Giro d'Italia Ciclocross

GP Città di Jesolo, il percorso su misura di Giro d’Italia Ciclocross

,


Organizza la DP 66 di Daniele Pontoni in collaborazione con l’ASD Romano Scotti e l’ASD Polisportiva 360. Tutti i dettagli del programma e del percorso dell’apertura di sabato e domenica


Da qualche giorno si è tornati tra i banchi e contemporaneamente il ciclocross si affaccia timidamente allo scenario autunnale. Così quello di Jesolo non potrà che essere un percorso da primo giorno di scuola: non troppo duro, ma con qualche test d’ingresso per valutare lo stato di forma al rientro, veloce abbastanza per dar modo di sfogare watt ed entusiasmo, tecnico al punto giusto per segnare la via di quel che man mano diventerà la stagione, lasciando intravedere il livello necessario d’impegno per ambire alla maglia rosa.
Ad organizzare, con la consolidata collaborazione dell’ASD Romano Scotti, è la DP 66, presieduta da Michele Bevilacqua e con la guida tecnica del due volte iridato Daniele Pontoni, che collabora per l’occasione con l’ASD Polisportiva 360, in un concreto abbraccio tra Friuli e Veneto che ha il suo trait d’union in Achille Santin. Si torna nella terra della Serenissima dopo il buon debutto della scorsa stagione: un’apertura d’eccezione per il dodicesimo Giro d’Italia Ciclocross, che ritroverà volti amici in un territorio da sempre culla di questa disciplina.

Per (ri)cominciare abbiamo pensato di portarvi in un altro scenario rispetto allo scorso anno, perché Jesolo è bellissima e questa cittadina di mare va conosciuta sotto diversi aspetti – spiega Daniele Pontoni, team manager della DP 66 – siamo sicuri che il colpo d’occhio sarà affascinante. Abbiamo cercato di fare del meglio delle nostre possibilità, DP 66 e ASD Romano Scotti insieme, fianco a fianco. L’importante è che si ricominci, diamo un segno di fiducia e di speranza per riprendere le attività normali partendo dal nostro tanto amato ciclocross.

Il programma prevede le consuete operazioni preliminari il sabato (consegna numeri, prove ufficiali e conferenza stampa – quest’ultima prevista presso Sala Tiepolo presso Kursal di Piazza Brescia non lontano dalla Ruota Panoramica) e ben 8 gare nella giornata di domenica: nella fascia antimeridiana le categorie amatoriali e nazionali giovanili, nel pomeriggio le internazionali. Da segnalare lo sdoppiamento delle partenze per generi: donne esordienti e donne allieve correranno insieme in una gara completamente dedicata alle ragazze, così come separata sarà anche la partenza delle donne open (tradizionalmente abbinate con gli uomini juniores).

I dettagli tecnici del percorso
Il tracciato di Jesolo, che si sviluppa nelle adiacenze del Camping Jesolo International, sede delle strutture logistiche, si incunea tra la terraferma, il fiume Sile e il mare Adriatico.
A farla da padrone sui 2500 metri di percorso sarà quindi la sabbia, ma anche la velocità. Si parte in asfalto, un lungo tratto di lancio che prima di spalancare la vista sulla spiaggia (località Faro di Piave vecchia) costringe gli atleti a rallentare per affrontare gli ostacoli artificiali. Poi la magia, 1 km sull’arenile in cui si alternano in rapida successione cemento, passerelle e marciapiedi e sabbia, costringendo gli atleti a numerosi cambi di ritmo. A metà c’è la chicca, il transito sul bagnasciuga (Credo davvero che qui si riuscirà a stare in bici assicura Pontoni).
Problemi meccanici sulla sabbia?
Nessun problema, all’uscita dell’arenile c’è il box (ingresso a destra) e poi, costeggiando la foce del Sile ci si lancerà verso il traguardo, non prima di aver affrontato slalom tecnici sulla ghiaia (60 metri).
Rilancio su asfalto e tratto finale su prato d’erba, tecnico misto a curve veloci.
Gli ultimi metri e la linea d’arrivo, sono su asfalto.

I saluti istituzionali delle autorità locali

ESTERINA IDRA (Assessore allo sport città di Jesolo): Jesolo torna a riconquistare il palcoscenico degli eventi sportivi nazionali ed internazionali. Dopo il successo dei Campionati FISPES che ha dimostrato l’efficacia delle procedure e dei protocolli di sicurezza, il Giro d’Italia Ciclocross apre il calendario delle iniziative che accompagneranno la località nei mesi a venire e, in prospettiva, nel 2021 - commenta l’assessore allo Sport della città di Jesolo, Esterina Idra - É poi un grande piacere vedere il ritorno di una disciplina legata al ciclismo che qui nella nostra città è di casa e che permetterà di fruire e vivere la “spiaggia d’inverno”, uno scenario diverso da quello a cui i nostri ospiti sono abituati.

NICOLA MANENTE (Presidente Polisportiva 360)
: Dietro a questo evento c’è stata un’organizzazione complessa ed efficace che permetterà ai numerosi partecipanti di godere di un’esperienza pari, se non addirittura superiore a quella che ha visto Jesolo protagonista lo scorso novembre - aggiunge il presidente dell’ASD Polisportiva 360, Nicola Manente - La sicurezza è stata posta in cima alle priorità e dall’amministrazione a Jesolo Turismo che ha messo a disposizione il Camping International per l’ospitalità tutti hanno fatto la loro parte per contribuire a tenere alto il prestigio della località che, ricordo è ormai divenuta vera e propria città del ciclismo.
 
GP Città di Jesolo, il percorso su misura di Giro d’Italia Ciclocross


Ultimi Aggiornamenti

Il Mediterrano Cross riparte da Viggiano
Tutto è pronto a Viggiano nei terreni adiacenti all’Hotel Kiris dove il Team Bikers Viggiano ha allestito il percorso di gara per questa prova d’apertura del trofeo di Ciclocross più importante del Sud Italia. Quest’anno oltre alla Basilicata, Puglia e Calabria si ritorna a correre anche in Campania e new entry anche in terra di Sicilia.
Giro Cross: Dorigoni e Baroni in Rosa
Domenica scorsa il team Selle Italia – Guerciotti – Elite del direttore sportivo Vito Di Tano ha partecipato alla terza prova del Giro d’Italia di ciclocross; si è svolta a Ladispoli, in Lazio. La squadra del presidente Paolo Guerciotti ha vinto la gara open maschile grazie al Campione d’Italia Jakob Dorigoni e quella femminile con Francesca Baroni. Dorigoni è maglia rosa con tre successi su altrettante prove disputate.
Covid-19 - DPCM del 18 ottobre 2020
Si pubblica in allegato il nuovo DPCM con allegato in vigore da oggi e di seguito la parte relativa l'attività sportiva. Si ricorda che il ciclismo non è annoverato tra gli sport da contatto come individuati con provvedimento del Ministro dello Sport decreto del ministro dello sport che si allega
5° XC Grotta del Rosario
Domenica 18 Ottobre è andata in scena nello splendido scenario della Valle del Sele la vera mountain bike: un cross country veloce, tecnico, adrenalinico e tanto, tanto, bagnato. D'altronde chiunque faccia un salto nel piccolo paese a sud della provincia di Salerno non può esimersi da una rigenerante infangata. Figuriamoci se è un amante delle ruote tassellate
Up Hill MTB del Monte Capodarso. Buona la prima!
Una splendida giornata quasi primaverile ha accompagnato la Up Hill MTB Monte Capodarso, valida quale prova unica del Campionato Regionale di FCI categorie agonistiche e Campionato Regionale Open categorie amatoriali, organizzata dalla Special Bikers Elios Code Factory Team presieduta da Luigi Congiu
Cordoglio per la signora Cutolo
Il mondo del ciclismo campano in ogni ordine e grado si stringe con affetto al suo Presidente Pino Cutolo per l’improvvisa e tragica scomparsa dalla cara moglie


Altre Notizie »