Team Selle Italia Guerciotti Elite

Dorigoni trionfa nel fango di Brugherio

,
photo credits ©Alessandro Billiani


La Baroni è terza nella open femminile


Jakob Dorigoni ha regalato alla Selle Italia-Guerciotti-Elite un successo importante. Il corridore altoatesino ha vinto per distacco la prova di Brugherio del Master Internazionale Smp di ciclocross.

Nella gara open il Campione d’Italia degli under 23 ha preceduto Gioele Bertolini. Per Dorigoni è la seconda vittoria nell’arco di 8 giorni, ed è giusto celebrarla poiché l’alfiere Selle Italia-Guerciotti-Elite in questa stagione invernale ha iniziato tardi a gareggiare a causa di una frattura allo scafoide.

L’internazionale di Brugherio, nei pressi di Monza, s’è svolta sotto la pioggia battente, quindi con tanto fango e molti tratti sdrucciolevoli. Sui ripidi dislivelli attorno al lago Increa si sono inizialmente avvantaggiati Dorigoni, Fontana, Nicolas Samparisi, Bertolini e Folcarelli.
A metà prova sono rimasti all’avanguardia della corsa Dorigoni, Fontana e il glorioso Bertolini, che fino al febbraio 2019 da crossista ha gareggiato coi colori di patron Guerciotti. Poi l’emergente Fontana ha accelerato fortemente, costringendo Jakob ad un furioso inseguimento.

Il corridore della Selle Italia-Guerciotti-Elite ha ripreso Fontana ad un giro dalla conclusione, e poi ha allungato con decisione, vincendo con un margine sicuro. La seconda posizione di Bertolini impreziosisce il successo di Jakob. Dorigoni si è preso una bella soddisfazione dopo la parziale delusione patita ieri all’Idroscalo di Milano. Sabato Dorigoni è giunto secondo nella corsa open vinta dal tedesco Sacha Weber, comunque quotato. All’Idroscalo una foratura ha condizionato notevolmente Jakob nel tratto finale.

Francesca Baroni
Nella gara open femminile di Brugherio vinta da Sara Casasola la squadra di Paolo Guerciotti ha ottenuto la terza posizione con Francesca Baroni (vincitrice 24 ore prima all’Idroscalo).
Seconda è giunta la brianzola Rebecca Gariboldi.
Al lago Increa le punte di diamante della Selle Italia-Guerciotti Elite hanno acquisito punti nella graduatoria dell’Unione Ciclistica Internazionale, oltre a quelli in palio per la challenge Smp.
Dorigoni trionfa nel fango di Brugherio
photo credits Alessandro Billiani
3502 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Trofeo Città di Belvedere, sui prati di Calabaia tutti in sella per il Mediterraneo Cross
A Belvedere Marittimo, preparativi agli sgoccioli per la sesta edizione del Trofeo Città di Belvedere, a conferma della solidità raggiunta da questo evento che vuole rilanciare il movimento del ciclismo fuoristrada nell’Alto Tirreno.
Vero Ciclocross, a Ficuzza
Nel palcoscenico del Bosco della Ficuzza (Pa), nell’ area adiacente l’Antica Stazione, domenica 5 si è corso il Trofeo Re Ferdinando IV di Borbone, prova valida come seconda tappa del Trinacria Cross FCI. Una gara ben organizzata dall’ASD Nag – CO2, curata nei minimi dettagli, a partire dal tracciato.
Cyclocross di Annabianca, la classica Leccese
Dopo l´organizzazione a gennaio della 90° edizione dei Campionati Italiani di Ciclocross, tenutisi a Lecce nel magnifico Parco di Belloluogo, il sodalizio salentino saluta il 2021 festeggiando il riconoscimento FCI della sua “Scuola di Ciclismo su Strada e Fuoristrada” con un´appassionante manifestazione di cyclocross nella nuova casa Kalos.
In Val di Sole Tom Pidcock sfida la neve e Wout Van Aert
Nella sua giovane carriera ha dimostrato di adattarsi perfettamente ad ogni tipo di bicicletta e terreno ma sabato 11 e domenica 12 dicembre a Vermiglio, in Val di Sole, Thomas Pidcock si troverà di fronte un’ennesima grande sfida: padroneggiare una bici da ciclocross su fondo innevato.
Le Aquile spiccano il primo volo. In Gravel!
Domenica 5 dicembre 2021 è stato il giorno del primo “raduno Gravel” a Palermo. Contattati i due coordinatori del gruppo Eagle Gravel Palermo, Salvatore La Vardera & Marco Sangiorgi, raccogliamo le prime impressioni a caldo
A Palazzo San Gervasio il ciclocross pronto a stupire e a regalare emozioni con il Trofeo Re Manfredi
Con la novità dello status di gara nazionale FCI, l’impegno è davvero notevole perché oltre alla normale organizzazione dell’evento, valevole come quinta prova del Mediterraneo Cross e di campionato regionale FCI Basilicata, ci si prepara ad accogliere al meglio un gran numero di atleti e di società che provengono dalle regioni limitrofe ed anche da quelle più lontane.


Altre Notizie »