Trofeo dei Parchi Naturali

A Fondi è andata in scena la MOUNTAIN BIKE

,
photo credits ©Antonio Caggiano - bikerounder.com



Trofeo dei Parchi Naturali“Mi sono divertito alla grande, questa è la prova più tecnica del Trofeo dei Parchi Naturali, questa gara non fa per me, devo migliorare”. Questi i commenti dei bikers dopo la linea del traguardo, le diverse emozioni strappate a caldo dopo una gara dura, tecnica ed emozionante: la Marathon dei Monti Ausoni e Lago di Fondi.

La gara che non t’aspetti: roba da vera mountain bike.
Prima parte velocissima lungo le sponde del Lago di Fondi con gruppo compatto e polverone alto, degno della Cape Epic.
 
Fondi 2021 passaggio sul canale
Chi è a ruota, mai come questa volta, è costretto a mangiare la polvere.
Gli scalatori più attenti restano nelle retrovie, a qualche metro dalla locomotiva di testa.
La gara non si decide qui, qui si può solo perdere facendo il gioco dei passisti più veloci.
A tirare il mucchio selvaggio è Matrisciano, l’atteso Marotta, suo compagno di team, è più indietro, insieme a Zanni.
Forse per un ottimo gioco di squadra!?
Fondi 2021 passaggio sul canale
In questa prima parte piatta e concitata, intorno al 15esimo chilometro, D’Amico piega la gabbia del cambio, compromettendo una gara in cui avrebbe potuto dire la sua.
Alla prima salita, terribile, 6 km al 9% di media, è Marotta a prendere le redini della gara, in compagnia di altri 3 bikers del percorso corto, che poco più avanti dirotteranno sul loro point to point.

La prima parte della prima salita è in asfalto ma gli ultimi 3 km in pietraia mettono in dura difficoltà gli atleti. Tocca galleggiare sulla sella, ma i più sono costretti a mettere piede a terra.
Quando i percorsi si dividono Marotta perde per un attimo la bussola e quando la rinviene è costretto a rincorrere. Al 40esimo è quarto dietro Zaccaria, Giorgini e Bossis.
Per rientrare spinge, cade tre volte, non si perde d’animo. Oggi è la sua giornata.

Alle sue spalle Fago vola nei single track dove occorre manico, D’Amico trova la pinza per ripristinare la gabbia e recupera fino alla quarta posizione.
Il piattone iniziale è ormai un vecchio miraggio, i single track, ora, non concedono un attimo di tregua, spesso è impossibile sorpassare sia in salita che in discesa. Chi alle spalle ha qualcosina in più è costretto ad aspettare, e non perdere, il varco giusto per guadagnare la posizione.
 
Fondi 2021 passaggio sul canale
Si pedala sull’orlo della montagna, esposti ai raggi solari, ahinoi, in giornata di grazia. Impossibile perdere la concentrazione, i bikers non hanno una frazione di tempo nemmeno per ammirare lo spettacolo ai loro piedi: il mare azzurro e le isole Pontine.
Dietro i primissimi hanno un buon ritmo anche Pastena, Forlenza e Clemente, in lotta per i punti della generale del Trofeo dei Parchi Naturali, ormai agli sgoccioli.
Le emozioni son tante, un discesone veloce in cemento e poi ancora un single track nel bosco fitto per uno slalom speciale tra gli alberi, tutto da guidare.

Zaccaria in testa, sbaglia, questa volta è lui a dover inseguire.
Giorgini invece, secondo al termine della seconda salita ha problemi ed è costretto a salutare un meritato podio.
Il dislivello di “appena” 1900 metri di dislivello fa inaspettatamente male, le difficoltà tecniche la vincono sulle difficoltà altimetriche.
La terza salita, 5km al 9%, è la più dura e con le energie azzerate fa ancora più male. Ancor peggio la rampa finale in cemento, ai meno due dal traguardo, con pendenze al 22%.

Ma ormai è fatta. Un single track tra gli ulivi e poi arrivo.
Il copione finale recita: Marotta primo, Fiorini secondo a 2minuti e 57, Zaccaria terzo a 3minuti e 7secondi.

Prossimo appuntamento, il 26 Settembre a Colliano (SA), la Marathon Monti Eremita e Marzano, penultima prova di un sempre più avvincente Trofeo dei Parchi Naturali 2021.

RISULTATI
 

Marathon    69 classificati

1 MAROTTA FELICE M1 ASD TEAM GIUSEPPE BIKE
2 FIORINI STEFANO M2 ALATRI BIKE
3 ZACCARIA TOMAS M2 IRON BIKE NARDO
4 ZANNI MIRKO ELMT ASD IL TRICICLO SIDICINO
5 BOSSIS FERDINANDO EL CYCLING CAFE RACING TEAM
6 D AMICO LUIGI EL A.S.D. BIKE SPORT TEAM
7 PASTENA NICOLA M1 A.S.D. BIKE SPORT TEAM
8 FORLENZA GRAZIANO UN A.S.D. BIKE SPORT TEAM
9 CLEMENTE FRANCESCO M1 ASD CICLISTICA OLIVETO CITRA
10 CENNAMO PIERLUIGI M3 SKT 7.8

vai ai risultati

Point to Point     78 classificati

1 DE SANTIS MICHELE M4 A.S.D. RUOTE MATTE CECCANO
2 ZOLLINO ALESSIO JMT IRON BIKE NARDO
3 GRAZIANO ROSARIO M2 A.S.D. ROLLING BIKE
4 SANSEVIERO FRANCESCO M1 ASD BIKE IN TOUR VALLO DI DIANO
5 IACOVACCI MAURIZIO ELMT CICLI REBIKE SNC
6 MASTRANGELO ANGELO JU PRO.GI.T. CYCLING TEAM
7 GAUDIO ALESSANDRO M1 A.S.D. BIKE SPORT TEAM
8 SIMEONE VINCENZO M3 A.S.D. BIKE SPORT TEAM
9 MANCUSO GIANLUCA JU SPECIAL BIKERS ELIOS TEAM
10 SOFRA VITTORIO M3 HGVCICLI CONTE FANS BIKE

vai ai risultati

A Fondi è andata in scena la MOUNTAIN BIKE
photo credits Antonio Caggiano - bikerounder.com
7032 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Coppa del Mondo MTB 2023: Val di Sole in calendario dal 30 giugno al 2 luglio
La grande classica italiana di Coppa del Mondo UCI di Mountain Bike regalerà spettacolo agli appassionati anche nel 2023. Nel calendario del massimo circuito mondiale, che dalla prossima stagione passerà alla gestione di ESO Sport – Warner Bros Discovery, c’è anche il grande appuntamento di Val di Sole, che nel 2023 si svolgerà dal 30 giugno al 2 luglio.
X-Legend: l’evento dell’anno si corre il 23 ottobre
Mancano circa due mesi e mezzo alla Castro Legend Cup, la finalissima tra i Trofei d’Italia. La festa della mountain bike nel Tacco più chic del Belpaese.
Sila EPIC : importanti variazioni sul regolamento
A rettifica di quanto espresso nel regolamento, riteniamo opportuno effettuare alcune variazioni.
Saitta ci prende gusto
La gara organizzata da Luciano Forlenza e dal suo team Bike & Sport è stata impegnativa, a differenza di quanto potevano raccontare i crudi dati tecnici: 42km e 1400m di dislivello.
Assolo Rebagliati a Valsugana Wild Ride. Pietrovito domina tra le donne
Ci si attendeva una gara aperta, e le previsioni della vigilia non sono state deluse. A vincere l’edizione 2022 di Valsugana Wild Ride, sabato 30 luglio, è stato Marco Rebagliati (Wilier 7C Force), in testa alla gara fin dai primi metri, e capace di resistere al rientro prepotente di Andrea Righettini (Olympia Factory Team), abile a sfruttare le sue doti di discesista nella tecnica picchiata finale.
Successo a tutto tondo del Trofeo Mtb Città di Paterno
La tradizione del fuoristrada a Paterno di Potenza non perde colpi di fronte a un Trofeo Mtb Città di Paterno arrivato quest’anno alla 16°edizione.


Altre Notizie »