#gravel

2° Mosterrato Race, il gravel sale in cattedra

,



Monsterrato Race 2023Sabato 2 settembre a Quattordio (AL) è andata in scena la 2° Monsterrato Race, 16° e ultima tappa di Coppa del Mondo per bici gravel (UCI Trek Gravel World Series).

Così come accaduto nel 2022, il Monferrato è stato l’unico appuntamento italiano delle Gravel World Series: un successo che fonda le sue radici nella bellezza del paesaggio patrimonio dell’Unesco e del tracciato, nella consolidata organizzazione frutto della collaborazione tra la milanese Bike Comedy Club e la Veloeventi di Casale Monferrato e nella presenza di oltre 600 corridori provenienti da 25 Paesi.

Il percorso di 125 km tra le colline di Alessandria e Asti,  attraverso strade e sentieri che toccano i comuni di Quattordio (sede di partenza e arrivo), Masio, Felizzano, Fubine, Altavilla, Vignale, Camagna, Conzano, Lu-Cuccaro, Viarigi e Cerro Tanaro, lo scorso anno è stato giudicato dagli addetti ai lavori e dal responsabile UCI per il settore fuoristrada (presente come partecipante) il migliore delle Series: c’è quindi fiducia che possa ripetersi e conquistare l’ambito riconoscimento anche in questa edizione. 

Il 2022 ha incoronato vincitore l’olandese Piotr Havic, con l’australiano Nathan Haas secondo (entrambi stradisti Pro). Terzo il ciclocrossista e stradista torinese Luca Cibrario. In ambito femminile, podio di professioniste composto rispettivamente dalla svedese Svenja Betz, dalla nostra Barbara Guarischi e dall’inglese Annabel Fisher. Tra i master 50/54, vittoria del compianto campione Davide Rebellin, che sarebbe da lì a poco scomparso in un tragico incidente.
L’edizione 2023 presentava un parterre de rois composto dalla nazionale italiana gravel diretta dal CT Daniele Pontoni, da Jan Bakelants (vincitore del Giro del Piemonte 2015 e di una tappa al Tour de France 2013), dall’olandese Niki Terpstra (al suo attivo Parigi-Roubaix 2014 e Giro delle Fiandre 2018), dall’irlandese Nicholas Roche e dagli italiani Daniel Oss e Sacha Modolo, tutti pluridecorati su strada. Presenti anche Havik, Haas e Cibrario. Tra le donne, oltre a Fisher e Guarischi, ai nastri di partenza l’australiana Tiffany Cromwell, le giovani Nicole D’Agostin e Giada Borghesi, più la biker argentina Sofia Gomez Villafane. Le categorie amatoriali uomini over 60 e donne over 50 si sono invece misurate sul percorso “Veteran” limitato a 69 km.

Sotto un clima prettamente estivo e una buona affluenza di pubblico a bordo strada, la 2° Monsterrato Race ha visto all’arrivo circa due terzi degli iscritti e - come da pronostico - i Pro hanno prevalso. In ambito maschile, ha trionfato il ceco Petr Vakoc (già vincitore su strada alla Freccia del Brabante 2016) con il belga Jan Bakelants secondo e terzo l’austriaco Sebastian Schonberger.  Ai piedi del podio il nostro Pierpaolo Ficara, mentre in 9° posizione si è classificato l’irlandese Roche, già vincitore di due tappe alla Vuelta di Spagna.

Netta la vittoria di Vakoc che ha staccato di 6 minuti e 8 secondi  un gruppetto di quattro inseguitori, concludendo la prova in 3 ore 41 minuti e 36 secondi. L’olandese Terpstra e l’italiano Oss, protagonisti annunciati, sono giunti rispettivamente 13° e 29°, mentre il vincitore della scorsa edizione Havic ha chiuso al 21° posto.
Nei master 65/69 menzione per l’ex pilota di F1 Alain Prost, che ha colto un buon 8° posto.
Abituale frequentatore delle colline monferrine, il 68enne francese ha mostrato ancora un invidiabile stato di forma.

Tra le donne, successo per la biker danese Annika Langvad, già campionessa mondiale Cross Country e Marathon, che ha chiuso in 4 ore 14 minuti e 41 secondi. Piazza d’onore per la polacca Karolina Migon e terzo gradino del podio per la tedesca Maria Rosa Kloser, staccate rispettivamente di 14 secondi e di 1 minuto e 22 secondi. Tra le favorite della vigilia, ottima prova anche di Cromwell 4°, Borghesi 5°, Gomez Villafane 7° e Fisher 15°. 
 
 
2° Mosterrato Race, il gravel sale in cattedra
3764 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Pollino Bike Festival:sul Pollino tutti pazzi per le due ruote
Una festa per tutti, ricca di incontri, attività, condivisione con un unico filo conduttore: la bicicletta. E' il Pollino Bike Festival, organizzato da Catasta in collaborazione con l'Asd Ciclistica Castrovillari, che per tre giorni animerà l'area attorno al centro turistico e di culture del Parco nazionale del Pollino
La Granfondo dei Bruzi sarà il Campionato Nazionale UISP
La competizione sportiva delle ruotegrasse, valida come 3ª tappa del Circuito Intersud, che comprende ben tre regioni (Basilicata, Calabria e Puglia), sarà anche valevole come prova unica del Campionato Nazionale UISP Mtb 2024
Trinacria Race: un paradiso tutto da scoprire
Avete già preparato le valigie per il weekend del 2 giugno? Che siate pro o master, la Sicilia vi aspetta tutti a braccia aperte, con il suo proverbiale calore
A Letojanni sarà una grande gara
La gara più attesa dell'anno è alle porte. Quindici i giorni che ci separano dal Campionato Italiano MTB Marathon. Un campionato targato Sicilia. Un campionato di difficile lettura, ma assolutamente da non sottovalutare.
10 anni di tracciati per scoprire il Pollino più bello
Dieci anni in sella ad una bici con l'unico obiettivo di far scoprire agli amanti delle due ruote, in particolare quelle grasse, una montagna inedita e avventurosa: il Pollino.


Altre Notizie »