Trofeo dei Parchi Naturali

Trinacria Race: e fu subito SHOW

,
photo credits ©Antonio Caggiano - bikerounder.com



Trofeo dei Parchi NaturaliSalite dure, caldo, organizzazione top e atleti di assoluto livello sono gli elementi della miscela che ha fatto riesplodere l’entusiasmo e la passione per le ruote grasse.
I bikers per la “Prima” del Trofeo hanno potuto finalmente sfoggiare il loro abito migliore e nemmeno le mascherine sono riuscite a nascondere il loro sorriso a 32 denti.
Denti che dopo pochi metri non sono bastati per aggredire la prima rampa della Trinacria Race in cui molti hanno dovuto ricorrere ai 50 del loro pignone più buono.

I primi 8 km sono con il naso all’insù, asfalto e poi sterrato, con pendenze sempre a doppia cifra.
I sorrisi finalmente svelati dopo la partenza devono lasciare fin da subito lo spazio a ghigni di fatica.
In testa al gruppo tutti i favoriti della vigilia con il duo Scott, Cominelli e Ragnoli, a dettare il ritmo, non altissimo, a cui restano attaccati una trentina di bikers.
Il primo a provarci è Cominelli, con il solo Saitta, ventenne siciliano in forza al Team Giant, capace di chiudere.

I due guadagnano soltanto una ventina di secondi ma nel successivo tratto in discesa rientrano su di loro Ragnoli, Di Salvo, Colonna e Pellegrino.
Il clima è afoso, il tracciato è duro e mette a dura prova le gambe degli atleti che in una delle primissime gare della stagione non sono ancora al top della condizione.

Lungo la durissima salita con fondo in pietre, intorno al 13°esimo km,  molti sono costretti a mettere il piede a terra. Meglio non andar fuori giri, la gara è ancora lunga.
In testa al gruppo Cominelli attacca ancora e questa volta nessuno riesce a resistere al suo ritmo.

Dietro di lui si forma un gruppetto di tre inseguitori: Ragnoli, Saitta e Di Salvo mentre lungo la salita verso il GPM di Monte Kalfa restano solo i primi due.
La salita fa male, sembra non finire mai, la “Prima” si sente nelle gambe. Lungo i tornanti si forma un lungo serpentone che delineerà la classifica finale.

In cima i km sono 35 e l’altimetria racconta un dislivello di circa 2000 metri. Chi ha osato troppo lo pagherà soprattutto in lucidità nella seconda parte del percorso che difatti non presenta grosse difficoltà.
Le discese non sono tecniche ma la presenza di ghiaia sul fondo compatto non permette distrazioni, la bici va guidata e non più assecondata.  Prima dell’arrivo non mancano i passaggi tra le vie dei bellissimi borghi siciliani e due piccole salite, una in asfalto, e una di 600 metri su terra battuta con pendenze oltre il 10%.

Da quest’ultima la picchiata finale verso il blu di Letojanni.
Dietro Cominelli, solitario al traguardo, Saitta vince la volata a due con Ragnoli, regalando uno splendido secondo posto ai suoi numerosi tifosi siciliani.

Tra le donne vittoria per la siciliana d’adozione Elizabeth Simpson del Team Mongibello davanti a Ciniza Sonsogno, Asd Extreme Naso.

Grandiosa la Prima.
Prossima tappa, la Seconda del Trofeo dei Parchi Naturali, a Reggio Calabria, il 16 Maggio.
Restate sintonizzati, ne racconteremo delle belle.
 
Trinacria Race 2021 podio Marathon
Vincenzo Saitta, Cristian Cominelli, Juri Ragnoli


 

Marathon    165 classificati

1 COMINELLI CRISTIAN EL SCOTT RACING TEAM
2 SAITTA VINCENZO UN A G SPORTING CYCLING TEAM
3 RAGNOLI JURI EL SCOTT RACING TEAM
4 DI SALVO GIUSEPPE EL A.S.D. GDS TEAM COMPETITION
5 PELLEGRINO GIUSEPPE EL BERRIA RACING ITALIA
6 FARNISI MIRKO EL SPECIAL BIKERS ELIOS TEAM
7 COLONNA PAOLO EL A.S.D. ROLLING BIKE
8 ODDO MANUEL UN A.S.D. GDS TEAM COMPETITION
9 MONTELEONE GIANFRANCO M4 TEAM SIRACUSANI
10 PRIVITERA ANDREA EL SPECIAL BIKERS ELIOS TEAM

vai ai risultati

 

Granfondo    252 classificati

1 SEMERARO ROBERTO ELMT TEAM ERACLE
2 GRAZIANO ROSARIO M2 A.S.D. ROLLING BIKE
3 MANCUSO GIANLUCA JU SPECIAL BIKERS ELIOS TEAM
4 MINA PIETRO ELMT A.S.D-TEAM BIKE NOTO
5 GIANNI CONCETTO M2 ASD DRIZ BIKERS 3000
6 MINISSALE MARCO MARIA JU G.S.C.D. ALMO
7 MACCHIONE PIETRO JU TEAM NIBALI
8 MOTTA MARCO M2 A.S.D. BIKE 1275
9 PAGANO SALVATORE MARCO M3 ASD ETNA SPIRIT
10 CASTRO GIUSEPPE M2 ASD ANDREA TROVATO

vai ai risultati

Trinacria Race: e fu subito SHOW
photo credits Antonio Caggiano - bikerounder.com
3802 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

In cabina di regia AVIS Pratovecchio
Parte seconda dell’importante circuito nazionale del Gran Prix Centro Italia Giovanile di mountain bike. Nello spazio di un mese, tra domenica 20 giugno ed il 18 luglio prossimo, si disputeranno le ultime tre tappe dell’importante circuito off road riservato agli Esordienti, Allievi e Junior.
Tutto pronto per la Marathon degli Aragonesi. L'Imperticata vi aspetta!
Un weekend di fuoco: Domenica a Frascineto, alla Marathon degli Aragonesi, oltre alla temuta salita dell’Imperticata ci sarà da combattere anche con una giornata che si preannuncia caldissima, con temperature che sfioreranno i 40 gradi centigradi.
La mia HERO
Parola magica per tutti gli appassionati di MTB. Parola che incute timore, rispetto, bellezza infinita. Inferno e Paradiso.
GF Valle del Nisi, Domenica 20 Giugno la prima edizione
Valida come 6° prova della Coppa Sicilia, la GF Valle del Nisi, organizzata dall’ASD Bike Marino Messina, vedrà il suo esordio nel panorama delle Gran Fondo di MTB Siciliano. Una prima edizione che era stata programmata l’anno scorso, poi annullata a causa della Pandemia.
La MTB al sud si fa sempre più Prestigiosa
Due prove del Trofeo dei Parchi Naturali quest’anno faranno parte del Prestigio di MTB Magazine, challenge organizzata dalla rivista di mountain bike più amata d’Italia. Sono la Pollino Marathon che andrà in scena il 18 Luglio a Terranova di Pollino (PZ) e la Sila Epic del 22 Agosto a Camigliatello Silano (CS)
Ferritto domina il Monte Megano!
Domenica 13 Giugno è andata in scena la Granfondo Parco Regionale dei Monti Lattari, seconda tappa del Giro della Campania Off-road. La sfida al Monte Megano, che caratterizza questa gara, è stata raccolta dai migliori specialisti provenienti da tutta la Campania e regioni limitrofe.


Altre Notizie »