Trentino MTB

100 km di emozioni con i Forti della MTB. Supar Arias Cuervo e Calvetti a Lavarone

,



Gara effervescente e piena di colpi di scena quella della '100 Km dei Forti', che ha preso il via questa mattina per l'atto finale del weekend sull'Alpe Cimbra, evento organizzato da SC Millegrobbe in collaborazione con Comune di Lavarone, APT Alpe Cimbra e col supporto di DAO Conad, Itas, Cassa Rurale Vallagarina e Van Loon.
Tra le mille emozioni e sorprese, però, una certezza l'ha regalata il superfavorito Diego Alfonso Arias Cuervo che ha rispettato le previsioni e si è presentato sul traguardo di Lavarone Gionghi a braccia alzate, mentre tra le donne è stata Serena Calvetti a dominare la gara dall'inizio alla fine.

Il via, con oltre 1000 bikers, alle 9 da Parco Palù ha visto scattare i protagonisti del percorso 'Marathon' impegnati sui 94,5 km: gara tattica per i primi 50 km con un gruppo di cinque corridori a prendere il largo. Da qui, la corsa si accende con l'attacco di Andrea Righettini che prova a lasciare la compagnia. La fortuna però non lo assiste e una foratura pregiudica le speranze di vittoria del trentino. Attimi cruciali che non sfuggono al colombiano Arias Cuervo, il quale 'ringrazia e se ne va' indisturbato verso la vittoria, lasciando alle sue spalle Cristian Cominelli e un furibondo Righettini. Sfortuna anche per Mattia Longa, che ha dovuto abbandonare i sogni di gloria a causa di due forature che lo hanno estromesso dai giochi per il podio, con il livignasco giunto al traguardo in 14.a posizione.

Gli ultimi chilometri sono stati una passerella per il colombiano, che sulla linea d'arrivo mostra un sorriso a trentadue denti, mentre dietro di lui si compie la rimonta di Righettini che lo riporta al secondo posto, scavalcando nel finale il lombardo Cominelli. Celebrazioni di rito da fare in fretta e furia per Diego Alfonso Arias Cuervo, che a fine gara si fionda alla stazione dove lo aspetta il treno che lo porterà al matrimonio dell'amico Leonardo Paez, vincitore ben 6 volte alla 100 Km dei Forti. Buona anche la prova di Diego Cargnelutti, quarto posto finale, che per larghi tratti della gara è rimasto a contatto con il gruppo di testa.

La gara delle donne è stata incerta soltanto nelle battute iniziali, finchè Serena Calvetti non ha preso in mano la situazione ed ha salutato la compagnia di Claudia Peretti. Per la scledense di origini piemontesi, già campionessa italiana di cross country, è stata una splendida prima volta alla '100 Km dei Forti' e una vittoria da dedicare a suo figlio, il piccolo Ettore, che l'aspettava al traguardo per festeggiare i 13 mesi. Alle spalle della vincitrice, secondo posto per Claudia Peretti a precedere Debora Piana, con quest'ultima che va a completare un gran bel weekend grazie al secondo posto di ieri alla 'Nosellari Bike' e il terzo odierno.

Alle 9.15 sono scattati anche i protagonisti del percorso 'Classic' che hanno regalato emozioni fin sul traguardo, con lo sprint finale che ha premiato l'altoatesino Tobias Oberhammer davanti al trentino Nicola Risatti, quest'ultimo vincitore del '1000Grobbe Bike Challenge'. Terzo posto per l'altro altoatesino Johannes Schweiggl. Tra le donne arrivo in solitaria per la lombarda Anna Ongaro, trionfatrice in quel di Lavarone Gionghi, mentre alle sue spalle si sono piazzate l'altra lombarda Sara Bodei e l'altoatesina Andrea Tasser, rispettivamente seconda e terza. Come anticipato, successo nel '1000Grobbe Bike Challenge' per Nicola Risatti tra gli uomini e Simona Beretta tra le donne.
L’evento lavaronese si chiude con un bilancio decisamente positivo, 5 lustri di successi.

Info: www.100kmdeiforti.it
 
Download immagini TV
www.broadcaster.it
 
Percorso Marathon – maschile
1 ARIAS CUERVO Diego Alfonso Giant-Liv Polimedical 03:56:56.70; 2 RIGHETTINI Andrea Olympia Factory Team 04:01:40.85; 3 COMINELLI Cristian Scott Racing Team 04:03:42.47; 4 CARGNELUTTI Diego Jack Pro Rider Asd 04:11:21.18; 5 LINETTI Simone New Bike 2008 Racing Team 04:12:20.68
 
Percorso Marathon - femminile
1 CALVETTI Serena Team Todesco 04:49:09.53; 2 PERETTI Claudia Olympia Factory Team 04:52:33.29; 3 PIANA Debora Team Cingolani 04:59:51.99; 4 MAZZUCOTELLI Simona Gs Massi' Supermercati 05:17:03.35; 5 MANDELLI Chiara Team Spacebikes 05:23:33.70
 
Percorso Classic - maschile
1 OBERHAMMER Tobias Ksv-For Fun Cycling Team 02:08:21.43; 2 RISATTI Nicola Asd Chero Group Team Sfrenati 02:08:21.63; 3 SCHWEIGGL Johannes Rh Racing Kronplatzking 02:08:38.41; 4 ZAMBONI Andrea Carina - Brao Caffe' 02:08:56.41; 5 PALLAORO Christian Team Bsr 02:11:48.42
 
Percorso Classic - femminile
1 ONGARO Anna Gruppo Nulli - Guber Banca 02:46:45.26; 2 BODEI Sara Mtb Italia-Hot Rock School 02:49:20.76; 3 TASSER Andrea Asc Sarntal Rad 02:50:46.05; 4 SASSANO Alessandra Team Sella Bike 02:52:19.27; 5 BERETTA Simona Wet Life Ridottiallosso 02:53:17.05
100 km di emozioni con i Forti della MTB. Supar Arias Cuervo e Calvetti a Lavarone
5200 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Marcel Meisen punta al poker nel 20° Ciclocross Internazionale del Ponte
Giovedi 8 dicembre ritorna il Ciclocross Internazionale del Ponte di Faè di Oderzo (Tv) valida come terza prova del Mastercross SMP di ciclocross.
Il 18 dicembre a Polla si corre la seconda San Silvestro Off Road
E’ in programma il 18 dicembre il secondo trofeo “San Silvestro Off Road” a Polla. Si tratta di una gara individuale a cronometro in mountain bike per cicloamatori con partenza e arrivo sul lungofiume Tanagro.
Belvedere Marittimo pronta ad incoronare i Campioni del Mediterraneo Cross
Siamo entrati nell’ultima settimana di preparativi in vista della finale che andrà in scena domenica 4 dicembre a Belvedere Marittimo.
Arriva il gran finale del Trofeo Mediterraneocross
Siamo Prossimi alla finale del Trofeo Mediterraneocross 2022-23 Domenica 4 dicembre si corre a Belvedire Marittima (CS) la tappa finale del più importante circuito di ciclocross del Sud Italia
A Vermiglio sarà Van der Poel vs Pidcock: l’olandese atteso al debutto sulla neve
La sua ultima immagine in Val di Sole è quella, a braccia alzate, sul traguardo della Coppa del Mondo di MTB nel 2019. Da allora, prima il COVID, poi gli infortuni e infine gli obiettivi su strada si sono messi fra Mathieu Van der Poel ed il ritorno da protagonista in Trentino.
Ciclocross. Ovvero, se non ti sporchi, godi solo a metà!
A tutta, dal primo all'ultimo metro, senza un attimo di tregua. Il ciclocross è il ciclismo d'inverno, sinonimo di freddo, fango e fatica. Tre "F" che si sposano con una quarta, quella che conta di più... felicità.


Altre Notizie »