Europei di ciclocross

20 anni dopo è ancora Nys a Silvelle. Pieterse prima campionessa donne jr

,
photo credits ©Giacomo Podetti/Vitesse
272 visualizzazioni


Cambiano le generazioni ma la famiglia Nys è destinata ancora a far parlare di sé nel mondo del ciclocross. A vent’anni di distanza dal trionfo di Sven a Silvelle, in una storica prova del Superprestige, il figlio d’arte Thibau Nys si è aggiudicato la gara Uomini Junior dei Campionati Europei di Ciclocross.

Il talentuoso atleta belga si è lasciato alle spalle il connazionale Jente Michels (+9”) al termine di un emozionante testa a testa risoltosi solo nell’ultimo passaggio. Medaglia di bronzo per l’elvetico Dario Lillo (+1’10”).

“Proprio la scorsa settimana ho preparato la gara guardando il successo di papà di 20 anni fa,” racconta Thibau, “ma pensavo di trovare un tracciato veloce e tecnico, mentre il fango ha cambiato le carte in tavola. Bello essere riuscito a vivere un’altra grande giornata per la nostra famiglia in Italia.”
Sentimento riecheggiato anche da papà Sven, presente al fianco del figlio: “E’ stato bravo, vedremo cosa sarà capace di fare in futuro. Di Silvelle ho splendidi ricordi, e il tracciato di oggi, in queste condizioni, sarebbe stato adatto anche a Nys senior, soprattutto quello di fine carriera.”

A Silvelle per la prima è stato assegnato anche il Campionato Europeo Junior Donne, vinto da pronostico dall’olandese Puck Pieterse, con alle spalle la transalpina Olivia Onesti e la connazionale Shirin Van Anrooij, terza. Un onore tutto da guadagnare: “E’ stata la gara più dura della mia vita,” le eloquenti parole dell’olandese al termine. Prima delle italiane Giada Borghesi, dodicesima.


272 visualizzazioni




Ultimi Aggiornamenti

MediterraneoCross: l'8 Dicembre a Bisceglie per la 22° Coppa Città di Bisceglie – 9° Memorial Peppino Preziosa
Ultimi ritocchi al percorso che il prossimo 8 Dicembre vedrà impegnati circa 200 ciclopratisti alla 22° Coppa Città di Bisceglie – 9° Memorial Peppino Preziosa. La Polisportiva dilettantistica “Gaetano Cavallaro” sta apportando gli ultimi ritocchi per garantire un alto livello tecnico e spettacolo per tutti.
Dorigoni trionfa nel fango di Brugherio
Jakob Dorigoni ha regalato alla Selle Italia-Guerciotti-Elite un successo importante. Il corridore altoatesino ha vinto per distacco la prova di Brugherio del Master Internazionale Smp di ciclocross.
Master Cross SMP: Dorigoni su Bertolini e Fontana nel fango e nella pioggia di Brugherio
Ad un passo da Milano si sono svolte gare di altissima qualità, tutte combattute dall’inizio alla fine. La copertura in diretta web nella mattinata e le due gare clou su Rai Sport hanno dato la possibilità a tutti gli appassionati e non solo di scoprire questa disciplina da vicino.
Sasha Weber e Francesca Baroni infiammano il GP Guercioti
Lo sprint del tedesco Sascha Weber e la tenacia di Francesca Baroni hanno contraddistinto l’edizione numero 41 del Gran Premio Mamma e Papà Guerciotti internazionale di ciclocross.
GP Guerciotti: i principali protagonisti
L’organizzazione del Gran Premio Guerciotti ha riservato a Bertolini il numero 1. Alla competizione open femminile parteciperà la bergamasca Chiara Teocchi che nel ciclocross è stata Campionessa d’Europa delle under 23. Ora Chiara è della categoria elite.
Taveggia: Idroscalo degno del Mondiale
Il presidente dell’Istituzione Idroscalo è Paolo Taveggia, 67 anni, milanese e grande uomo di sport. Ha infatti lavorato per il Milan durante la presidenza di Silvio Berlusconi, poi con ruolo di notevole responsabilità nelle organizzazioni dei Campionati del Mondo di calcio di Italia ’90 e Stati Uniti ’94. Dal ’95 ha lavorato per l’Inter di Massimo Moratti. Le sue esperienze professionali riguardano soprattutto il calcio, ma Paolo Taveggia va considerato tuttologo dello sport.


Archivio completo »