MASTER CROSS SMP

Il Master Cross Selle SMP vola verso la seconda tappa di Saccolongo

,
photo credits ©Alessandro Billiani


Domenica 17 Novembre appuntamento con la gara internazionale a ricordo del Mondiale di 40 anni fa, la gara sarà valida anche come Campionato Provinciale di Padova


Master Cross Selle SMMancano meno di 10 giorni alla seconda tappa del Master Cross SMP che arriverà in Veneto, precisamente in provincia di Padova per il “40 th Anniversary of the world memorial cyclocross Saccolongo”, gara internazionale a cura del G.S. Saccolongo.

L’appuntamento dopo il week end europeo di Silvelle sarà ancora nel padovano domenica 17 Novembre, per un percorso che ricalca per l’80% quello che 40 anni fa vide Vito Di Tano laurearsi campione del mondo.
Sarà un’intera giornata dedicata al ciclocross, con il consueto fitto programma che vedrà al mattino le gare nazionali dedicate ai master e alle categorie giovanili (prima gara in programma alle ore 9) per passare poi nel primo pomeriggio al grande clou con le categorie internazionali (h. 12.50 juniores m, h. 13.50 donne open e h. 15 open maschili).

Sono attesi i migliori ciclocrossisti italiani e non solo, cresce infatti l’interesse anche all’estero per una gara ricordata da tutti per la sua “giornata da tragenda”. Il percorso infatti, qualora piovesse, diventerebbe molto impegnativo e old-style con argini da fare a piedi bici in spalla.

La gara sarà valida anche quale prova unica di campionato provinciale Padova.
Le iscrizioni, per la seconda tappa del master Cross SMP scadranno giovedì 14 Novembre.

Partner storico del circuito Master Cross è la Selle SMP che sarà title sponsor, a cui si aggiungono quest’anno due nuove realtà internazionali: Tek Series e Specialized. Confermata anche la partnership con Permac, Rigoni di Asiago, ProAction, Northwave, Calinferno, Challenge e GSG Cycling Wear, che produrrà le maglie di leader per tutte le categorie.
Il Master Cross Selle SMP vola verso la seconda tappa di Saccolongo
photo credits Alessandro Billiani
5106 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

A Moschiano cresce l’attesa per il battesimo della nuova Moschiano Race Marathon
Nonostante qualche piccola difficoltà, procede a pieno ritmo l’allestimento e la preparazione della Moschiano Race Marathon che, per questa edizione, vedrà un imponente sforzo organizzativo da parte della Moschiano Mtb Adventure.
Italia sull’Olimpo, anzi, sull’Olympia. Marzio Deho campione del mondo assoluto. Andrea Righettini e Stefano Dal Grande vincitori della Dolomitica Marathon
ulla linea di partenza della Pineta, nella mattinata di oggi, sabato 25 giugno, c’era il mondo. Trenta nazioni rappresentate, 800 i partenti.In palio c’era la maglia iridata per la categorie master mtb, quella maglia dal fascino irresistibile: indossarla è un sogno, viverla, un’avventura unica. Per tutti e per tutto il mondo.
La Thuile esalta Luca Braidot e Martina Berta Il friulano e Giada Specia nuovi campioni di IIS
Con il gran finale di La Thuile, sabato 25 giugno si è conclusa la stagione 2022 di Internazionali d’Italia Series, il più importante circuito italiano di Cross Country MTB, che anche quest’anno ha offerto gare e protagonisti ai massimi livelli della disciplina a livello mondiale negli appuntamenti di San Zeno di Montagna, Nalles e Capoliveri, fino alla conclusione in Valle d’Aosta.
L’iridata Richards torna in Italia: a La Thuile per puntare al tris
Si va ormai delineando il campo dei rider e delle formazioni ai nastri di partenza di La Thuile MTB Race, la quinta e ultima tappa di Internazionali d’Italia Series. Sabato 25 giugno in Valle d’Aosta ci sarà anche la Campionessa del Mondo Evie Richards, che a La Thuile in questi anni ha fatto percorso netto, dominando entrambe le edizioni fin qui disputate di un evento che quest’anno ha conquistato la categoria UCI HC.
Dolomitica 2022. Vi presentiamo i favoriti
L’emozione della vigilia di un Mondiale ha un nome, anzi dei nomi. Vediamo quali sono quelli da seguire e … inseguire domani a Pinzolo, sui percorsi della Dolomitica 2022 UCI Marathon Masters MTB World Championships.
Fruet presenta il finale di Valsugana Wild Ride: “Sentieri fantastici da veri biker”
Non sempre la discesa è la parte più facile di un percorso. Chi è abituato a macinare chilometri in mountain bike lo sa: molto spesso dopo la salita si nascondono le insidie di un tratto veloce e tecnico che può fare davvero la differenza.


Altre Notizie »