Granfondo dei Bruzi

Granfondo dei Bruzi, vittoria a… marito e moglie

,
photo credits ©Anna Cristino



Alla sua quarta edizione, la Granfondo dei Bruzi ha fatto un deciso passo in avanti, dimostrando di essere un vero punto di riferimento per il granfondismo Mtb anche in un mese di apparente stasi come quello di agosto.

La prova di Laino Borgo (CS), appartenente al Calabria Mtb Challenge e al Campionato Intersud, ha raccolto un folto numero di partecipanti, superiore a quello degli scorsi anni, in una giornata molto calda, che però non ha frenato gli entusiasmi dei biker non solo locali.
La prova, su 50 km per 1.580 metri di dislivello, è stata dominata dal favorito della vigilia, quell’Italo Carnevale leader del circuito calabrese che teneva molto a iscrivere il suo nome nell’albo d’oro della manifestazione. Il portacolori del Paola Bike Team è andato in fuga già nelle battute iniziali, aggiudicandosi il traguardo volante di Laino Castello (uno dei più caratteristici dell’intera regione) e guadagnando sempre di più sugli avversari fino a concludere la sua fatica in 2h35’55” con ben 9’28” su Eugenio Marra (RH Bike Team) e 12’33” su Felice Marotta (Team Giuseppe Bike), mentre ai piedi del podio è finito il campione uscente, Gianluca D’Ermilio (Cicli Serino) a 20’53”.

A completare la grande giornata di Carnevale, è arrivata la vittoria di sua moglie, Luminita Ionela Molinaro (Paola Bike Team) in 3h36’31” con 43’51” su Domenica Mazzeo (Vibo Biker Skatenati) e 46’39” su Simona Quarta (Mtb Martano). Un podio femminile completo che è il chiaro segnale dei progressi della manifestazione, alla quale lo scorso anno non avevano partecipato ragazze. Nel percorso medio, di 35 km per 980 metri, Rosario Graziano, corridore del Reventino Bike Team Decollatura che non ha avuto problemi nell’aggiudicarsi la corsa in 1h41’01” davanti al compagno di colori Michele Torchia a 7’17” e a Leopoldo Santacroce (Zanolini Bike) a 11’25”.

La riuscita dell’evento, testimoniata da tanti giudizi positivi da parte dei partecipanti uniti alla promessa di tornare il prossimo anno, è stata frutto del sostegno arrivato dalla Regione Calabria, dall’Amministrazione Comunale di Laino Borgo e Laino Castello, dall’Ente Parco del Pollino, dalla Protezione Civile di Laino Borgo al suo esordio dopo essere nata solo da una settimana e dall’omologa di Viggianello. Un supporto particolare è arrivato dall’Anas Cosenza, che ha coperto tutto il percorso con i ponti radio e da una squadra di più di 5 motociclisti sparsi sul tracciato, sotto la guida di Giuseppe Bloise, Dante Cava e Luigi Francese.

Anche la cittadinanza locale ha dato il suo contributo dimostrando di tenere moltissimo all’evento, supportato da ben 115 volontari sparsi lungo il tracciato.
Una bella giornata di sport e già monta l’attesa per la prossima edizione del 2020.
Granfondo dei Bruzi, vittoria a… marito e moglie
photo credits Anna Cristino
7522 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

A Moschiano cresce l’attesa per il battesimo della nuova Moschiano Race Marathon
Nonostante qualche piccola difficoltà, procede a pieno ritmo l’allestimento e la preparazione della Moschiano Race Marathon che, per questa edizione, vedrà un imponente sforzo organizzativo da parte della Moschiano Mtb Adventure.
Italia sull’Olimpo, anzi, sull’Olympia. Marzio Deho campione del mondo assoluto. Andrea Righettini e Stefano Dal Grande vincitori della Dolomitica Marathon
ulla linea di partenza della Pineta, nella mattinata di oggi, sabato 25 giugno, c’era il mondo. Trenta nazioni rappresentate, 800 i partenti.In palio c’era la maglia iridata per la categorie master mtb, quella maglia dal fascino irresistibile: indossarla è un sogno, viverla, un’avventura unica. Per tutti e per tutto il mondo.
La Thuile esalta Luca Braidot e Martina Berta Il friulano e Giada Specia nuovi campioni di IIS
Con il gran finale di La Thuile, sabato 25 giugno si è conclusa la stagione 2022 di Internazionali d’Italia Series, il più importante circuito italiano di Cross Country MTB, che anche quest’anno ha offerto gare e protagonisti ai massimi livelli della disciplina a livello mondiale negli appuntamenti di San Zeno di Montagna, Nalles e Capoliveri, fino alla conclusione in Valle d’Aosta.
L’iridata Richards torna in Italia: a La Thuile per puntare al tris
Si va ormai delineando il campo dei rider e delle formazioni ai nastri di partenza di La Thuile MTB Race, la quinta e ultima tappa di Internazionali d’Italia Series. Sabato 25 giugno in Valle d’Aosta ci sarà anche la Campionessa del Mondo Evie Richards, che a La Thuile in questi anni ha fatto percorso netto, dominando entrambe le edizioni fin qui disputate di un evento che quest’anno ha conquistato la categoria UCI HC.
Dolomitica 2022. Vi presentiamo i favoriti
L’emozione della vigilia di un Mondiale ha un nome, anzi dei nomi. Vediamo quali sono quelli da seguire e … inseguire domani a Pinzolo, sui percorsi della Dolomitica 2022 UCI Marathon Masters MTB World Championships.
Fruet presenta il finale di Valsugana Wild Ride: “Sentieri fantastici da veri biker”
Non sempre la discesa è la parte più facile di un percorso. Chi è abituato a macinare chilometri in mountain bike lo sa: molto spesso dopo la salita si nascondono le insidie di un tratto veloce e tecnico che può fare davvero la differenza.


Altre Notizie »