Libri

Mountain bike in Cilento

,
photo credits ©Antonello Naddeo


Si chiama “Mountain bike in Cilento” ed è un libro da leggere tutto d’un fiato per scoprire i 52 itinerari più suggestivi e divertenti - in bike - del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.
Un progetto firmato dai salernitani Antonello Naddeo e Caterina La Bella, edito dalla casa editrice Versante Sud.


Un libro che “racconta” il territorio e che attraversa montagne, borghi antichi, boschi, spiagge, vette silenziose, campagne e paesi “fantasma”, una guida completa per organizzare la vacanza in sella alla MTB in provincia di Salerno. Antonello Naddeo, negli anni, ha caparbiamente contribuito ad accrescere un’“identità outdoor” al Cilento.

Lui, che cilentano lo è di adozione, ha sempre creduto  che questo territorio a sud di Salerno potesse diventare la “casa ideale degli sportivi”.
Un luogo dove immergersi su sentieri spesso deserti, con dislivelli che non hanno nulla da invidiare alle montagne più “celebri”, con quel valore aggiunto della costa – la più incontaminata d’Italia - che si unisce alle vette in un unico, straordinario paesaggio.
Molti, quando anni fa parlavo di escursioni in bike nel Cilento, mi prendevano per matto – racconta Antonello, fotografo e biker – è impossibile richiamare qui gli appassionati – mi ripetevano – è un territorio troppo selvaggio, distante dalle grandi città. Io invece ho sempre creduto nelle mille potenzialità di questi posti straordinari, incontaminati e insieme ad amici che hanno il merito di custodire questi luoghi meravigliosi ho iniziato a mappare i percorsi, con mia moglie, la giornalista Caterina La Bella, li abbiamo catalogati e resi fruibili, ed oggi il movimento è davvero realtà. Ogni anno vedo crescere in questi territori la vocazione outdoor e vi assicuro che non c’è nulla che mi rende più orgoglioso e fiero. Posso dire di aver contribuito, nel mio piccolo, a creare un movimento di appassionati”.

Al Cilento mancava un prodotto che mettesse in rete la sentieristica dedicata alle mtb. La guida invece propone 52 percorsi, con tanto di mappa gps, riferimenti ai luoghi e alle bellezze paesaggistiche e culturali locali.

Il libro è una vera e propria guida al Cilento non solo ai percorsi mountain bike.
Perché è inserita la storia dei luoghi, le foto di ciascun angolo di territorio, riferimenti ai prodotti tipici e all’enogastronomia.
MTB nel Cilento
Copertina del libro MTB nel Cilento - edito dalla casa editrice Versante Sud

E’, insomma, una guida a tutto tondo che fa conoscere il Cilento - anche attraverso uno straordinario servizio fotografico -  e consente di far conoscere la bellezza dei luoghi.
Perché il Cilento ha tutto per essere meta turistica d’elezione – ribadisce Antonello Naddeo - il mare più pulito, le coste più selvagge, le montagne più alte della Campania, borghi caratteristici, prodotti tipici di eccellenza. Insomma, le premesse ci sono tutte e la mtb può essere un traino ulteriore per questo territorio. Adesso lavoriamo alla creazione di pacchetti turistici integrati fornendo la nostra collaborazione a tour operator internazionali specializzati, sempre più interessati al territorio. Ciò significa che stiamo andando nella giusta direzione. Serve sempre maggiore promozione, servono servizi a supporto dei ciclisti, strutture ricettive che siano capaci di accogliere questi flussi di turisti in biker. E’ un progetto ambizioso, è vero, ma il Cilento ha tutte le capacità per diventare il “paradiso” dei ciclisti.
 
Antonello Naddeo  - naddeo.antonio@yahoo.it
MTB nel Cilento
MTB nel Cilento
MTB nel Cilento
MTB nel Cilento
MTB nel Cilento
MTB nel Cilento
MTB nel Cilento
MTB nel Cilento
Mountain bike in Cilento
photo credits Antonello Naddeo
3919 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

A Nalles la festa è per Mathias Flückiger e Loana Lecomte
La decana della MTB Italiana ha vissuto sabato 10 aprile 2021 la giornata più importante e prestigiosa della sua storia. Da 20 anni, Nalles e il Marlene Südtirol Sunshine Race sono tappa stabile di tanti dei grandi protagonisti delle ruote grasse a livello mondiale, ma mai come quest’anno l’evento altoatesino, 3a tappa di Internazionali d’Italia Series, aveva potuto vantare una startlist tanto impressionante.
Parterre de rois all'ETNA Extreme. Con Leo Paez e tanti altri big
Sarà un vero e proprio parterre de rois quello che la mattina del prossimo 18 aprile, a Nicolosi (CT), animerà i nastri di partenza dell’Etna Extreme 2021: alla testa delle centinaia di bikers che si sfideranno sui pendii del Vulcano attivo più alto d’Europa ci saranno infatti tanti big specialisti delle lunghe distanze in Mountain Bike.
Il mondo della MTB è in Italia: domani a Nalles spettacolo garantito
Quando scoppia la primavera, si sa, l’Alto Adige diventa una delle terre elette della Mountain Bike. Il Marlene Südtirol Sunshine Race ha tenuto fede al proprio nome regalando agli atleti che domani, sabato 10 aprile, prenderanno parte alla terza tappa di Internazionali d’Italia Series una giornata ideale per prendere le misure al nuovo anello disegnato dalla ASD Sunshine Racers Nals.
Coppa Italia Xco, le meraviglie della Valle dei Templi per la prima tappa nazionale
Una cosa è però certa, quella del 25 aprile, presso la Valle dei Templi di Agrigento, sarà sicuramente una cartolina di primo piano per tutta la Regione che nulla avrà da invidiare alle belle immagini offerte dall’Isola d’Elba in occasione del Capoliveri Legend Xco di domenica scorsa
A Nalles il secondo round fra Schurter e Avancini
Sabato 10 aprile a Nalles andrà in scena un’edizione da record del Marlene Südtirol Sunshine Race. Al via sono attesi i primi 10 del ranking mondiale UCI maschile e uno stuolo di titoli continentali, mondiali e olimpici da far invidia ai più grandi palcoscenici del Cross Country a livello globale.
Enduro Sud Italia …. buona la prima !!!
Domenica 28 marzo ad Eboli, grazie all’impegno organizzativo della HELMETS FREE RIDE A.S.D. è andata in scena la prima tappa del Trofeo Enduro Sud Italia con la MONTE SANT’ELMO ENDURO FREE RIDE. Una partecipazione che ha visto al via atleti provenienti da tutto il centro sud Italia, due prove speciali tecniche ma al contempo per tutti ed una organizzazione all’altezza dell’evento hanno decretato il successo di questo Trofeo che parte sotto i migliori auspici.


Altre Notizie »