Soudal Lee Cougan

Doppietta Valdrighi - Billi alla Marathon di Floresta

,
photo credits ©Filippo Mazzullo



Primo Stefano Valdrighi e secondo Jacopo Billi nella Marathon di Floresta, un bis che SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team ha potuto festeggiare in Sicilia per la terza affermazione stagionale.
I due portacolori di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team hanno dettato il ritmo sin dai primi chilometri insieme al pugliese Paolo Colonna che poi, per un errore di percorso, ha spianato loro la strada verso il traguardo. 
Rimaneva solo l’incertezza di chi tra i due compagni di squadra fosse a vincere, a condurre era Jacopo Billi ma Stefano Valdrighi non era distante, dopo 60 Km di gara, ai –8 il colpo di scena, Billi cadeva, rimandando l’appuntamento con la prima vittoria della stagione.

Questa vittoria era di Jacopo, la sua caduta mi ha certamente favorito – racconta Valdrighi –E' finita nel migliore dei modi per la squadra ma non è stata affatto una gara scontata, siamo rimasti subito in cinque e abbiamo sempre fatto il ritmo io e Jacopo fino a metà gara, dove iniziava la salita più lunga, sulla quale abbiamo selezionato il gruppetto.  Ho affrontato la discesa in seconda posizione e mi sarei accontentato di questa, invece mi sono trovato la vittoria servita su un piatto d’argento, mi spiace che a farlo sia stato proprio un mio compagno di squadra

Dopo il terzo posto al debutto in Italia alla Bacialla Bike e il secondo alla Pedalonga, l’appuntamento con la vittoria per Jacopo Billi è solo rimandato: E’ stata un’occasione mancata, a parte questo sono veramente contento di come sia andata per la squadra.  Sono caduto quando avevo un buon vantaggio e posso dire dopo le prime gare di avere messo la vittoria nel mirino.  Nella caduta ho danneggiato la bicicletta e questo mi ha tolto ogni altra possibilità, sono comunque soddisfatto di aver corso una buona gara anche se non sono stato in grado di realizzare la mia occasione
 
Jacopo Billi

CLASSIFICHE della Marathon di Floresta 1275
Doppietta Valdrighi - Billi alla Marathon di Floresta
photo credits Filippo Mazzullo
5735 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

A Moschiano cresce l’attesa per il battesimo della nuova Moschiano Race Marathon
Nonostante qualche piccola difficoltà, procede a pieno ritmo l’allestimento e la preparazione della Moschiano Race Marathon che, per questa edizione, vedrà un imponente sforzo organizzativo da parte della Moschiano Mtb Adventure.
Italia sull’Olimpo, anzi, sull’Olympia. Marzio Deho campione del mondo assoluto. Andrea Righettini e Stefano Dal Grande vincitori della Dolomitica Marathon
ulla linea di partenza della Pineta, nella mattinata di oggi, sabato 25 giugno, c’era il mondo. Trenta nazioni rappresentate, 800 i partenti.In palio c’era la maglia iridata per la categorie master mtb, quella maglia dal fascino irresistibile: indossarla è un sogno, viverla, un’avventura unica. Per tutti e per tutto il mondo.
La Thuile esalta Luca Braidot e Martina Berta Il friulano e Giada Specia nuovi campioni di IIS
Con il gran finale di La Thuile, sabato 25 giugno si è conclusa la stagione 2022 di Internazionali d’Italia Series, il più importante circuito italiano di Cross Country MTB, che anche quest’anno ha offerto gare e protagonisti ai massimi livelli della disciplina a livello mondiale negli appuntamenti di San Zeno di Montagna, Nalles e Capoliveri, fino alla conclusione in Valle d’Aosta.
L’iridata Richards torna in Italia: a La Thuile per puntare al tris
Si va ormai delineando il campo dei rider e delle formazioni ai nastri di partenza di La Thuile MTB Race, la quinta e ultima tappa di Internazionali d’Italia Series. Sabato 25 giugno in Valle d’Aosta ci sarà anche la Campionessa del Mondo Evie Richards, che a La Thuile in questi anni ha fatto percorso netto, dominando entrambe le edizioni fin qui disputate di un evento che quest’anno ha conquistato la categoria UCI HC.
Dolomitica 2022. Vi presentiamo i favoriti
L’emozione della vigilia di un Mondiale ha un nome, anzi dei nomi. Vediamo quali sono quelli da seguire e … inseguire domani a Pinzolo, sui percorsi della Dolomitica 2022 UCI Marathon Masters MTB World Championships.
Fruet presenta il finale di Valsugana Wild Ride: “Sentieri fantastici da veri biker”
Non sempre la discesa è la parte più facile di un percorso. Chi è abituato a macinare chilometri in mountain bike lo sa: molto spesso dopo la salita si nascondono le insidie di un tratto veloce e tecnico che può fare davvero la differenza.


Altre Notizie »