Campionato Italiano XCO

Il Ciocco lancia le sue “frecce tricolori”. 8 campioni del domani danno spettacolo

,


Campionati italiani giovanili mtb oggi al Ciocco Bike Circle
Esordienti ed allievi fanno ben sperare per il ciclismo del domani
Un successo toscano con lo “scricciolo” di S.Giovanni Valdarno Elisa Ferri
In oro anche Fabbro, Fregata, Temperoni, Corvi, Prà, Milesi e Auer


Giovanni Pascoli nei suoi Poemetti scriveva…“C'è qualcosa di nuovo oggi nel sole, anzi d'antico...”.
Con grande irriverenza, ma anche un briciolo di pertinenza, facciamo nostre le parole del poeta che ha ispirato anche il nome del Ciocco, la tenuta toscana che oggi ha ospitato nel suo ‘Bike Circle’ i Campionati Italiani Giovanili di cross country (Mtb).

Per la pertinenza vale la casa in cui Pascoli ha soggiornato, proprio ai piedi del Ciocco, in Garfagnana. Di nuovo, sotto lo splendido sole del Ciocco ci sono otto campioni italiani che fanno sperare per il ciclismo nazionale, parola del CT Mirko Celestino: il friulano Ettore Fabbro e l’aretina Elisa Ferri (esordienti 1° anno), il veronese Luca Fregata e l’imperiese Beatrice Temperoni (Es. 2° anno), il veronese Ettore Prà e la tiranese Valentina Corvi (Allievi 1° anno) e infine il bergamasco Nicolas Milesi e l’altoatesina Sophie Auer (Al. 2° anno).
Di antico, c’è un tracciato che nel 1991 ha ospitato il Campionato del Mondo e anche lo stile del percorso, che ha severamente selezionato gli oltre 500 ragazzi giunti da tutt’Italia.

Una gara tanto attesa dopo mille rinvii causa Covid e che, a grandi linee, ha confermato i pronostici, a riprova del bel momento che sta vivendo il mondo giovanile della mtb e le grandi potenzialità del Ciocco Bike Circle.
Una giornata intera di gare, dalle 8.30 del mattino fino a pomeriggio inoltrato, con sfide sempre molto vivaci, su un percorso di 3200 metri che gli atleti hanno affrontato più volte in base alle categorie. Tracciato severo, con salite toste in successione, discese tecniche ed impegnative e il caldo a metterci un po’ di pepe. Sono state le ragazze ad aprire le contese, con Beatrice Temperoni tra le esordienti del 2° anno a scandire il ritmo, molto sostenuto. La bresciana Arianna Bianchi ha guadagnato due posizioni nel giro finale piazzandosi ottima seconda. Tra le esordienti del primo anno bel successo dello “scricciolo” di S.Giovanni Valdarno Elisa Ferri, 34 kg tutti muscoli, che ha replicato il tricolore del ciclocross. Nulla da fare per l’altoatesina Anna Sinner che aveva concluso al comando il primo giro e poi finita seconda, rallentata da un sorpasso di una atleta doppiata.

La valtellinese Valentina Corvi fra le Allieve 1°anno aveva puntato sul titolo e all’arrivo il suo team ha tirato fuori la bandiera e avvolto la neo campionessa, che ha replicato il successo del 2019 negli esordienti. Nel finale la biellese Greta Demichelis ha avuto la meglio per il 2° posto sulla spezzina Vittoria Rizzo, poi finite nell’ordine sul podio.
Gli atleti altoatesini erano arrivati al Ciocco con tante speranze di medaglie. L’oro lo ha centrato Sophie Auer (allievi 2° anno), già campionessa 2019 tra gli esordienti. Mai in discussione la sua vittoria, Braida e Pozzatti sono state sempre a ruota e finite nell’ordine, con Braida a concludere a soli 2”.

Gare maschili decisamente più nervose e sul tracciato già “lisciato” dalle ragazze. Primi a partire gli esordienti del primo anno. Non sembrava proprio scontata la vittoria del friulano Ettore Fabbro, con a ruota Pozzi e Da Rios al passaggio del primo giro. Fabbro ha allungato nel finale e si è regalato l’atteso oro, con Da Rios secondo a 18”.
Il veronese Luca Fregata (Es. 2° anno) ha rotto gli indugi fin dai primi metri, staccando prima Bacher e quindi Bosio che nel finale ha conquistato il secondo posto. La sua convinzione per il titolo la si desume dalla bandiera sfoderata dal suo team negli ultimi metri, già bell’e pronta.

Nella categoria “1° anno” degli allievi Ettore Prà ha cercato di controllare la gara, studiando gli avversari per tutto il primo giro. Il senese Federico Bartolini ha provato a fare il padrone di casa, ma nel corso del secondo giro Prà ha allungato con vigore e la gara non ha più avuto storia. Bartolini è finito staccato, secondo davanti a Bonetto.
Nell’ultima gara di giornata, con gli allievi 2°anno, un uomo solo al comando! Tra gli allievi lo slogan è d’obbligo, col bergamasco Nicolas Milesi subito ad inanellare giri veloci e con Tommaso Ferri, galvanizzato evidentemente dalla sorellina Elisa già in oro, a sorpassare Edoardo Renna e chiudere secondo.

Particolarmente commosso per il successo avvolto nel tricolore Nicolas Milesi, ma ancor di più la mamma sugli spalti dello stadio del Ciocco.
Una giornata intensa con momenti solenni, nonostante i protocolli anti Covid, alla consegna delle maglie. C’era anche il senatore Andrea Marcucci, patron del Ciocco a congratularsi con i neo campioni, e per la FCI il Consigliere Federale Maurizio Ciucci, oltre al presidente del comitato fuoristrada Paolo Garniga.

Il Ciocco passa a pieni voti questo primo esame tricolore, il prossimo weekend, altrettanto intenso, offre le gare e-bike (venerdì 18), elite, under23 e junior (sabato) e master (domenica 20).
Ciocco Bike Circle è davvero la patria dei bikers.
 
Info: www.cioccobike.it
 
Download immagini TV:
www.broadcaster.it
 
Esordienti 1° anno – femminile
1 Ferri Elisa Gs Olimpia Valdarnese 00.27.32; 2 Sinner Anna Sunshine Racers Asv Nals 00.27.36; 3 Trabucchi Cristina Valdidentro Bike Team 00.29.47
Esordienti 1° anno – maschile
1 Fabbro Ettore Jam's Bike Team Buja 00.23.32; 2 Da Rios Riccardo Soc. Sport.Sanfiorese 00.23.50; 3 Pozzi Achille Le Marmotte Loreto 00.24.13
 
Esordienti 2° anno – femminile
1 Temperoni Beatrice Ciclistica Bordighera 00.26.06; 2 Bianchi Arianna Velo' Montirone 00.26.49; 3 Lanfranchi Elisa Ciclisti Valgandino 00.26.51
 
Esordienti 2° anno – maschile
1 Fregata Luca Focus Xc Italy Team 00.34.59; 2 Bosio Tommaso G.S. Cicli Fiorin Cycling Team Asd 00.35.05; 3 Bacher Hannes Bike Team Gais Asv 00.35.08
 
Allievi 1° anno – femminile
1 Corvi Valentina Melavi' Tirano Bike A.S.D. 00.41.11; 2 Demichelis Greta Racing Team Rive Rosse 00.42.11; 3 Rizzo Vittoria Gs Termo La Spezia Asd 00.42.39
 
Allievi 1° anno - maschile
1 Prà Ettore Hellas Monteforte 00.44.49; 2 Bartolini Federico A.S.D. Team Siena Bike 00.46.14; 3 Bonetto Carlo Rostese Giant 00.46.51
 
Allievi 2° anno – femminile
1 Auer Sophie A.S.V. St.Lorenzen Rad 00.40.36; 2 Braida Lucrezia Team Granzon 00.40.38; 3 Pozzatti Elisa Focus Xc Italy Team 00.41.25
 
Allievi 2° anno - maschile
1 Milesi Nicolas Mtb Parre 00.43.39; 2 Ferri Tommaso Gs Olimpia Valdarnese 00.45.07; 3 Renna Edoardo A.S.D. Team Bramati Piemonte 00.45.12
 
 
 
Il Ciocco lancia le sue “frecce tricolori”. 8 campioni del domani danno spettacolo
4423 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Il fascino del Parco Nazionale del Pollino e’ di nuovo in scena il 17 luglio
Il Parco Nazionale del Pollino, con il suo fascino incontaminato ed il suo patrimonio naturalistico sterminato è la giusta location per la mountain bike e per tutti gli appassionati delle ruote grasse. Da tanta bellezza trae linfa vitale, per il ventunesimo anno , la Pollino Marathon , una manifestazione che, oltre che alle capacità organizzative del suo team, deve tutti questi anni di vita al proprio territorio.
Tricolori XCE a La Thuile: titoli a Tormena e Agostinacchio
Il programma di La Thuile MTB Race ha vissuto una conclusione all’insegna delle emozioni nella giornata di domenica 26 giugno, dedicata alle prove di Cross Country per le categorie Esordienti e Allievi, e ai Campionati Italiani di Cross Country Eliminator.
A Moschiano cresce l’attesa per il battesimo della nuova Moschiano Race Marathon
Nonostante qualche piccola difficoltà, procede a pieno ritmo l’allestimento e la preparazione della Moschiano Race Marathon che, per questa edizione, vedrà un imponente sforzo organizzativo da parte della Moschiano Mtb Adventure.
Italia sull’Olimpo, anzi, sull’Olympia. Marzio Deho campione del mondo assoluto. Andrea Righettini e Stefano Dal Grande vincitori della Dolomitica Marathon
ulla linea di partenza della Pineta, nella mattinata di oggi, sabato 25 giugno, c’era il mondo. Trenta nazioni rappresentate, 800 i partenti.In palio c’era la maglia iridata per la categorie master mtb, quella maglia dal fascino irresistibile: indossarla è un sogno, viverla, un’avventura unica. Per tutti e per tutto il mondo.
La Thuile esalta Luca Braidot e Martina Berta Il friulano e Giada Specia nuovi campioni di IIS
Con il gran finale di La Thuile, sabato 25 giugno si è conclusa la stagione 2022 di Internazionali d’Italia Series, il più importante circuito italiano di Cross Country MTB, che anche quest’anno ha offerto gare e protagonisti ai massimi livelli della disciplina a livello mondiale negli appuntamenti di San Zeno di Montagna, Nalles e Capoliveri, fino alla conclusione in Valle d’Aosta.
Il 23 ottobre preparatevi per entrare nella Leggenda.
Da oggi sono ufficialmente aperte le iscrizioni per la quinta edizione della Castro Legend Cup, da quest’anno finalissima tra i Trofei d’Italia: X-Legend.


Altre Notizie »