Internazionali d’Italia Series

Trinity cala i suoi giovani assi: Boichis, Magnier e Malacarne attesi alla prova di La Thuile

,
photo credits ©Michele Mondini


Vivaio di tanti fra i maggiori talenti del ciclismo mondiale, il Team Trinity Racing potrebbe riservare sorprese nel quarto appuntamento di Internazionali d’Italia Series, in programma sabato 3 giugno


Internazionali d’Italia SeriesThomas Pidcock, Christopher Blevins, Haley Batten: questi sono soltanto alcuni dei nomi lanciati nel gotha della Mountain Bike dal Team Trinity Racing. Dal 2022 la squadra britannica ha sposato un nuovo progetto che ha coinvolto altri talenti a livello giovanile, dai transalpini Adrien Boichis e Paul Magnier al brasiliano Alex Malacarne. Un tris che con la sua esuberanza potrebbe scombinare i piani dei favoriti di La Thuile MTB Race, la quarta e penultima tappa di Internazionali d’Italia Series in programma sabato 3 giugno in Valle d’Aosta.

Il Team Trinity Racing non è nuovo a grandi prove a Internazionali d’Italia Series e in particolare a La Thuile MTB Race. Nel 2021, Haley Batten e Christopher Blevins si classificarono al terzo e al settimo posto nelle rispettive gare Open, mentre uno dei protagonisti di sabato, il 20enne francese Adrien Boichis, ha già mostrato all’Italia di cosa sia capace, conquistando nel 2021 ben tre tappe di Internazionali d’Italia Series tra gli Juniores prima di laurearsi Campione del Mondo in Val di Sole.

Boichis ha iniziato nel migliore dei modi anche il 2023 vincendo il primo storico Short Track U23 di Coppa del Mondo a Nove Mesto, in Repubblica Ceca. Un ruolino di marcia invidiabile per un atleta così giovane che ha tutte le carte in regola per provare a fare lo sgambetto anche ai grandi della specialità.

“Sto bene, spero di ottenere un bel risultato a La Thuile”, ha dichiarato Boichis. – “Ho appena terminato una breve gara a tappe su strada raccogliendo la mia miglior prestazione con una top 15 nell’ultima tappa di montagna. E’ sempre una bella sensazione correre in Italia dove ho ottenuto i primi risultati importanti in carriera. Spero di fare una bella prestazione e di non avere problemi, ben cosciente che il livello a La Thuile è alto e che questa gara mi servirà anche in ottica Coppa del Mondo”. 

Ancora più giovane di Boichis è Paul Magnier, 19enne che proprio lo scorso anno a La Thuile riuscì a concludere in seconda posizione la gara UCI Junior Series. Quest’anno Magnier si è reso protagonista di una bella prestazione a Capoliveri, chiudendo in decima posizione la gara vinta dal Campione del Mondo Nino Schurter. Un risultato di tutto rispetto per un atleta che sta disputando le prime gare tra gli U23 dopo esser stato costante protagonista nella categoria Juniores.

Il più esperto delle tre frecce nell’arco del Team Trinity a La Thuile è Alex Malacarne, 21enne brasiliano cresciuto all’ombra di Henrique Avancini. In questa prima parte di 2023, Malacarne ha disputato il calendario delle gare brasiliane prima di tornare in Europa per la fase centrale della stagione. Dalla sua ci saranno i numerosi tifosi sudamericani che seguono i loro beniamini sulle piattaforme social di Internazionali d’Italia Series.

Gli atleti del Team Trinity Racing saranno al via della gara Open Uomini che chiuderà il programma di sabato 3 giugno alle ore 14.00. Il programma sarà aperto dalla prova UCI Junior Series alle 10.00, seguita dalle competizioni femminili alle ore 12.00. La giornata di domenica 4 giugno sarà invece dedicata alle categorie giovanili, Esordienti e Allievi.
Trinity cala i suoi giovani assi: Boichis, Magnier e Malacarne attesi alla prova di La Thuile
photo credits Michele Mondini
3326 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Grandi risultati alla sesta prova di Brixia Adventure MTB Progetto 6
Le previsioni meteo avevano fatto preoccupare i candidati partecipanti a quella che è una delle tappe di circuito più attese ed apprezzate di stagione. Matteo Pedrazzani, in un video, aveva subito dichiarato che senza un bollettino di allerta da parte della Protezione Civile la gara si sarebbe svolta regolarmente, studiando eventualmente delle varianti per la messa in sicurezza.
Il TPN questo weekend farà tappa in Sila
Domenica a Camigliatello Silano (CS) si corre l’ottava edizione della prestigiosa Sila Epic, ottava tappa del Trofeo dei Parchi Naturali 2024.
Il Tricolore esplode a Laino Borgo, con la Granfondo dei Bruzi
La carica dei guerrieri delle due ruote si è riversata a Laino Borgo (CS), sfiorando i 200 partecipanti. Un weekend lungo, iniziato già dal venerdì sera con la festa della birra, e proseguito fino al tardo pomeriggio della domenica, sia per gli atleti che per le numerose famiglie al seguito, che hanno riempito i servizi ricettivi della bellissima località Calabrese.
Granfondo Piano Battaglia, un tuffo nel Parco delle Madonie!
La Granfondo di Piano Battaglia, giunta alla sua seconda edizione, organizzata intorno al Rifugio Marini ha dato la possibilità ai tanti partecipanti di poter ammirare le bellezze del parco delle madonie
In Umbria continua il momento magico di Saitta
Chiusura in grande stile per i due circuiti locali di mountain bike, Umbria Marathon Mtb e Umbria Tuscany grazie a una stupenda 16esima edizione della Martani Superbike
Saitta e Parisi conquistano il Pollino
La settima fatica del Trofeo dei Parchi Naturali vede ancora il Parco più grande d'Italia assoluto protagonista. Dopo la Catasta di Campotenese (CS) il circo dei biker l'ultimo weekend di Giugno ha fatto tappa a Terranova di Pollino (PZ), sul versante lucano del parco.


Altre Notizie »