Trofeo dei Parchi Natrali

Trinacria Race: Ok le prove generali

,
photo credits ©Antonio Caggiano - www.bikerounder.com



Trofeo dei Parchi NaturaliPrimo, secondo e terzo gradino del podio. E se non bastasse... anche il quarto. La Trinacria Race 2023, terza prova del Trofeo dei Parchi Naturali, ha parlato la lingua siciliana.

Il favoritissimo della vigilia è Emanuele Spica, portacolori della Rolling Bike.
A raccontarlo è il numero 1 che gli è stato assegnato sulla bici. La gara è adatta alle sue caratteristiche: dura ed esigente, o, detto più semplicente, è in salita.
Pronti via sulle rampe che dal mare di Letojanni puntano le vette dei Monti Peloritani, il palermitano Spica forza il ritmo sbaragliando fin da subito il grosso della concorrenza.
Restano con lui il compagno di squadra Ficara e Mina, Team Bike Siracusa-Noto, entrambi di sangue giallo rosso.

La salita è in asfalto ma le pendenze aggrediscono subito il fiato. Dura partire a tutta per non perdere le ruote più veloci, durissimo il fuori giri. Semeraro, Team Eracle, vincitore del TPN 2022, vede acutizzarsi un dolorino alla gamba ed è costretto a mollare la presa e ad una gara "tranquilla".

Il tracciato disegnato dagli uomini della Special Bikers Elios Team e della ASD Letofreebike "Piero Leone" lascia presto alle spalle il mare catapultando i biker in un luogo che a poca distanza dallo spettacolo di Taormina mostra una faccia della Sicilia altrettanto bella ma assai diversa.
La gara continua tra piccoli borghi interni in cui la vita sembra scorrere assai più lentamente.
Più veloci, invece, anche in discesa, sono le ruote dei due tenori della Rolling Bike. I due sono più agili ad aggredire le rocce riuscendo a far perdere le proprie tracce al terzo incomodo. Dal decimo chilometro ai due atleti gialloneri tocca gestire il vantaggio ed evitare rischi.

Nella prima parte di gara lo sguardo degli atleti è costretto a fissare il cielo. Si sale, da zero a mille, e tocca zigzagare sul terreno sabbioso. Sono poche, pochissime, le discese, che per la "gioia" dei biker finiscono sempre troppo in fretta. Al km 36 il dislivello farà assai paura, saranno duemila netti.

Sui tornanti che si arrampicano verso la cima del Monte Kalfa, a mille di quota, i volti dei biker sono una maschera di fatica.
Fatica che dal primo all'ultimo della classifica si fa sempre più intensa.
Alle spalle della coppia di testa, in cima al GPM, c'è sempre Mina, inseguito da altri due siciliani: Privitera, Special Bikers Elios Team, e Venuti, ASD Bike Marino.
Cinque siciliani al comando nella gara che oggi vestirà i campioni regionali siciliani della specialità marathon.
La grande prova generale in vista della prossima edizione, 2024, che vestirà i biker dei colori della bandiera italiana.

Conquistato il GPM la gara, fino al traguardo, non presenta grosse difficoltà altimetriche e i biker tocca più che altro conservare la posizione. Meglio non rischiare nelle discese, velocissime, e occhi spalancati negli improvvisi cambi di pendenza, di quelli che avvicinano la distanza tra il cuore e la gola. Mina, più granfondista che maratoneta, paga la gestione dello sforzo e sul traguardo perde per un pelo la top ten.

Il copione finale recita: primo Spica, secondo Ficara, terzo, staccato di 5 minuti, Privitera. L'atleta "di casa" vince la volata su Venuti, conquistando così come nella scorsa edizione, il gradino più basso del podio.
Emozionante anche la prova femminile. Molinaro, Swattati Team, e Parisi, Bike & Sport, si perdono di vista fin dal primo metro, salvo, ritrovarsi, inaspettatamente, per entrambe, nella volata finale.
Nessuna delle due aveva osato in discesa, la calabrese Molinaro convinta di avere un importante margine, la lucana Parisi, convinta di essere troppo distante. Vince la Molinaro accorciando sulla Parisi nella classifica del TPN.
Terza è Elizabeth Simpson, Rolling Bike, staccata di 7 minuti.

Grandi podi, grande gara (all'unanimità), ottimi numeri.
Oltre cinquecento ai nastri di partenza e un nome, un visionatore, d'eccellenza, quello di Massimo De Bertolis, l'unico italiano capace di conquistare il mondiale marathon.

Il campione trentino era qui assieme al responsabile del settore fuoristrada Massimo Ghirotto per dare le giuste dritte in vista del campionato italiano.

Due nomi di eccellenza per una gara, che anche quest'anno, ha puntato, e quasi raggiunto (se vogliamo essere severi) l'eccellenza.
A quanto abbiamo capito altri chilometri, altre fatiche, probabilmente (sicuramente) si aggiungeranno per l'edizione, attesissima, del 2024.

Noi, di certo, non vediamo l'ora di esserci. E voi.. siete pronti per la grande festa?

Testo e Foto di Antonio Caggiano - www.bikerounder.com
 

Marathon    147 classificati

1 SPICA EMANUELE UN ROLLING BIKE RACING TEAM
2 FICARA PIERPAOLO EL ROLLING BIKE RACING TEAM
3 PRIVITERA ANDREA EL SPECIAL BIKERS ELIOS TEAM
4 VENUTI NICOLA ELMT ASD BIKE MARINO
5 VIGOROSO ANTONIO M1 TEAM SWORD - CICLIILARIO
6 LUCIANO ADRIANO M2 CPS PROFESSIONAL TEAM
7 VIRGA ANDREA EL TEAM RACE MOUNTAIN
8 MACCHIONE PIETRO ELMT ASD PRO BIKE MULTICAR GRUPPO AMARU
9 MONTELEONE GIANFRANCO M4 A.S.D. BIKE 1275
10 SALANITRI NICOLO UN A.S.D. BIKE 1275

vai ai risultati

Granfondo    268 classificati

1 PUGLISI ANTONINO M2 A.S.D. LIOTRI ON THE ROCKS
2 CICCIARI GIUSEPPE M2 A.S. DILETTANTISTICA CIUVENTA PACESE
3 GRAZIANO ROSARIO M2 ASD SWATTATI TEAM
4 DELUCIA ANTONIO M2 TEAM ERACLE
5 IANNELLO SEBASTIANO M3 TEAM BIKE SIRACUSA-NOTO
6 GIANNI CONCETTO M2 TEAM BIKE SIRACUSA-NOTO
7 RUSSOTTI DANIELE M3 ASD ANDREA TROVATO
8 PAGANO SALVATORE MARCO M3 ASD ETNA SPIRIT
9 TRAMONTANA FRANCESCO ELMT BAS TEAM SWORD CICLI ILARIO
10 SOFIA GIUSEPPE ELMT ASD PRO BIKE MULTICAR GRUPPO AMARU
Trinacria Race 2022 - foto di Antonio Caggiano - www.bikerounder.com
Trinacria Race 2022 - foto di Antonio Caggiano - www.bikerounder.com
Trinacria Race 2022 - foto di Antonio Caggiano - www.bikerounder.com
Trinacria Race 2022 - foto di Antonio Caggiano - www.bikerounder.com
Trinacria Race 2022 - foto di Antonio Caggiano - www.bikerounder.com
Trinacria Race 2022 - foto di Antonio Caggiano - www.bikerounder.com
Trinacria Race 2022 - foto di Antonio Caggiano - www.bikerounder.com
Trinacria Race 2022 - foto di Antonio Caggiano - www.bikerounder.com
Trinacria Race 2022 - foto di Antonio Caggiano - www.bikerounder.com
Trinacria Race 2022 - foto di Antonio Caggiano - www.bikerounder.com
Trinacria Race 2022 - foto di Antonio Caggiano - www.bikerounder.com
Trinacria Race 2022 - foto di Antonio Caggiano - www.bikerounder.com
Trinacria Race 2022 - foto di Antonio Caggiano - www.bikerounder.com
Trinacria Race 2022 - foto di Antonio Caggiano - www.bikerounder.com
Trinacria Race: Ok le prove generali
photo credits Antonio Caggiano - www.bikerounder.com
5948 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Anche a Sinalunga Valdrighi non ha rivali
La stagione di Stefano Valdrighi sta raggiungendo connotati eccezionali. Dopo Orvieto, Monteriggioni, Argentario e Syrah, il portacolori del Bottecchia Factory team porta a casa anche l’edizione del trentennale della Sinalunga Bike, continuando la sua straordinaria collezione di successi nel 2024
Sinalunga Bike, sarà un trentennale con i fiocchi
Saranno ben 6 i circuiti che grazie alla Sinalunga Bike di domenica prossima andranno avanti di un ulteriore passo
Domenica si torna in Pista
Pochi giorni ci separano dalla terza tappa del Trofeo dei Parchi Naturali. Domenica toccherà ad uno degli appuntamenti più amati della mountain bike nazionale: la prestigiosa Marathon del Salento
A Belvedere Marittimo doppio battesimo per la mountain bike il 14 aprile: Trofeo Soleo XC e circuito X-Country
Sulla Riviera dei Cedri, quando si pensa al ciclismo fuoristrada si è portati a fare riferimento all’attivissimo sodalizio dell’Asd Belvedere-Ciclone che da anni si impegna nella promozione dell’attività giovanile con la mountain bike e il ciclocross nel periodo invernale
Tutto è pronto a Roccasale per la seconda prova del circuito del Gran Prix Centro Italia Mtb Giovanile.
Domenica 14 aprile, a Roccasale (Aquila)si terrà l’importante gara nazionale di cross country, valida per l’edizione 2024 del nostro circuito. Una novità importante all’interno del Gran Prix, nella due giorni valida per la quarta edizione della gara dedicata a Teodora e Ludovico. Per l’occasione sono attesi 300 atleti con famiglie e tecnici al seguito, e quindi anche il pubblico delle grandi occasioni.
Un campionato italiano Made in Sud
La data del 2 giugno è da tempo ben fissa nella mente dei bikers. Sono cinquantaquattro i giorni di allenamento a disposizione degli atleti che ambiscono ad indossare le prestigiose maglie di campione italiano mtb marathon.


Altre Notizie »