Trofeo dei Parchi Naturali

Trinacria e Nuvole. E tanta voglia di pedalare

,
photo credits ©Antonio Caggiano - bikerounder.com



Trofeo dei Parchi Naturali 2022Le nuvolone grigie minacciano di bagnare la quarta prova del Trofeo dei Parchi Naturali ma i biker in griglia sembrano non essere per nulla intimoriti dalle previsioni meteo, affatto buone.
La Trinacria Race organizzata dalla Special Bikers Elios Team, in collaborazione con la ASD Leto Freebike “Piero Leone”, parte asciutta ma con i secondi contati, con una nuvola sul collo.

Dal lungomare di Letojanni è subito salita, salita vera, circa 8 km che mordono fin da subito le gambe. Sul primo tratto in asfalto le pendenze a doppia cifra tirano il collo al serpentone che si aggroviglia tra i tornanti che guadagnano quota.
Tony Vigoroso (Rolling Bike) è in gran forma e in un breve tratto in discesa cerca di mettere un po' di margine tra sé e i suoi avversari mentre il suo compagno Colonna, il favorito della vigilia, è costretto al ritiro per problemi fisici.
Sulla successiva salita con fondo pietroso il solo Mirko Farnisi (Special Bikers Elios), uno dei più talentuosi bikers che il sud Italia abbia mai conosciuto, è capace di riportarsi su Vigoroso.
Da qui in poi, i due, fanno gara ad elastico sul terreno bagnato, pesante, che amplifica ancor di più i ben 2400 metri di dislivello previsti.

Il fango si incolla alle ruote e non bastasse, dopo un’ora di gara, la pioggia e la nebbia fanno il loro ingresso in questa appassionante Trinacria Race.
Sui tornanti in sterrato che puntano il GPM di Monte Kalfa, a quota mille metri, esatti, i biker sono avvolti nella nebbia diventando irriconoscibili, anche per le proprie mamme.
Non si vede ad un centimetro di distanza, si sente solo il rumore della fatica e dei colpi impressi con forza sui pedali.

Il sudore dei protagonisti è un tutt’uno con la pioggia e uno alla volta, lentamente, conquistano la vetta, accolti dalle note dell’Ave Maria di Schubert che risuona dal Santuario della Madonna dell’Aiuto posto proprio sulla cima del Monte Kalfa.
Superato il GPM, tocca scendere quasi al buio. I biker devono mantenere alta la concentrazione, gli occhi spalancati per leggere bene le traiettorie e magari, perché no, chiudere un aiutino alla Madonna.
È una gran gara, resa ancor più spettacolare dalle condizioni difficili, di quelle che restano impresse, come l’annata di un buon vino.

Lungo la discesa le gocce di pioggia picchiano forte sugli atleti e il rumore è intervallato da quello delle pasticche dei freni che stridono sui dischi bagnati.
Vigoroso, ora solo in testa alla gara, sfrutta la moto apripista come riferimento ma dopo un po’ vede sopraggiungere Farnisi che riesce a tappare un distacco di oltre un minuto, pur senza riferimenti.
Vigoroso, più magro, è infreddolito e lascia, dopo una gara di testa, il lavoro sporco a Farnisi, molto a suo agio nei tratti tecnici e resi viscidi dalla pioggia.

Alle loro spalle, Privitera (Special Bikers Elios Team), finalmente ritornato nelle posizioni che contano, cerca di conservare un margine di sicurezza su Semeraro (Eracle) e Virga (Race Mountain) per conquistare un prezioso e meritato podio.
All’ultimo chilometro, magistralmente disegnato da Luigi Congiu e da Enzo Lo Monaco, Vigoroso e Farnisi si giocano la gara in una lunga volata al cardiopalma, inseguendo la corsa del torrente Letojanni verso il mare.
Vigoroso prende la testa e all’ultima curva, a gomito, (che dalla spiaggia riprende il viale d’arrivo) Farnisi nulla può per recuperare la posizione ed è costretto ad accontentarsi del secondo gradino del podio.
Terzo è Privitera staccato di 6 minuti.

Tra le donne inarrestabile la marcia della Parisi (Rionero Il Velocifero), sempre più padrona del Trofeo dei Parchi Naturali, capace di rifilare 37 minuti alla Simpson (Mongibello MTB) e 56 minuti alla Venturella (Madonie Bike).



Servizio fotografico a cura di Bikerounder.com
Video e voce a cura di Giulio Carbone
Timing a cura di hotlaps - by MTBonline.it

 

Marathon    121 classificati

1 VIGOROSO ANTONIO EL A.S.D. ROLLING BIKE
2 FARNISI MIRKO EL SPECIAL BIKERS ELIOS TEAM
3 PRIVITERA ANDREA EL SPECIAL BIKERS ELIOS TEAM
4 SEMERARO ROBERTO ELMT TEAM ERACLE
5 VIRGA ANDREA UN TEAM RACE MOUNTAIN
6 VENUTI NICOLA ELMT A.S.D BIKE MARINO
7 MIGNOLI FRANCESCO M1 A.S.D. BIKE SPORT TEAM
8 D AMICO LUIGI EL A.S.D. BIKE SPORT TEAM
9 PARISI ANGELO M2 A.S.D. BIKE 1275
10 MIRABILE ALESSIO EL SPECIAL BIKERS ELIOS TEAM

vai ai risultati

Granfondo    192 classificati

1 GRAZIANO ROSARIO M2 ASD SWATTATI TEAM CATANZARO
2 GIANNI CONCETTO M2 TEAM BIKE NOTO SALVATORE RAMETTA
3 PUGLISI ANTONINO M2 A.S.D. LIOTRI ON THE ROCKS
4 RUSSOTTI DANIELE M3 ASD ETNA SPIRIT
5 PAGANO SALVATORE MARCO M3 ASD ETNA SPIRIT
6 ROMANA ANTONINO JU TEAM RACE MOUNTAIN
7 RUSSO ANDREA ELMT ASD ENERWOLF
8 GIANNI BIAGIO M2 ASD ETNA SPIRIT
9 NIGRO LUCA M3 GIGABIKE
10 CASSANITI VINCENZO M3 ASD ETNA SPIRIT

vai ai risultati

 
Trinacria Race 2022 - passaggio finale
Lo spettacolare passaggio sull'arenile - foto by Antonio Caggiano www.bikerounder.com
Guado
Guado - foto by Antonio Caggiano www.bikerounder.com
Monte Kalfa
Passaggio al GPM del Monte Kalfa- foto by Antonio Caggiano www.bikerounder.com
Guado
L'arrivo è vicino! - foto by Antonio Caggiano www.bikerounder.com
Trinacria e Nuvole. E tanta voglia di pedalare
photo credits Antonio Caggiano - bikerounder.com
3330 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Coppa del Mondo MTB 2023: Val di Sole in calendario dal 30 giugno al 2 luglio
La grande classica italiana di Coppa del Mondo UCI di Mountain Bike regalerà spettacolo agli appassionati anche nel 2023. Nel calendario del massimo circuito mondiale, che dalla prossima stagione passerà alla gestione di ESO Sport – Warner Bros Discovery, c’è anche il grande appuntamento di Val di Sole, che nel 2023 si svolgerà dal 30 giugno al 2 luglio.
X-Legend: l’evento dell’anno si corre il 23 ottobre
Mancano circa due mesi e mezzo alla Castro Legend Cup, la finalissima tra i Trofei d’Italia. La festa della mountain bike nel Tacco più chic del Belpaese.
Sila EPIC : importanti variazioni sul regolamento
A rettifica di quanto espresso nel regolamento, riteniamo opportuno effettuare alcune variazioni.
Saitta ci prende gusto
La gara organizzata da Luciano Forlenza e dal suo team Bike & Sport è stata impegnativa, a differenza di quanto potevano raccontare i crudi dati tecnici: 42km e 1400m di dislivello.
Assolo Rebagliati a Valsugana Wild Ride. Pietrovito domina tra le donne
Ci si attendeva una gara aperta, e le previsioni della vigilia non sono state deluse. A vincere l’edizione 2022 di Valsugana Wild Ride, sabato 30 luglio, è stato Marco Rebagliati (Wilier 7C Force), in testa alla gara fin dai primi metri, e capace di resistere al rientro prepotente di Andrea Righettini (Olympia Factory Team), abile a sfruttare le sue doti di discesista nella tecnica picchiata finale.
Successo a tutto tondo del Trofeo Mtb Città di Paterno
La tradizione del fuoristrada a Paterno di Potenza non perde colpi di fronte a un Trofeo Mtb Città di Paterno arrivato quest’anno alla 16°edizione.


Altre Notizie »