Trentino MTB

Annullato il Trentino MTB 2020. Si pensa in grande per l'edizione 2021

,


Tre tappe hanno già fissato la nuova data per il 2021, mentre si attende la decisione finale per gli appuntamenti sull’Alpe Cimbra e Val di Fassa.


Trentino MTBLa decisione della FCI di annullare tutti gli eventi fino alla data del 30 giugno 2020 a causa dell’emergenza sanitaria mondiale di Covid19, ha costretto i Comitati Organizzatori delle prime tre tappe del Trentino MTB 2020, la Val di Non Bike del 24 maggio, la 100km dei Forti del 14 giugno e la Dolomitica Brenta Bike del 28 giugno, ad annullare in primis la propria gara e verificare quindi la possibilità di rimandarla ad altra data nell’anno in corso.

In queste ultime settimane, dopo aver conosciuto le modalità restrittive imposte dalla cosiddetta “fase 2”, i C.O. hanno preso una decisione definitiva e condivisa con i principali partner, che ha portato all’annullamento di alcune manifestazioni e alla scelta di nuove date 2021: 11,12 e 13 giugno il weekend di gare della 100Km dei Forti, 27 giugno per la Dolomitica Brenta Bike e domenica 25 luglio per la 3TBike. In attesa della conferma, le date di ValdiNonBike e Extreme Uphill Val di Fassa.

Per l’appuntamento sull’Alpe Cimbra, che vedeva nella sua edizione 2020 i festeggiamenti per i suoi 25 anni, si è deciso di attendere ulteriormente per verificare la possibilità di riproporre la gara nel mese di settembre, mentre la crono della Val di Fassa per ora rimane confermata per il 13 settembre 2020.
Comunque, il Circuito Trentino MTB, con l’annullamento di tre tappe, è costretto a salutare e a rinviare i grandi progetti all’edizione 2021.  

Eventuali quote di iscrizione 2020 già versate, saranno considerate valide per l'edizione 2021.
 
Annullato il Trentino MTB 2020. Si pensa in grande per l'edizione 2021
4324 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

A Moschiano cresce l’attesa per il battesimo della nuova Moschiano Race Marathon
Nonostante qualche piccola difficoltà, procede a pieno ritmo l’allestimento e la preparazione della Moschiano Race Marathon che, per questa edizione, vedrà un imponente sforzo organizzativo da parte della Moschiano Mtb Adventure.
Italia sull’Olimpo, anzi, sull’Olympia. Marzio Deho campione del mondo assoluto. Andrea Righettini e Stefano Dal Grande vincitori della Dolomitica Marathon
ulla linea di partenza della Pineta, nella mattinata di oggi, sabato 25 giugno, c’era il mondo. Trenta nazioni rappresentate, 800 i partenti.In palio c’era la maglia iridata per la categorie master mtb, quella maglia dal fascino irresistibile: indossarla è un sogno, viverla, un’avventura unica. Per tutti e per tutto il mondo.
La Thuile esalta Luca Braidot e Martina Berta Il friulano e Giada Specia nuovi campioni di IIS
Con il gran finale di La Thuile, sabato 25 giugno si è conclusa la stagione 2022 di Internazionali d’Italia Series, il più importante circuito italiano di Cross Country MTB, che anche quest’anno ha offerto gare e protagonisti ai massimi livelli della disciplina a livello mondiale negli appuntamenti di San Zeno di Montagna, Nalles e Capoliveri, fino alla conclusione in Valle d’Aosta.
L’iridata Richards torna in Italia: a La Thuile per puntare al tris
Si va ormai delineando il campo dei rider e delle formazioni ai nastri di partenza di La Thuile MTB Race, la quinta e ultima tappa di Internazionali d’Italia Series. Sabato 25 giugno in Valle d’Aosta ci sarà anche la Campionessa del Mondo Evie Richards, che a La Thuile in questi anni ha fatto percorso netto, dominando entrambe le edizioni fin qui disputate di un evento che quest’anno ha conquistato la categoria UCI HC.
Dolomitica 2022. Vi presentiamo i favoriti
L’emozione della vigilia di un Mondiale ha un nome, anzi dei nomi. Vediamo quali sono quelli da seguire e … inseguire domani a Pinzolo, sui percorsi della Dolomitica 2022 UCI Marathon Masters MTB World Championships.
Fruet presenta il finale di Valsugana Wild Ride: “Sentieri fantastici da veri biker”
Non sempre la discesa è la parte più facile di un percorso. Chi è abituato a macinare chilometri in mountain bike lo sa: molto spesso dopo la salita si nascondono le insidie di un tratto veloce e tecnico che può fare davvero la differenza.


Altre Notizie »