Italian Bike Festival

Conclusa la IV edizione di Italian Bike Festival

,


Oltre 30.000 registrati e 40.000 ingressi totali. Numeri del 2020 superati già nel corso della giornata di sabato. Italian Bike Festival conferma il costante trend di crescita e consolida il rapporto con la Città di Rimini e l’Emilia Romagna. Confermate le date del 2022


Italian Bike FestivalItalian Bike Festival chiama, Rimini e il popolo della bicicletta rispondono! Si è appena conclusa al Parco Fellini la IV edizione della più importante manifestazione italiana dedicata al mondo della bici, tra i principali appuntamenti continentali per il settore del ciclo.
Un’edizione senza precedenti, fin dall’inizio, con un’area espositiva di oltre 50.000 mq e la presenza record di più di 400 aziende. Al termine della tre giorni sono stati più di 30.000 i visitatori registrati, per un totale di presenze che supera quota 40.000.

“Nonostante l’obbligo di registrazione e di esibizione del Green Pass all’ingresso, il nostro pubblico non ci ha abbandonato, regalandoci un’edizione indimenticabile del Festival – è il commento degli organizzatori, che hanno aggiunto – Il nostro ringraziamento va innanzitutto a loro, che continuano a dimostrarci affetto infinito e a rendere unica la manifestazione. Tutto questo non sarebbe possibile senza loro e senza il supporto delle aziende e delle istituzioni locali. Il Comune di Rimini, APT Servizi Emilia Romagna e Visit Romagna hanno creduto in Italian Bike Festival quando era solo un sogno, un’idea, ed oggi vivono insieme a noi la straordinaria evoluzione che la manifestazione ha avuto in solo quattro edizioni. Il rapporto stretto con il Comune e il Sindaco Gnassi ci ha permesso di lavorare ad una programmazione a lungo termine che continuerà a vedere Rimini come Capitale italiana delle due ruote”.

Grande successo anche per le attività dell’Extra Festival. Oltre 400 ciclisti hanno scoperto le meraviglie dell’entroterra romagnolo partecipando alla seconda edizione della Malatestiana mentre in 100 si sono dati appuntamento questa mattina per prender parte alla Cargo Bike Revolution, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti dell’utilizzo di questo straordinario mezzo nei contesti urbani.

Un bagno di folla ha accolto i tantissimi ospiti ed atleti che hanno preso parte all’evento: Mario Cipollini, Omar Di Felice, Marco Aurelio Fontana, Justine Mattera, Katia Aere e tanti altri campioni.
“Uno dei principali focus di questa edizione è stato quello sulla mobilità urbana e sostenibile – hanno aggiunto gli organizzatori - Non solo Urban Bike ed eBike. A Rimini erano presenti tutte le principali novità di questo mercato: dai monopattini alle bici pieghevoli, passando per le moto elettriche e ogni innovativa soluzioni immaginata per rendere la mobilità dolce sempre più comoda e sicura. Un nuovo concetto di ‘spostamento’ che si sposa alla perfezione con la filosofia della città di Rimini, da sempre particolarmente Bike friendly grazie ad una rete di ciclabili che supera i 100km”.

Sempre apprezzata dai partecipanti la possibilità di testare con mano le novità del mercato e provare le MTB ed eMTB all’interno dell’ormai iconica Arena Off Road ePowered by Bosch eBike Systems. L’area è stata arricchita da un “campo scuola” dedicato a chi aveva voglia di muovere i primi passi con paraboliche, piccoli jump e ostacoli. Da togliere il fiato gli show che hanno visto per protagonisti alcuni dei più forti atleti del panorama italiano del Freestyle.

“Ovviamente non finisce qui – concludono gli organizzatori – Inizieremo a lavorare da subito alla prossima edizione del Festival. Cercheremo di migliorarci ancora di più e analizzeremo tutti i feedback ricevuti dal pubblico e dalle aziende. L’appuntamento con Italian Bike Festival è per il 2022, sempre a Rimini, sempre al Parco Fellini di Rimini, dal 9 all’11 settembre”.
Conclusa la IV edizione di Italian Bike Festival
3614 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Il primo Campionato del Mondo Gravel attira le star del ciclismo
In palio ci sono le prime maglie iridate del Gravel nella storia del ciclismo e i big del pedale non si fanno attendere. Quello che andrà in scena l'8 e il 9 ottobre nel Veneto si annuncia un mondiale grandi firme, a dimostrazione del rilievo che la disciplina del Gravel sta assumendo in tutto il mondo.
Finale di stagione MTB nel pieno rispetto dell’architettura naturale del parco Otranto-Leuca
Un nome lungo tanto quanto la sua estensione lineare: Parco Naturale Regionale "Costa Otranto-Leuca e Bosco di Tricase. Sessanta chilometri di costa rocciosa tra Otranto e S. M. di Leuca. Un territorio da sempre molto battuto, dagli studiosi naturalisti del passato, a quelli contemporanei. Il 23 ottobre ospiterà nei suoi sentieri e tratturi il passaggio dei biker per l’ultimo evento MTB di stagione.
Prevostura, Arias Cuervo fa il bis
Grande spettacolo doveva essere e grande spettacolo è stato alla 23esima edizione de La Prevostura, la classica di Mtb di Lessona (BI) che ha messo la parola fine al circuito Marathon Bike Cup Specialized.
La stagione della mountain bike in Campania agli sgoccioli: ecco la Vesuvio Mountainbike Race il 9 ottobre
Dopo il successo organizzativo e di presenze riscontrato tra il 2017 e il 2021 (tranne il 2020 a causa della pandemia), la Vesuvio Mountainbike si sta preparando per riproporre un’accattivante edizione della Vesuvio Mountainbike Race, in programma domenica 9 ottobre a Torre del Greco.
Medvedev concede il tris in una emozionante Tremalzo BIKE
Non fate l'errore di improvvisare paragoni con gare del passato. Non cercate somiglianze con altri percorsi del panorama mondiale. La "nuova" Tremalzo Bike è unica e questo è un dato di fatto sottolineato da ognuno dei partecipanti a questa settima edizione.
Cristian Cominelli e Carlotta Borello vincono il primo CX del Tergola comune di Cadoneghe
Un bel sole dopo qualche giorno di pioggia ha fatto da cornice alla prima edizione del Cx del Tergola Comune di Cadoneghe, gara top class di ciclocross che ha visto sfidarsi ben 300 atleti lungo i campi e i prati adiacenti alla Pizzeria Ristorante Da Gambaro, un percorso pianeggiante ma 100 % off road, veloce ma tecnico, per l’apertura stagionale del Trivento Cx.


Altre Notizie »