Sila EPIC

La Sila EPIC è di Jacopo Billi e Chiara Burato

,


Grande successo per la 4^ edizione della Sila Epic che ha visto primeggiare nel percorso più impegnativo Jacopo Billi e Chiara Burato.
Il sole ha brillato per gran parte della gara, arrivo bagnato per le donne.


Sila EpicDomenica 25 Agosto Camigliatello Silano (CS) ha ospitato la quarta edizione della Sila Epic organizzata dall’Asd Mountainbike Sila su tre percorsi tracciati sugli spettacolari sentieri del Parco Nazionale della Sila.

Una spendida giornata di sole ha accolto gli oltre 600 Biker che hanno riempito le griglie predisposte lungo il corso principale del bel centro silano. Tanti i big in gara tra i quali Jacopo Billi (Olympia Factroy Team), Mirko Pirazzoli (FRM Promo Bike), Riccardo Chiarini (Torpado Sudtirol), Paolo Colonna (Ciclisport 2000), Paolo Alberati (A&G Sporting Team), Pasquale Sirica (Pit Stop Racing Team) e tra le donne Chiara Burato (Team Andreis), Elizabeth Simpson (FRM Racing Team Sicilia), Lucia Minervino (Team Elios Code).

Alle ore 8.30 la prima partenza di giornata dedicata al percorso più duro e spattacolare, l’ Epic di 105 Km e 3.300 metri di dislivello. La prima salita di giornata verso Monte Curcio fa subito selezione, al comando restano in tre: Riccardo Chiarini (Torpado Sudtirol), Paolo Colonna (Ciclisport 2000) e Federico Mandelli (FRM Promo Bike) seguiti, con un ritardo di circa 20 secondi, da un gruppo di una decina di biker tirato da Jacopo Billi (Olympia Factory Team).

Nei chilometri successivi a provarci è Federico Mandelli che si porta da solo al comando inseguito dal gruppo con, tra gli altri, Billi, Chiarini, Colonna e Ferritto.

La fuga solitaria di Federico Mandelli dura però poco; dopo il trentacinquesimo chilometro l’atleta del “FRM Promo Bike Team” cede e lascia via libera ad un terzetto composto da Billi, Chiarini e Colonna, che nel frattempo si erano liberati dal resto del gruppo inseguitore.
Nella seconda parte di gara dopo la salita di “Botte Donato” Paolo Colonna è ritardato da una foratura lasciando via libera a Jacopo Billi e Riccardo Chiarini che procedono di comune accordo fino alla fine dell’ultima salita. Poco prima di scollinare Billi ci prova e riesce ad imboccare per primo la discesa che porta in picchiata verso il traguardo andando a vincere per la seconda volta consecutiva la Sila Epic con il tempo di 5h 14’ 21” seguito da Riccardo Chiarini che chiude in seconda posizione in ritardo di 25” dal vincitore.
Terza posizione per Paolo Colonna.

Per la gara femminile la veronese Chiara Burato (Team Cicli Andreis) prende da subito le redini della corsa seguita a debita distanza dalla romana Francesca Buonfiglio (Custom RDR) e in terza posizione da Lucia Minervino (Team Elios Code). Al quarantesimo chilometro Lucia Minervino è vittima di una foratura lasciando via libera ad Elizabeth Simpson (FRM Racing Team Sicilia). Il Sole ha brillato fino a poco prima dell’arrivo delle prime donne; dopo 6h 28’ 53” la prima a tagliare il traguardo, sotto la pioggia, è Chiara Burato che si lascia alle spalle Francesca Buonfiglio ed Elizabeth Simpson che chiude la sua gara in terza posizione.

Per la gara Marathon a vincere è Italo Carnevale (Paola Bike Team) e Manuela Calabrese (Mongibello Bike Team) mentre per quanto riguarda il classic a vincere è Angelo Tagliente (Ciclisport 2000) e Luminita Molinaro (Paola Bike Team).

Tutte le classifiche su www.mtbonline.it
La Sila EPIC è di Jacopo Billi e Chiara Burato
5604 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Trofeo Città di Belvedere, sui prati di Calabaia tutti in sella per il Mediterraneo Cross
A Belvedere Marittimo, preparativi agli sgoccioli per la sesta edizione del Trofeo Città di Belvedere, a conferma della solidità raggiunta da questo evento che vuole rilanciare il movimento del ciclismo fuoristrada nell’Alto Tirreno.
Vero Ciclocross, a Ficuzza
Nel palcoscenico del Bosco della Ficuzza (Pa), nell’ area adiacente l’Antica Stazione, domenica 5 si è corso il Trofeo Re Ferdinando IV di Borbone, prova valida come seconda tappa del Trinacria Cross FCI. Una gara ben organizzata dall’ASD Nag – CO2, curata nei minimi dettagli, a partire dal tracciato.
Cyclocross di Annabianca, la classica Leccese
Dopo l´organizzazione a gennaio della 90° edizione dei Campionati Italiani di Ciclocross, tenutisi a Lecce nel magnifico Parco di Belloluogo, il sodalizio salentino saluta il 2021 festeggiando il riconoscimento FCI della sua “Scuola di Ciclismo su Strada e Fuoristrada” con un´appassionante manifestazione di cyclocross nella nuova casa Kalos.
In Val di Sole Tom Pidcock sfida la neve e Wout Van Aert
Nella sua giovane carriera ha dimostrato di adattarsi perfettamente ad ogni tipo di bicicletta e terreno ma sabato 11 e domenica 12 dicembre a Vermiglio, in Val di Sole, Thomas Pidcock si troverà di fronte un’ennesima grande sfida: padroneggiare una bici da ciclocross su fondo innevato.
Le Aquile spiccano il primo volo. In Gravel!
Domenica 5 dicembre 2021 è stato il giorno del primo “raduno Gravel” a Palermo. Contattati i due coordinatori del gruppo Eagle Gravel Palermo, Salvatore La Vardera & Marco Sangiorgi, raccogliamo le prime impressioni a caldo
A Palazzo San Gervasio il ciclocross pronto a stupire e a regalare emozioni con il Trofeo Re Manfredi
Con la novità dello status di gara nazionale FCI, l’impegno è davvero notevole perché oltre alla normale organizzazione dell’evento, valevole come quinta prova del Mediterraneo Cross e di campionato regionale FCI Basilicata, ci si prepara ad accogliere al meglio un gran numero di atleti e di società che provengono dalle regioni limitrofe ed anche da quelle più lontane.


Altre Notizie »