Giro d'Italia Ciclocross

Ecco a voi il 12° Giro d’Italia Ciclocross, per tornare alla normalità

,


Comincerà il 4 ottobre da Jesolo per concludersi a Sant’Elpidio a Mare il 6 gennaio dopo 7 tappe e 5 regioni. Si corre anche a Corridonia, Ladispoli, Buja-Osoppo, Gallipoli


Nel periodo più buio dell’emergenza sanitaria si guardava con speranza al lontanissimo ciclocross. Magari, si diceva, in autunno sarà tutto finito e si comincerà a tornare alla normalità.
E in men che non si dica eccoci in autunno, iniziato da una manciata di giorni.

Il Covid, ahinoi, c’è ancora, sebbene meno cattivo. E per fortuna c’è anche il ciclocross. Anzi, c’è il Giro d’Italia Ciclocross, prontissimo per iniziare la sua dodicesima edizione.
Di tutta la storia della manifestazione dedicata alla memoria di Romano Scotti, questa del 2020 sarà sicuramente ricordata per la gestazione più lunga e travagliata.

Ma a prescindere di come vada la gravidanza, ciò che conta è la nascita, e che si nasca bene.
Ed eccola qui la creatura dell’ASD Romano Scotti. 7 tappe, una in più delle ultime edizioni, coinvolgendo direttamente Veneto, Marche, Lazio, Friuli e Puglia nell’organizzazione e tutte le regioni d’Italia per la partecipazione.

Con la rinnovata formula del sodalizio con i comitati organizzatori locali, si farà tappa a Jesolo –VE - domenica 4 ottobre (in collaborazione con la DP 66 – ID fattore k: 155760) per poi scendere nella Marche a Corridonia – MC – (con la Bike Tour, ID Fattore k: 155761). Due tappe confermate dal 2019 grazie all’apprezzamento dell’ottimo lavoro organizzativo, mentre una new entry è Ladispoli – RM – in calendario per il 18 ottobre (pianificazione spalla a spalla con il Team Bike Terenzi, Fattore k: 155799). Il 25 ottobre si tornerà a Osoppo nello scenario del friulano Parco del Rivellino che, con l’organizzazione del Jam’s Bike Team Buja fu teatro lo scorso anno della gara più piovosa di sempre (Fattore k: 155764). Dal punto più a nord a quello più a sud di tutto il GIC in sette giorni: il primo novembre è il turno di Gallipoli (LE), che torna dopo un anno sabbatico (Fattore k: 155762) prima della grande classica di Ferentino (FR – in collaborazione con la MTB Ferentino Bikers) in calendario per il 13 dicembre (ID Fattore k: 155768).
Chiusura in grande stile a pochi giorni dal campionato italiano: saranno le Marche, in particolare Sant’Elpidio a Mare con la new entry della O.P. Bike) ad assegnare le maglie rosa definitive il 6 gennaio del nuovo anno.

«Eh già, noi siamo ancora qua - spiega Sergio Scotti, vicepresidente del sodalizio che porta il nome di suo papà Romano, citando la celebre hit di Vasco – non è stato affatto facile in questo anno pazzo e doloroso mettere in piedi la dodicesima edizione del GIC, ma noi ci abbiamo creduto fino in fondo e nell’ultimo periodo abbiamo lavorato anche di notte per dare forma a questa creatura. Per questo sento di cuore di dover ringraziare in primis tutti gli appassionati per la pazienza, in parallelo con l’infaticabile staff della Romano Scotti a cui va il mio più grande abbraccio. E poi tutte le sei società che ci affiancano nell’avventura organizzativa, che credendo nel progetto si sono assunte anche un onere non irrilevante per i tempi che corrono. Se il ciclismo sta restando a galla lo si deve tutto a collettività come DP 66, Bike Italia Tour, Team Bike Terenzi Jam’s Bike Team Buja, Ferentino Bikers, O.P. Bike che hanno accettato la sfida, insieme a tutti i team che ci onoreranno della partecipazione alla 12esima edizione del Giro d’Italia Ciclocross».

«Anche quest’anno, nonostante tutte le difficoltà di una stagione speriamo unica, riparte il Giro d’Italia Ciclocross – plaude Renato Di Rocco, presidente della Federazione Ciclistica Italiana - É una bella notizia non solo perché il movimento ciclistico può salutare una delle manifestazioni dedicate al ciclocross più strutturate e affascinanti, ma soprattutto perché ripartire con l’attività invernale ha il sapore di un ritorno alla normalità. Ringrazio per questo gli organizzatori e Fausto Scotti, che si sono impegnati in un lavoro non facile e sono riusciti ad allestire un circuito forte di 7 tappe, che attraversa l’Italia da Nord a Sud e che ci permetterà, come sempre, di poter godere di autentici momenti di sport».

GLI SPONSOR DEL 12° GIC – Conferme e ritorni. In un anno così difficile chi ha uno sponsor è consapevole di avere un tesoro. È per questo che l’ASD Romano Scotti ringrazia di cuore per il sostegno deciso alla macchina organizzativa garantito da amici storici del ciclocross. La famiglia Bigolin, in primis, conferma il marchio Selle Italia come main sponsor del 12° Giro d’Italia Ciclocross, rinsaldando uno storico e affabile sodalizio. Grande ritorno quello di Northwave, che vestirà i vincitori delle maglie di leader, atleti che sul podio brinderanno con spumante Maccari Vini, l’eleganza delle bollicine italiane sin dal 1898. Dà un tocco di luccicante eleganza la presenza in gruppo di Migliorini gioielli, produzioni in oro ed argento, così come grande è la soddisfazione per il sostegno dei marchi Chinotto Neri e Challenge.

I saluti istituzionali dei comitati regionali
 
IGINO MICHIELETTO (CR FCI VENETO): «É con vero piacere che porto, a nome mio e del comitato regionale Veneto, un saluto e un amichevole ringraziamento agli amici del gruppo sportivo Romano Scotti, che anche quest'anno ci riservano l'onore di aprire le tappe del Giro d'Italia Ciclocross nella nostra regione. Un appuntamento prestigioso quello di Jesolo, che trova l'apprezzamento e il sostegno dell’amministrazione comunale, sostegno indispensabile per una manifestazione nazione che si svolge in un periodo assai complesso dal punto di vista organizzativo e di rispetto di rigide normative sanitarie.
Il Giro d'Italia Ciclocross, giunto alla sua dodicesima edizione, ha rappresentato un volano formidabile per il rilancio di questa specialità su tutto il territorio nazionale; di questo è doveroso esprimere un plauso alla società Romano Scotti, alla famiglia Scotti tutta, e a tutti i suoi collaboratori per l'infaticabile lavoro.
Personalmente mi onoro di aver conosciuto Romano Scotti, persona straordinaria, amico di tutti; stare assieme a lui era sempre una festa e sono perciò felice che la sua famiglia abbia voluto dedicargli l'onore dovuto. Sono certo che anche questa edizione sarà all'altezza della tradizione consolidata del ciclocross nazionale, tradizione che esprime professionalità organizzativa di altissimo profilo e allo stesso tempo sa offrire accoglienza e un clima di famiglia che del ciclocross è la vera anima. Un grazie a tutti amministratori, organizzatori, collaboratori e sponsor».

LINO SECCHI (CR FCI MARCHE): «È con grande piacere che le Marche tornano ad essere nuovamente un luogo importante del cross nazionale, grazie al ritorno del Giro d’Italia Ciclocross che quest’anno raddoppia con due appuntamenti; il primo domenica 11 ottobre 2020 a Corridonia, il secondo il 6 gennaio 2021 a Sant’Elpidio a Mare. Gli sforzi degli organizzatori delle due tappe, condivisi con l’Asd Romano Scotti, sempre molto attenta al nostro territorio, meritano sicuramente il più ampio plauso sotto ogni punto di vista. Infatti in questo periodo, del tutto eccezionale, tutti siamo stati messi a dura prova dall’emergenza Covid-19 che ha causato, purtroppo, il blocco delle attività sul territorio nazionale.
Saluto, allora, con soddisfazione l’impegno e l’audacia, delle Società regionali a.s.d. Bike Italia Tour e O.P. Bike a.s.d., di quanti daranno il loro aiuto economico od organizzativo e delle Amministrazioni Comunali di Corridonia e Sant’Elpidio a Mare che so essere vicine in modo concreto per le esigenze organizzative per dare un chiaro segno di ripartenza.
La 12^ edizione del Giro d’Italia Ciclocross, sotto la competente ed esperta regia di Fausto Scotti, regalerà alle Marche ciclistiche, senza dubbio, momenti agonistici e promozionali importanti in una disciplina che ha forse il più alto numero di praticanti a livello nazionale. Tutto questo anche a dimostrazione come il cross sia sempre di forte richiamo per permettere la crescita dei giovani sotto il segno della multidisciplina. Le Marche sono una regione a spiccata vocazione multidisciplinare sia nell’attività portata avanti dalle nostre società, che per l’organizzazione degli eventi e sono convinto che la nostra regione non tradirà le attese neanche in questa occasione».

MAURO TANFI (CR FCI LAZIO): «La dodicesima edizione è da ritenersi sicuramente la più importante, viste le difficoltà con cui tutto il movimento ciclistico si è dovuto confrontare in questa stagione. Il GIC è stato sin da subito una spinta forte per l'organizzazione del nostro circuito regionale, con la conferma della nostra capacità organizzativa nell'ospitare ben due tappe nella stagione attuale. Ci tengo a ringraziare le società organizzatrici delle tappe di Ladispoli e di Ferentino, con l'auspicio che il loro impegno immutato e appassionato sia un contributo alla crescita di tutto il movimento regionale e del GIC.
É quindi con grande piacere che porto il mio saluto e quello del ciclismo laziale al Giro d'Italia Ciclocross che vede partecipare atleti di assoluto valore e molte giovani promesse che saranno il giubilo del ciclismo invernale».

STEFANO BANDOLIN (CR FCI FRIULIA VENEZIA GIULIA): «Con immenso piacere porgo un caloroso benvenuto, a nome del Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia della Federazione Ciclistica Italiana, a tutti gli atleti, alle loro Società ed a tutti gli appassionati di questa splendida disciplina, in cui la nostra regione è sempre stata protagonista.
Ringrazio la Società organizzatrice, l’ASD Jam’s Bike Team Buja che anche quest’anno porta tra i prati della nostra regione una tappa del Giro d’Italia Ciclocross; la manifestazione ciclocrossistica più importante e rinomata in Italia. La Società di Buja è sempre in prima linea con grande professionalità e passione si adopera nell’organizzazione di gare e soprattutto dà la possibilità a bambini e ragazzi di cimentarsi a 360° nella pratica del ciclismo, raggiungendo risultati importanti, grazie al supporto di uno staff capace e preparato.
Un ringraziamento va agli amici dell’ASD ROMANO SCOTTI, per la preziosa presenza e collaborazione con il nostro movimento ciclistico. Certo che saremo in tanti ad Osoppo nello splendido scenario del Parco del Rivellino, ad incitare ed applaudine gli eroi del fango, auguro a società, ciclisti e loro famiglie, tifosi tutti, due splendide giornate di sport in Friuli Venezia Giulia».

GIUSEPPE CALABRESE (CR FCI PUGLIA): «Sono felice di dare il mio caloroso benvenuto alla carovana del 12° Giro d’Italia Ciclocross, che fa tappa a Gallipoli dopo aver attraversato l’Italia. Poter ospitare questo evento nella nostra Regione è una vittoria soprattutto alla luce del periodo difficile che stiamo vivendo. L’emergenza sanitaria ci ha provati, ma noi stiamo reagendo nel rispetto delle regole, perché con disciplina e passione si possono vincere tutte le sfide. Sulle dune costiere della “Spiaggia degli innamorati” e nei pressi del Caroli Hotel Ecoresort Le Sirenè. di Gallipoli, rinomata e affollata meta turistica estiva, che nell’occasione si trasformerà nel percorso di gara di uno sport invernale. Una versatilità assicurata dalle capacità organizzative dello staff del Giro e la passione dell’amico Attilio Caroli Caputo, che metterà nuovamente a disposizione la propria struttura».
Ecco a voi il 12° Giro d’Italia Ciclocross, per tornare alla normalità


Ultimi Aggiornamenti

Il Mediterrano Cross riparte da Viggiano
Tutto è pronto a Viggiano nei terreni adiacenti all’Hotel Kiris dove il Team Bikers Viggiano ha allestito il percorso di gara per questa prova d’apertura del trofeo di Ciclocross più importante del Sud Italia. Quest’anno oltre alla Basilicata, Puglia e Calabria si ritorna a correre anche in Campania e new entry anche in terra di Sicilia.
Giro Cross: Dorigoni e Baroni in Rosa
Domenica scorsa il team Selle Italia – Guerciotti – Elite del direttore sportivo Vito Di Tano ha partecipato alla terza prova del Giro d’Italia di ciclocross; si è svolta a Ladispoli, in Lazio. La squadra del presidente Paolo Guerciotti ha vinto la gara open maschile grazie al Campione d’Italia Jakob Dorigoni e quella femminile con Francesca Baroni. Dorigoni è maglia rosa con tre successi su altrettante prove disputate.
Covid-19 - DPCM del 18 ottobre 2020
Si pubblica in allegato il nuovo DPCM con allegato in vigore da oggi e di seguito la parte relativa l'attività sportiva. Si ricorda che il ciclismo non è annoverato tra gli sport da contatto come individuati con provvedimento del Ministro dello Sport decreto del ministro dello sport che si allega
5° XC Grotta del Rosario
Domenica 18 Ottobre è andata in scena nello splendido scenario della Valle del Sele la vera mountain bike: un cross country veloce, tecnico, adrenalinico e tanto, tanto, bagnato. D'altronde chiunque faccia un salto nel piccolo paese a sud della provincia di Salerno non può esimersi da una rigenerante infangata. Figuriamoci se è un amante delle ruote tassellate
Up Hill MTB del Monte Capodarso. Buona la prima!
Una splendida giornata quasi primaverile ha accompagnato la Up Hill MTB Monte Capodarso, valida quale prova unica del Campionato Regionale di FCI categorie agonistiche e Campionato Regionale Open categorie amatoriali, organizzata dalla Special Bikers Elios Code Factory Team presieduta da Luigi Congiu
Cordoglio per la signora Cutolo
Il mondo del ciclismo campano in ogni ordine e grado si stringe con affetto al suo Presidente Pino Cutolo per l’improvvisa e tragica scomparsa dalla cara moglie


Altre Notizie »