Trentino MTB

La Bike fa festa sul Baldo

,



Il Monte Baldo è pronto ad ospitare la prima della “Monte Baldo Bike", il nuovo evento dedicato alla mtb organizzato per questo fine settimana dalla S.C. Avio in collaborazione con l’Azienda per il Turismo Rovereto Vallagarina e Monte Baldo, per conoscere ed apprezzare, attraverso la passione a due ruote, uno degli ambienti più interessanti dal punto di vista naturalistico in Trentino. Dal programma di massima si può evincere che si tratterà di una grande festa di due giorni dedicata non solo agli atleti, ma anche alle loro famiglie.

Il programma prevede per sabato mattina, una pedalata in e-bike alla scoperta del Giardino Botanico d’Europa, alla quale parteciperanno le autorità e tante persone curiose di conoscere più a fondo questo straordinario territorio. Per questo, alla pedalata sarà presente anche una guida speciale, profonda conoscitrice del Monte Baldo, della sua storia, della flora e della fauna, delle sue caratteristiche che hanno reso questa montagna il Giardino d’Europa e che allieterà durante la passeggiata con questi racconti. All’arrivo della pedalata, pranzo istituzionale e quindi, si entrerà nel cuore della manifestazione con la Mini Monte Baldo Bike - 6° Trofeo Falconeri che vedrà in gara più di 220 Giovanissimi (categorie G1 - G6) ed altri 40 ragazzini iscritti alla promozionale. Grande soddisfazione per il movimento giovanile che si concluderà con la qualificazione nazionale al Trofeo CONI. Nel frattempo, sarà in piena attività la fattoria didattica allestita per l’occasione, mentre la Malga Dossioli e lo Chalet Falco saranno aperti e pronti ad ospitare l’ondata di visitatori del Baldo.

Dunque il territorio è pronto a ricevere ed abbracciare quanti domani vorranno salire sui Dossioli.

Per quanto riguarda domenica, sarà il giorno dell’edizione zero della gara in mtb “Monte Baldo Bike, festa, terza tappa del Circuito Trentino MTB. Quello che andranno ad assaggiare con le ruote grasse i corridori più esperti e più agonisti, i più tecnici, sarà qualcosa per nulla facile, perché dovranno dare fondo a tutte le energie che avranno in corpo per fare fronte ad una gara particolarmente tecnica.

Nei giorni scorsi il campione di casa, Andrea Righettini, è uscito in prova sui 37 km e 1450 metri di dislivello di un percorso da non sottovalutare: una gara con la “G” maiuscola, dove non devi sprecare niente e non devi fare il furbo all’inizio perché gli ultimi dieci chilometri ti segano le gambe.

Gara difficile, gara fisicamente e tecnicamente importante, dove bisognerà avere grande testa, grande cuore, grandi gambe, per arrivare in fondo.

Il presidente della S.C. Avio - organizzatore e deus ex machina della manifestazione, Antonio Benvenuti: “Grandi sforzi da parte di tutta la società e di tutti i miei collaboratori, stiamo dando il massimo, cercando di curare tutto nei minimi particolari, non vogliamo lasciare nulla al caso. E’ difficilissimo seguire tutto, trovare l’equilibrio giusto e le forze giuste, soprattutto adesso che siamo alla vigilia del risultato di sette mesi di lavoro. Notti insonni a volte, orari impossibili, pressioni altissime: abbiamo imparato cosa è la resilienza, rimanere uniti in piedi, piegarsi ma non rompersi e non mollare mai, avendo chiaro il nostro obiettivo che è quello del territorio, di far apprezzare a tutti i nostri ospiti, un Monte Baldo nel suo massimo splendore, nella sua grande bellezza, divertendosi”.

L’appuntamento con la Monte Baldo Bike è domenica, ore 10:00, ai Dossioli di Avio.
La Bike fa festa sul Baldo
639 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Sila EPIC : importanti variazioni sul regolamento
A rettifica di quanto espresso nel regolamento, riteniamo opportuno effettuare alcune variazioni.
Saitta ci prende gusto
La gara organizzata da Luciano Forlenza e dal suo team Bike & Sport è stata impegnativa, a differenza di quanto potevano raccontare i crudi dati tecnici: 42km e 1400m di dislivello.
Assolo Rebagliati a Valsugana Wild Ride. Pietrovito domina tra le donne
Ci si attendeva una gara aperta, e le previsioni della vigilia non sono state deluse. A vincere l’edizione 2022 di Valsugana Wild Ride, sabato 30 luglio, è stato Marco Rebagliati (Wilier 7C Force), in testa alla gara fin dai primi metri, e capace di resistere al rientro prepotente di Andrea Righettini (Olympia Factory Team), abile a sfruttare le sue doti di discesista nella tecnica picchiata finale.
Successo a tutto tondo del Trofeo Mtb Città di Paterno
La tradizione del fuoristrada a Paterno di Potenza non perde colpi di fronte a un Trofeo Mtb Città di Paterno arrivato quest’anno alla 16°edizione.
Aiutiamo Leo!
La passione per la bici, un salto, il buio, un sogno interrotto...emorragia cerebrale, il coma, il risveglio... un uomo cambiato


Altre Notizie »