Escursionismo

Escursione con Amici Dolomitici!

,



Vivere giornate intense, sportivamente appaganti ed in gioiosa amicizia, e’ meraviglioso!
Ci aspettano circa 70 Km di pedalate in alta montagna con le ns. MTB.

Parto da casa mia a Vallesella di Cadore per l’ appuntamento con gli altri amici Biker a Pieve di Cadore, con calma verso le 9,30.
Affronteremo salite impegnative con pendenze fino al 32% e discese altrettanto pendenti e con fondo ghiaioso di scarsa aderenza.

Si parte per raggiungere la prima ns. meta: il Rif. Talamini, situato nel Comune di Vodo di Cadore, che raggiungiamo dopo circa 1,30h.
Gli ultimi 52 minuti con un dislivello circa 900m e pendenze che, pur in posizione avanzata sulla mia MTB, con la ruota anteriore “leggera” e a volte di poco alzata da terra.

Con il Rif. Talamini a poche centinaia di metri, mi accorgo che qualcuno mi sta’ affiancando per superarmi!
Si risveglia il mio istinto agonistico e scatto, staccando il ciclista che scopriro’ poi essere il mio amico Mago Basilio, che letteralmente mi grazia non scattando!

Il Talamini ancora chiuso, ma al lavoro per l’ apertura.
Si riparte in gruppo per la ns. seconda meta: il Rif. Venezia a circa 40 min.

Bella pedalata con salita costante, ma senza strappi ripidi come nella prima parte.
Tutto il ns. viaggio con paesaggi mozzafiato nel cuore della Dolomiti.

Pur essendoci nato e vissuto, resto sempre meravigliato da cotanta bellezza.
A dir poco estasiato dalla maestosita’ delle montagne e dai profumi che ci accompagnano.

Siamo in vetta al Rif. Venezia ad oltre 2.000 m e con oltre 1.500m/dsl in poco piu’ di 1,30h.
Freddo vento.

Ci aspetta ora una discesa impegnativa, dove, in certe ripide discese mi trovo “perso” ed impossibilitato ad azionare i freni per evitare cadute, raggiungendo velocita’ elevate.
Sono sincero: solo la mia MTB e l’ apprendimento della tecnica AmiBike dai mie istruttori, nonche’ e principalmente l’ intervento del Signore, mi hanno tenuto in sella!
Raggiungiamo Borca e poi Venas dove ci aspettano delle razioni di MaltoDestrine (birre!), atte al recupero muscolare e mentale.

Casa e doccia, con appagante sbirciatina al mio Garmin
Escursione con Amici Dolomitici!
3710 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Trofeo Città di Belvedere, sui prati di Calabaia tutti in sella per il Mediterraneo Cross
A Belvedere Marittimo, preparativi agli sgoccioli per la sesta edizione del Trofeo Città di Belvedere, a conferma della solidità raggiunta da questo evento che vuole rilanciare il movimento del ciclismo fuoristrada nell’Alto Tirreno.
Vero Ciclocross, a Ficuzza
Nel palcoscenico del Bosco della Ficuzza (Pa), nell’ area adiacente l’Antica Stazione, domenica 5 si è corso il Trofeo Re Ferdinando IV di Borbone, prova valida come seconda tappa del Trinacria Cross FCI. Una gara ben organizzata dall’ASD Nag – CO2, curata nei minimi dettagli, a partire dal tracciato.
Cyclocross di Annabianca, la classica Leccese
Dopo l´organizzazione a gennaio della 90° edizione dei Campionati Italiani di Ciclocross, tenutisi a Lecce nel magnifico Parco di Belloluogo, il sodalizio salentino saluta il 2021 festeggiando il riconoscimento FCI della sua “Scuola di Ciclismo su Strada e Fuoristrada” con un´appassionante manifestazione di cyclocross nella nuova casa Kalos.
In Val di Sole Tom Pidcock sfida la neve e Wout Van Aert
Nella sua giovane carriera ha dimostrato di adattarsi perfettamente ad ogni tipo di bicicletta e terreno ma sabato 11 e domenica 12 dicembre a Vermiglio, in Val di Sole, Thomas Pidcock si troverà di fronte un’ennesima grande sfida: padroneggiare una bici da ciclocross su fondo innevato.
Le Aquile spiccano il primo volo. In Gravel!
Domenica 5 dicembre 2021 è stato il giorno del primo “raduno Gravel” a Palermo. Contattati i due coordinatori del gruppo Eagle Gravel Palermo, Salvatore La Vardera & Marco Sangiorgi, raccogliamo le prime impressioni a caldo
A Palazzo San Gervasio il ciclocross pronto a stupire e a regalare emozioni con il Trofeo Re Manfredi
Con la novità dello status di gara nazionale FCI, l’impegno è davvero notevole perché oltre alla normale organizzazione dell’evento, valevole come quinta prova del Mediterraneo Cross e di campionato regionale FCI Basilicata, ci si prepara ad accogliere al meglio un gran numero di atleti e di società che provengono dalle regioni limitrofe ed anche da quelle più lontane.


Altre Notizie »