Trentino MTB

ValdinonBike 2021, vince Martino Fruet. Il Trentino MTB va as Andrea Righettini

,


Oggi, domenica 26 settembre a Cavareno si sono chiusi i giochi per il Trentino MTB con la XII edizione della Val di Non Bike, quarta tappa del Circuito 2021.


E’ stata una giornata variabile di fine settembre a fare da cornice a questa classica delle ruote grasse che da un paio di edizioni, ritroviamo posizionata sul calendario alle porte di una delle più belle stagioni dell’anno e che, con il suo percorso rinnovato tra sterrati e malghe, ha il sapore di un omaggio a questo splendido territorio.

 Il tracciato ricalcava infatti quello tanto elogiato del 2019: 38,2 km con un dislivello di 1546 metri. Salita lunga ed impegnativa fino al GPM (Malga di Romeno 1693 mt.) dove gli scalatori potevano fare la differenza. Divertente e spettacolare la discesa veloce nel bosco. Due risalite e discese meno impegnative nei chilometri finali fino a raggiungere la ciclabile che porta all'arrivo di Cavareno. Percorso quasi interamente sterrato ed immerso nel verde del bosco.
 
Sulla linea di partenza al centro Sportivo Altanaunia di Cavareno, presenti quegli atleti impegnati nella missione di difendere e vincere, la maglia del Trentino MTB: primi tra tutti, i ragazzi dell’Olympia Factory Team, Andrea Righettini e Claudia Peretti.
 
La cronaca. Dopo circa mezz’ora di gara, passano per primi alla Mendola, Niccolò Zoccarato (Omap Cicli Andreis), Michael Wohlgemuth (New Bike 2008 Racing Team) e staccati di trenta secondi, Martino Fruet (Team Lapierre - Trentino - Alé) e Lorenzo Allodi (New Bike 2008 Racing Team). Dopo circa 45”, transita un gruppetto di sei atleti, formato da Andrea Zamboni, Kevin Fantinato, Simone Pintarelli, Tiziano Carraro, Johannes Schweiggl e Nicola Risatti. Primo passaggio femminile alla Mendola per Debora Piana (Team Cingolani), Claudia Peretti (Olympia Factory Team) e Vittoria Pietrovito (Oltrefersina MTB). Sempre alla Mendola, ma con due minuti di ritardo, passano in coppia, Simona Mazzucotelli e Camilla Marinelli.
Al GPM, Malga Romeno, Zoccarato e Wohlgemuth sono nelle prime due posizioni, inseguiti con un minuto e mezzo di ritardo dalla coppia Fruet Allodi.
Le prime due donne al passaggio a Malga Romeno sono Debora Piana e Vittoria Pietrovito. Terza, Claudia Peretti con 2’20 di ritardo. Mazzucotelli dietro, con 10’47 di ritardo.
Al 32° chilometro a Porta di Vallavena, vola Martino Fruet e va a riprendersi Wohlgemuth, mentre Zoccarato scompare dai radar. Insegue Allodi a 50”.
Debora Piana è la prima donna a transitare a Porta di Vallavena, con 3’56” di vantaggio su Vittoria Pietrovito e 5’ su Claudia Peretti.
La gara si conclude con una bella e solitaria vittoria di Martino Fruet che taglia il traguardo con un tempo di 1:41:54, davanti a Michael Wohlgemuth in seconda posizione (1:42:48) e a Lorenzo Allodi (1:44:44).
Quarto posto per Andrea Righettini che si aggiudica il Circuito Trentino MTB.
Gara femminile dominata da Debora Piana che vince in 2:01:32 davanti a Vittoria Pietrovito (02:05:24) e Claudia Peretti (02:07:23) che si aggiudica la maglia “rosa” del Trentino MTB Tour 2021.
 
Grande prova di Martino Fruet: “Ho lasciato andare gli altri nella prima mezz’ora di gara, poi sono andato di corsa volando in discesa e andando a riprendermi Wohlgemuth e Zoccarato che era rimasto indietro causa qualche problema meccanico. Poi nell’ultima parte di percorso, Wohlgemuth ha perso un paio di pedalate e ho pensato che quello fosse il momento giusto per partire e così sono arrivato solo al traguardo”.
 
La medaglia d’argento Michael Wohlgemuth: “Dapprima ho fatto gara con Zoccarato che è rimasto indietro per problemi meccanici, ho resistito a Fruet che però mi ha preso nella prima parte della grande discesa recuperando un minuto e mezzo. A Porta di Vallavena ho perso un paio di pedalate, Fruet se ne è accorto e mi ha dato quei secondi che lo hanno portato al traguardo”.
 
Il compagno di squadra Lorenzo Allodi taglia il traguardo in terza posizione e con le lacrime agli occhi: “Sono soddisfattissimo della mia gara, ringrazio Martino Fruet che mi ha stimolato a dare tutto e a rimanere con i primi”.
 
La vincitrice della gara femminile, Debora Piana: “Me ne sono andata fin da subito, eravamo rimaste in tre: avevo con me Claudia Peretti che ho attaccato alla prima salita per arrivare alla Mendola, poi sono rimasta una ventina di chilometri in compagnia di Vittoria Pietrovito che ho attaccato prima del passaggio alla Mendola per poi andarmene in solitaria. Una gara bellissima, una discesa fantastica dove mi sono espressa al meglio”.
 
Con l’ultima tappa di oggi, sono stati assegnati titoli e maglie del Circuito Trentino MTB edizione 2021: incoronati re e regina, Andrea Righettini e Claudia Peretti, entrambi in forze all’Olympia Factory Team. Questi i vincitori delle singole categorie: per Junior, Stefano Bianchi (Team Manuel Bike FRM), per M1 Manuel Verra (Fassa Bike), per M2 Andrea Zamboni (Carina Brao Caffè), per M3 Alessandro Forni (Asd Chero Group Team Sfrenati), per M4 Luca Paniz (Team Spacebikes), per M5 Stefan Ludwig (Team BSR), per M6+ Paolo Birello (GS Scavezzon Squadra Corse) e per ELMT Giulio De Bernardin (ASD Swatt Club). Team vincitore, Team Todesco.
 
ValdinonBike 2021, vince Martino Fruet. Il Trentino MTB va as Andrea Righettini
1251 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Trofeo Città di Belvedere, sui prati di Calabaia tutti in sella per il Mediterraneo Cross
A Belvedere Marittimo, preparativi agli sgoccioli per la sesta edizione del Trofeo Città di Belvedere, a conferma della solidità raggiunta da questo evento che vuole rilanciare il movimento del ciclismo fuoristrada nell’Alto Tirreno.
Vero Ciclocross, a Ficuzza
Nel palcoscenico del Bosco della Ficuzza (Pa), nell’ area adiacente l’Antica Stazione, domenica 5 si è corso il Trofeo Re Ferdinando IV di Borbone, prova valida come seconda tappa del Trinacria Cross FCI. Una gara ben organizzata dall’ASD Nag – CO2, curata nei minimi dettagli, a partire dal tracciato.
Cyclocross di Annabianca, la classica Leccese
Dopo l´organizzazione a gennaio della 90° edizione dei Campionati Italiani di Ciclocross, tenutisi a Lecce nel magnifico Parco di Belloluogo, il sodalizio salentino saluta il 2021 festeggiando il riconoscimento FCI della sua “Scuola di Ciclismo su Strada e Fuoristrada” con un´appassionante manifestazione di cyclocross nella nuova casa Kalos.
In Val di Sole Tom Pidcock sfida la neve e Wout Van Aert
Nella sua giovane carriera ha dimostrato di adattarsi perfettamente ad ogni tipo di bicicletta e terreno ma sabato 11 e domenica 12 dicembre a Vermiglio, in Val di Sole, Thomas Pidcock si troverà di fronte un’ennesima grande sfida: padroneggiare una bici da ciclocross su fondo innevato.
Le Aquile spiccano il primo volo. In Gravel!
Domenica 5 dicembre 2021 è stato il giorno del primo “raduno Gravel” a Palermo. Contattati i due coordinatori del gruppo Eagle Gravel Palermo, Salvatore La Vardera & Marco Sangiorgi, raccogliamo le prime impressioni a caldo
A Palazzo San Gervasio il ciclocross pronto a stupire e a regalare emozioni con il Trofeo Re Manfredi
Con la novità dello status di gara nazionale FCI, l’impegno è davvero notevole perché oltre alla normale organizzazione dell’evento, valevole come quinta prova del Mediterraneo Cross e di campionato regionale FCI Basilicata, ci si prepara ad accogliere al meglio un gran numero di atleti e di società che provengono dalle regioni limitrofe ed anche da quelle più lontane.


Altre Notizie »