria Tuscany grazie a una stupenda 16esima edizione della Martani Superbike
Saitta e Parisi conquistano il Pollino
La settima fatica del Trofeo dei Parchi Naturali vede ancora il Parco più grande d'Italia assoluto protagonista. Dopo la Catasta di Campotenese (CS) il circo dei biker l'ultimo weekend di Giugno ha fatto tappa a Terranova di Pollino (PZ), sul versante lucano del parco.


Altre Notizie »