Coppa del Mondo UCI MTB

A Carod l'ultimo Short Track al maschile. Corona ad Haterly

,
photo credits ©Michele Mondini



Ultimo round a Titouan Carod, Coppa del Mondo ad Alan Hatherly: la Val di Sole ha emesso i verdetti della Coppa del Mondo di Short Track, venerdì 2 settembre. Forte del margine di vantaggio acquisito nei precedenti round di Coppa, il sudafricano Hatherly ha interpretato la gara all’attacco con un obiettivo ben preciso in mente: fiaccare la resistenza del suo unico avversario per la vittoria finale, lo svizzero Filippo Colombo.

Hatherly è partito in testa e non si è mai guardato indietro, spingendo ad un ritmo forsennato senza mai chiedere un cambio all’unico avversario rimasto agganciato alla sua ruota, il francese Carod. Alle loro spalle il gruppo dei più forti andava selezionandosi, con frequenti cambi al comando e un tentativo di accelerazione dello stesso Colombo attorno a metà gara. A tre tornate dalla fine, tuttavia, è stata l’azione di Luca Braidot a scavare le vere differenze, con il solo Schurter capace di tenerne la ruota. 
 
La contesa si è risolta nella tornata conclusiva con lo scatto decisivo di Carod che si è lasciato alle spalle un ormai esausto Hatherly. Alle loro spalle, Luca Braidot ha recuperato fino a terminare a 9 secondi dal vincitore, distanziando di qualche secondo Nino Schurter e lanciando un segnale al suo principale rivale in vista del Cross Country di domenica. Grazie ai punti guadagnati nella prova odierna, Braidot è infatti salito al secondo posto in classifica generale a 130 punti dallo svizzero: saranno in palio gli ultimi 250 della stagione.
 
“Dopo aver vinto a Mont-Sainte Anne un mese fa, ho cercato la vittoria anche qui in Val di Sole”, ha detto il vincitore Carod. – “Sono davvero felice e voglio congratularmi con Alan Hatherly perché è andato davvero forte. Ero ben cosciente che sarebbe partito a tutta per vincere la classifica, tanto di cappello a lui ma sono davvero felice per me stesso. Ora sono concentrato per il Cross Country di domenica”.
 
“Sono davvero orgoglioso di essere il primo vincitore della Coppa del Mondo di Short Track. Vincere la classifica richiede tanta costanza, è molto impegnativo averla per tutto l’anno. Filippo Colombo era il mio grande avversario per la classifica, ma ho cercato di gestire il vantaggio e ho corso per la vittoria finale”, ha ammesso Hatherly.

“Oggi probabilmente avevo la gamba per stare con la coppia di testa, ho temporeggiato troppo e quando mi sono mosso da dietro era troppo tardi", ha dichiarato Luca Braidot. - "Hatherly è partito per vincere la classifica di Coppa, Carod è stato furbo e gli è rimasto a ruota, e ovviamente ha vinto la gara. Da dietro abbiamo accelerato insieme a Nino, che non mi ha dato un cambio, ma francamente è anche giusto così; nel finale ho avuto quasi la sensazione che volesse salvare qualche energia per domenica. Adesso c’è il Cross Country di domenica, nemmeno io so cosa dovrebbe accadere per vincere la classifica, ma di sicuro intendo provarci. Nino è il cliente peggiore possibile, ma sono qui, è possibile, e ho dalla mia il pubblico di una meravigliosa Val di Sole. Domenica ci sarò anch’io.”
 
A Carod l'ultimo Short Track al maschile. Corona ad Haterly
photo credits Michele Mondini
750 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Paez chiude alla grande l’Umbria Crossing
Dopo lo straordinario successo del trail running, alla domenica è toccato agli specialisti della Mtb esibirsi nel quadro dell’Umbria Crossing Outdoor Festival, la grande manifestazione offroad di Bettona che ha portato migliaia di appassionati dello sport all’aria aperta a competere o semplicemente a divertirsi nel cuore della Valle Umbra, nei territori al confine fra Umbria e Toscana.
Mediterraneo Cross bussa alle porte
Manca poco più di un mese allo start dell’edizione 22-23 del Mediterraneo Cross. Il 30 Ottobre, cerchiate in rosso la data, poichè parte dalla Campania la nuova edizione del trofeo più rappresentativo del sud Italia di Ciclocross.
La GimondiBike Internazionale Banca Mediolanum 2022 elegge Alexey Medvedev e Chiara Teocchi a Iseo
Già nel 2018 era riuscito a lasciare il segno a Iseo e oggi il russo Alexey Medvedev, ex campione europeo Marathon, è riuscito a rivincere ancora la GimondiBike Internazionale Banca Mediolanum.
Saraceni Mtb Race domenica 2 ottobre con un rinnovato look nella logistica e nel percorso
Ciclismo off-road spettacolo domenica 2 ottobre ad Agropoli con il ritorno della Saraceni Mtb Race: l’Asd Cilento Mtb ha predisposto il piano di lavoro sul fronte organizzativo per non far mancare nulla alla vasta platea di appassionati della mountain bike aderente al Giro della Campania Off Road e soprattutto al Prestigio Mtb (della rivista di settore Mtb Magazine) per il secondo anno di fila.
L’ultima sfida MTB di stagione si corre in Puglia, a Castro
Una data cerchiata di rosso dai biker di tutta Italia: il 23 Ottobre a Castro (LE) si corre per entrare nella leggenda.
Salento Adventure MTB: l'evento sportivo non competitivo Salentino
Sabato 24 e domenica 25 settembre si svolgerà la “Salento Adventure MTB”, manifestazione sportiva non competitiva dalle caratteristiche spiccatamente salentine, organizzata dall’A.s.d. Pro Racing Lecce Bike Team


Altre Notizie »