Anteprima

Cicli Olympia presenta la nuova F1-X

,


La full preferita dai pro bikers di Olympia si alleggerisce e non tradisce la sua anima race: più travel nelle sospensioni, baricentro abbassato, leveraggi ottimizzati, geometrie ritoccate per avere più stabilità in discesa


In casa Olympia l’evoluzione non si ferma ed F1-X ne è un esempio lampante. La biammortizzata che si è fatta largo nei circuiti XC e Marathon assieme ad atleti come Claudia Peretti, Filippo Fontana e Daniele Braidot torna alla carica mantenendo immutata la sua attitudine alla competizione, con interessanti aggiornamenti nel design e nell’allestimento. 

Come hanno potuto verificare i visitatori di Eicma, la F1-X della gamma 2023 è una bici con un baricentro più vicino al suolo, geometrie studiate per un ottimo feeling di guida in discesa senza penalizzare l’arrampicata, dove l'escursione più ampia all’anteriore viene compensata dalle quote del telaio. Insomma, una vera e propria leonessa del fuoristrada, che si prepara ad affrontare percorsi sempre più tecnici e, nel corso della sua metamorfosi, lascia sul terreno 100 grammi rispetto alla versione precedente. 

Una novità sostanziale della nuova F1-X è la sospensione centrale, che viene spostata in basso e semi-integrata nel telaio.
F1-X particolare della sospensione centrale
Una peculiarità di questa soluzione costruttiva è che la sospensione sfrutta lo stesso perno in acciaio su cui si articolano gli steli inferiori del carro, risparmiando così un pivot e dando vita ad un comparto unico più robusto, rigido e leggero. Abbassando ed arretrando il fulcro è migliorata l’efficienza della sospensione, che lavora in modo più fluido e preciso. L’integrazione nel telaio la isola e protegge dagli agenti esterni. La parte superiore dell’alloggiamento è coperta da una guarnizione in gomma. 

Il nuovo design non compromette in alcun modo la praticità della regolazione e della manutenzione, che possono essere effettuate agevolmente dall'esterno tramite gli appositi accessi.
Una cover posteriore permette di intervenire sulla valvola della sospensione e sull’innesto del cavo di blocco della stessa. 
F1-X - vista forcella
La robusta forcella anteriore con steli da 35 mm guadagna 10 mm di escursione, per un travel totale di 110 mm. Le geometrie della bici, grazie alle dimensioni ristrette dello sterzo, fanno sì che il posizionamento dell’atleta e le quote di reach e stack non subiscano variazioni, a vantaggio della facilità di guida. 

Il tubo sella è stato verticalizzato seguendo una progressione che varia in base alla statura del biker: si parte dai 76,5° della S e si scala di mezzo grado in ciascuna delle misure successive. Ciò consente di offrire sempre il miglior bilanciamento in sella e un'ottima stabilità durante i tratti più impervi, anche se si volesse portare la forcella ad un escursione da 120 mm (è possibile farlo cambiando semplicemente l’asta interna della sospensione di serie). L’avanzamento della posizione va di pari passo con un angolo sterzo che si apre di 1,5°, sino a raggiungere un’ampiezza di 67,5°. La forcella leggermente più distesa e il carro posteriore accorciato a 430 mm conferiscono una maggiore linearità all'avanzamento nel superare gli ostacoli in discesa.
 
F1-X - sospensione centrale
La serie sterzo da 1.5/1.5, sviluppata da Olympia assieme a FSA, è dotata di due ingressi da ciascun lato per l’integrazione dei cablaggi in una posizione che agevola lo scorrimento dei cavi e la fluidità della rotazione del manubrio.
Il telaio in fibre di carbonio T1000, T800, T700 e M40J è realizzato con la tecnologia EPS, che uniforma la superficie interna del monoscocca ed elimina il materiale in eccesso.
Tutti i cablaggi sono a scomparsa.
 
F1-X
Il link in carbonio è stato snellito. Così come è avvenuto nella forcella, anche la lunghezza della sospensione centrale viene aumentata e portata a 190x45mm.

L’allestimento di F1-X prevede ruote da 29’’.
 
Cicli Olympia presenta la nuova F1-X
1777 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Anteprima TPN 2023
Le immagini delle 10 tappe del Trofeo dei Parchi naturali 2022 e i commenti dei partecipanti. Un invito a partecipare all'edizione 2023!
Il saluto da parte del Team Centro Italia Scuola di ciclismo Dario Cioni ASD
Tra qualche giorno si alzerà il sipario sull’edizione 2023 del Gran Prix Centro Italia Mtb Giovanile. Nel comitato organizzativo dell’importante circuito nazionale giovanile (nato nel 2015) fa parte anche il dinamico Pierangelo Brinchi presidente del sodalizio del Team Centro Italia Scuola di ciclismo Dario Cioni Asd.
La Trinacria Race fa scacco matto in due mosse
Il prossimo 30 Aprile la Tinacria Race vestirà i biker siciliani dei colori giallo e rosso dell'isola più grande d'Italia.
Due regioni e dieci cross country nel 2023 in un circuito sotto il marchio di X-Country Basilicata-Campania
Dopo il letargo invernale dedicato al ciclocross, l’attesa sarà ben ripagata per i praticanti di mountain bike cross country delle regioni Campania e Basilicata.
Pronto al via il 5° Puglia MTB Challenge, nove mesi di spettacolo e 23 gare tra Puglia e Basilicata
Il mondiale di ciclocross è ormai alle spalle, ma per lo spettacolo del ciclismo non c'è pausa nella catena di emozioni. In Puglia e Basilicata, per esempio, si è già pronti a dare il via a una stagione di Mountain Bike che si preannuncia ricca come, o forse già di più, degli scorsi anni.
XCO di Modica, tra sport e turismo
Dopo il successo delle prime due edizioni torna il prossimo 5 marzo l’XCO Città di Modica Cyclò, divenuto ormai uno degli appuntamenti centrali della stagione di mtb in Sicilia.


Altre Notizie »