Comunicato FCI

Covid-19 - Precisazioni riguardo le responsabilità civili e penali

,


Anche alla luce dei chiarimenti forniti dalla Compagnia di Assicurazione, la Federazione ricorda che i rischi di contagio sono coperti dalla RC dell'assicurazione federale. Il rispetto dei protocolli garantisce le società in sede penale.


Alla luce delle numerose richieste di chiarimento riguardo le responsabilità derivanti dalla ripresa dell'attività, la Federazione chiarisce alcuni punti sia per quanto riguarda la responsabilità civile che penale.

RESPONSABILITA' CIVILE - Per quanto riguarda la responsabilità civile legata al rischio di contagio durante l'attività sportiva, sia essa all'interno della propria società che in occasione di manifestazioni, su diretta richiesta della Federazione, l'attuale Assicurazione (in essere per i tesserati federali) ha chiarito che la stessa copre anche eventuali danni provocati da attività della Federazione che portassero ad un contagio da Covid-19.
L'Assicurazione ricorda, infatti, che l’art. 2 della polizza de quo espressamente stabilisce quanto segue: “L’Assicuratore si obbliga a tenere indenne l’Assicurato di quanto questi sia tenuto a pagare, quale civilmente responsabile ai sensi di legge, a titolo di risarcimento (capitali, interessi e spese) per danni involontariamente cagionati a terzi, per morte, per lesioni personali, per danneggiamenti a cose in conseguenza di un fatto verificatosi in relazione all’attività svolta, comprese tutte le operazioni e attività accessorie, sussidiarie e/o complementari, ad eccezione delle attività e delle operazioni menzionate al paragrafo “Esclusioni”, ovunque nell’ambito della validità territoriale della polizza”.
In merito a tale ultimo inciso, la stessa Assicurazione ha confermato che nel paragrafo “Esclusioni” non vi sono richiami a danni cagionati per epidemie e/o pandemie.
Anche la polizza Tutela Legale n. 2003002708/S copre le spese per resistere a richieste risarcitorie per eventuali danni da contagio da Covid – 19.
l'Assicurazione segnala che nell’art. 2 della polizza de quo – rubricato “oggetto dell’Assicurazione” – sono comprese anche le richieste risarcitorie per fatti illeciti di terzi nonché danni extracontrattuali cagionati a terzi.
Dunque, possibili danni provocati dal contagio da Covid – 19 possono essere ricompresi nelle richieste risarcitorie per fatti illeciti e/o per danni extracontrattuali.
In ogni caso, nell’art. 4 intitolato “Esclusioni” non vi è alcuna limitazione al risarcimento di danni cagionati dalla diffusione di epidemie, pandemie e similari.

RESPONSABILITA' PENALE - Relativamente alle responsabilità penali, la Federazione ricorda che l’art. 29 bis della legge di conversione (legge n. 40 del 5 giugno 2020) del D.L. 23/20 introduce una norma che limita la responsabilità dei datori di lavoro per infortuni da Covid-19, dopo che l'art. 42 del D.L. "Cura Italia" (D.L. n. 18/2020) ha equiparato il contagio da Covid-19 ad un infortunio sul lavoro.
Secondo il nuovo art. 29 bis, introdotto dalla Legge di conversione, i datori di lavoro pubblici e privati adempiono l'obbligo di tutela della salute e sicurezza sul lavoro ex art. 2087 c.c. mediante l'applicazione, l'adozione e il mantenimento delle prescrizioni e delle misure contenute nel Protocollo condiviso dal Governo e le Parti Sociali il 24 aprile 2020 (e successive modifiche ed integrazioni) e degli altri protocolli e linee guida di cui all'art. 1, comma 14 del D.L. n. 33/2020.
La norma precisa che, qualora non trovino applicazione le predette prescrizioni, rilevano le misure contenute nei protocolli o accordi di settore stipulati dalle organizzazioni sindacali e datoriali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.

Quindi, in sintesi, il rischio di contagio e diffusione del Covid-19 comporta l’adozione di specifiche cautele e misure protettive – di qui la fondamentale importanza di osservare le linee guida e di attuare i protocolli di sicurezza – inserendosi nelle ordinarie regole che disciplinano le responsabilità civili e penali dei dirigenti sportivi.
Covid-19 - Precisazioni riguardo le responsabilità civili e penali
1282 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Mediterraneo Cross riparte da Bisceglie col Trofeo Peppino Preziosa
La ripartenza è affidata alla Polisportiva G. Cavallaro i cui capisaldi sono: Impegno, passione e sacrificio che mette nel rinnova martedì 8 dicembre l’appuntamento con la “Coppa Città di Bisceglie” giunta alla 23^ edizione. Intitolata per il decimo anno alla memoria di Peppino Preziosa (generoso collaboratore scomparso prematuramente nel 2009) e valevole quale seconda prova del “Trofeo Mediterraneo Cross”, la competizione sarà ospitata nel suggestivo uliveto dell’Azienda Agricola Cassanelli, non distante dalla Grotte di Santa Croce, celebre cavità di origine carsica di interesse archeologico, speleologico e turistico a ridosso della S.P. 85 Bisceglie – Corato.
Nuova linfa per il Torpado Sudtirol Jakob Dorigoni si veste di blu arancio
Il team Torpado Sudtirol è felice di annunciare l’ingaggio di Jakob Dorigoni per la stagione 2021, una pedina importante che andrà ad arricchire la rosa di atleti già confermati per il prossimo anno.
Il Ciclocross all’ombra del Vesuvio!
[Fare clic e trascinare per spostare] Dopo varie peripezie a causa del periodo Covid che rende sempre più difficile organizzare le gare, il settore Fuoristrada Campania, grazie alla collaborazione con la ASD Vesuvio Mountainbike, è riuscita a trovare la giusta sinergia per organizzare la prova unica del Campionato Regionale di Ciclocross il 20 dicembre
Mediterraneo Cross: a Dicembre riparte l’avventura
Dopo la sospensione del trofeo a novembre, voluto dagli organizzatori causa l’aumento dei contagi nelle regioni interessate all’organizzazione delle tappe, adesso se pur con cautela, si guarda con ottimismo al futuro del Mediterraneo Cross.
Il 3 ottobre 2021 sarà Capoliveri Legend Cup World Edition
Alla dodicesima Capoliveri Legend Cup si respirerà un’aria speciale. La prestigiosa gara elbana si correrà domenica 3 ottobre, il giorno seguente all’UCI MTB Marathon World Championships che porterà a Capoliveri tutti i migliori specialisti mondiali del settore marathon e molti del Cross Country.
Riunione pre calendario 2021 MTB in Campania
Lunedì sera, su zoom, si è svolto un incontro programmato per pianificare la stagione di MTB per le specialità Cross-Country, Gran Fondo e Marathon. Il periodo non è dei più facili e lo sappiamo bene, ma con grande ottimismo gli organizzatori campani vogliono lanciare un messaggio di speranza. Sopratutto vogliono fissare un orizzonte temporale per consentire, se pur con gli attuali limiti, agli appassionati di ruotegrasse di iniziare a programmare la stagione 2021.


Altre Notizie »