Trofeo dei Parchi Natrali

Sui Monti Eremita e Marzano bis dei Rolling

,
photo credits ©Antonio Caggiano - www.bikerounder.com



Trofeo dei Parchi NaturaliPronti via, la strada sale. Sono sette chilometri interminabili, su asfalto, che accompagnano i biker alle porte del paradiso dei monti Eremita e Marzano. Il serpentone colorato guadagna quota mentre i piccoli fazzoletti di case di Colliano prima, di Collianello più alto, si fanno sempre sempre più piccoli. La montagna, rigogliosa, si fa invece sempre più grande.

Ai nastri di partenza ci sono i tre pretendenti alla generale del Trofeo dei Parchi Naturali, qui alla sua penultima fatica. Spica, Vigoroso e Luciano ovvero i tre nomi che ci hanno accompagnato più spesso in questo entusiasmante 2023. Insieme a loro c'è Ficara, Rolling Bike, un osso più duro del solito in questi ultimi mesi.

Sui tratti più ripidi, e parliamo quasi del 30%, ci sono piccoli tentativi di guadagnare la testa della gara. Sono velleitari. Quando a metà della salita, le due vespe (per via dei colori gialloneri) Spica e Ficara alzano il ritmo, nessuno resiste al loro passo. Questa salita non mente, qui occorre, vuoi o non vuoi, giocare a carte scoperte.

I due Rolling sembrano avere le carte ottime. Dietro di loro Luciano sembra averle buone, Vigoroso, invece, dopo le vittorie ottenute qui nel 2021 e 2022, non sembra poter lottare per il tris. In testa Spica e Ficara fanno gioco squadra e incrementano pian piano il loro margine sui diretti inseguitori. Dietro di loro i più attivi sembrano Mina, Team Bike Siracusa-Noto, Monteleone, Asd Bike 1275, e appunto Luciano.
I ciclisti devono affrontare un doppio di giro di giostra in alta quota.
Sono venti km e 500 metri di dislivello da affrontare due volte. Una formula già vista alla Aspromarathon 2023.
I biker pedalano ai piedi dei fitti boschi dove la luce sembra avere l'interruttore impazzito: va e viene.

E' un anello scorrevole e anche i piccoli tratti in salita, che non mancano, sono affrontati ad un ritmo indiavolato.

Acquisito un buon margine Spica e Ficara sembrano gestire lo sforzo, mentre Luciano, CPS Professional Team, dove aver recuperato quasi tutto il gap è costretto a abbassare il ritmo per non essere vittima dei crampi.
Terminati i due giri dell'anello, dai 1200 metri di monte Castello tocca affrontare l'ultima discesa di 5 km e 550 metri di dislivello.
E' una discesa da aggredire subito a denti stretti con un livello di difficoltà che va man mano incrementando. Nella prima metà è prima battuta, poi una mulattiera con poche asperità.

Nella seconda parte, invece, le pendenze si fanno più importanti e le pietraie si alternano ai tratti dove la bici prende velocità e... guai a distrarsi. A braccia già stremate il gioco si fa più duro negli ultimi 500 metri quando un rock garden, naturale, in stille cross country, richiede una importante dose di manico e coraggio.

La discesa traccita dai ragazzi della ASD Ciclistica Oliveto Citra in poche edizioni è già una delle più iconiche del Trofeo dei Parchi Naturali, amata e odiata, o più semplicemente: rispettata.
Le posizioni di testa non cambieranno fino alla linea del traguardo dove è il siciliano Ficara ad alzare le braccia. Il suo compagno Spica è secondo e può sorridere per una classifica generale che lo vede sempre più in pole position per la vittoria finale.
Completano il podio Luciano, terzo, e i due siciliani Monteleone e Mina.

Vigoroso, Team Sword - Cicli Ilario, è nono.

Tra le donne è la leader Parisi, Bike & Sport, a conquistare l'ennesima tappa di una stagione per lei trionfante.

Prossima tappa, ultima del TPN, la Marathon Bosco delle Pianelle.
L'1 ottobre la grande mountain bike si sposta a a Martina Franca
 

Marathon    65 classificati

1 FICARA PIERPAOLO EL ROLLING BIKE RACING TEAM
2 SPICA EMANUELE UN ROLLING BIKE RACING TEAM
3 LUCIANO ADRIANO M2 CPS PROFESSIONAL TEAM
4 MONTELEONE GIANFRANCO M4 A.S.D. BIKE 1275
5 MINA PIETRO EL TEAM BIKE SIRACUSA-NOTO
6 COPPOLA MAURO M2 ASD LUCKY TEAM
7 ZANNI MIRKO M1 ASD IL TRICICLO SIDICINO
8 SIRICA PASQUALE M1 BARRACUDA BIKE CYCLING TEAM
9 VIGOROSO ANTONIO M1 TEAM SWORD - CICLIILARIO
10 CARNEVALE ITALO M3 ASD SWATTATI TEAM

vai ai risultati

 

Granfondo    112 classificati

1 GRAZIANO ROSARIO M2 ASD SWATTATI TEAM
2 DELUCIA ANTONIO M2 TEAM ERACLE
3 AFFINITO MANCINO LUCIANO JU ASD VESUVIO MOUNTAINBIKE
4 MORABITO EDOARDO VINCENZO ELMT HABITAT
5 AMATO PASQUALE M1 ASD GENESY BIKE
6 SANSEVIERO FRANCESCO M1 ASD BIKE IN TOUR VALLO DI DIANO
7 SIMEONE VINCENZO M3 A.S.D. BIKE SPORT TEAM
8 SEMERARO PASQUALE M4 NEW CYCLING TEAM
9 GIANNI CONCETTO M2 TEAM BIKE SIRACUSA-NOTO
10 CAPUTO FRANCESCO M1 A.S.D. BICICLETTARI

vai ai risultati

Marathon Monti Eremita e Marzano 2023
Marathon Monti Eremita e Marzano 2023
Marathon Monti Eremita e Marzano 2023
Marathon Monti Eremita e Marzano 2023
Marathon Monti Eremita e Marzano 2023
Marathon Monti Eremita e Marzano 2023
Marathon Monti Eremita e Marzano 2023
Marathon Monti Eremita e Marzano 2023
Marathon Monti Eremita e Marzano 2023
Marathon Monti Eremita e Marzano 2023
Marathon Monti Eremita e Marzano 2023
Marathon Monti Eremita e Marzano 2023
Marathon Monti Eremita e Marzano 2023
Marathon Monti Eremita e Marzano 2023
Sui Monti Eremita e Marzano bis dei Rolling
photo credits Antonio Caggiano - www.bikerounder.com
2421 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Gioele De Cosmo brilla alla Costa degli Etruschi Epic 2023
A Marina di Bibbona (LI) è stato un grande spettacolo, con una giornata meteorologicamente perfetta, un percorso esaltante in ottime condizioni e un parterre di altissimo livello. Sono stati quasi 600 gli atleti iscritti, anche se al via ci sono state numerose defezioni a causa del cambio di data che è andato a coincidere con gare concomitanti.
Guerciotti Escape: la bici gravel campione d'Italia
Ai recenti campionati italiani Gravel svoltisi a Fubine Monferrato, le bici Guerciotti hanno conquistato due maglie tricolori, la prima con Matteo Zurlo, classificatori primo tra gli elite, e Matteo Cigala, vincitore nella categoria master.
FAS Airport Services Guerciotti Premac, ingaggiato il campione italiano Mattia Proietti Gagliardoni
Questa settimana è stato finalizzato l’accordo con il campione italiano della categoria allievi, Mattia Proietti Gagliardoni. Mattia Proietti rappresenta uno degli atleti dal più elevato potenziale a livello giovanile
Presentata a Milano la nuova veste del Team FAS Airport Services Guerciotti Premac
Nella cornice dell’Italian Bike Festival di Misano è stata presentata la veste del nuovo team cross FAS AIRPORT SERVICES – GUERCIOTTI – PREMAC. La presentazione ha avuto luogo venerdì 15 settembre alle ore 11 presso il truck Guerciotti alla presenza degli operatori della stampa.
Castro Legend Cup 2023: un parterre da Coppa del Mondo
Fin dall'inizio della stagione il 15 ottobre è una data ben impressa nella mente dei biker. Il 15 ottobre, la Castro Legend Cup, X-Legend d'Italia, chiuderà la stagione agonistica della grande mountain bike. Non bastasse, la finalissima tra i Trofei d'Italia, prova finale del Prestigio di MTB Magazine, quest'anno, per la prima volta, sarà una prova del calendario internazionale UCI.
Ad Eboli applausi e passerella per i protagonisti del circuito X-Country 2023
È stata una festa nella festa ad Eboli con la passerella degli atleti e delle squadre che hanno reso onore al circuito X-Country in nove prove, tra le regioni Campania e Basilicata, nella disciplina olimpica del cross country tra i mesi di marzo ed agosto.


Altre Notizie »