Granfondo dei Bruzi

Granfondo dei Bruzi, vittoria a… marito e moglie

,
photo credits ©Anna Cristino
768 visualizzazioni


Alla sua quarta edizione, la Granfondo dei Bruzi ha fatto un deciso passo in avanti, dimostrando di essere un vero punto di riferimento per il granfondismo Mtb anche in un mese di apparente stasi come quello di agosto.
La prova di Laino Borgo (CS), appartenente al Calabria Mtb Challenge e al Campionato Intersud, ha raccolto un folto numero di partecipanti, superiore a quello degli scorsi anni, in una giornata molto calda, che però non ha frenato gli entusiasmi dei biker non solo locali.
La prova, su 50 km per 1.580 metri di dislivello, è stata dominata dal favorito della vigilia, quell’Italo Carnevale leader del circuito calabrese che teneva molto a iscrivere il suo nome nell’albo d’oro della manifestazione. Il portacolori del Paola Bike Team è andato in fuga già nelle battute iniziali, aggiudicandosi il traguardo volante di Laino Castello (uno dei più caratteristici dell’intera regione) e guadagnando sempre di più sugli avversari fino a concludere la sua fatica in 2h35’55” con ben 9’28” su Eugenio Marra (RH Bike Team) e 12’33” su Felice Marotta (Team Giuseppe Bike), mentre ai piedi del podio è finito il campione uscente, Gianluca D’Ermilio (Cicli Serino) a 20’53”.

A completare la grande giornata di Carnevale, è arrivata la vittoria di sua moglie, Luminita Ionela Molinaro (Paola Bike Team) in 3h36’31” con 43’51” su Domenica Mazzeo (Vibo Biker Skatenati) e 46’39” su Simona Quarta (Mtb Martano). Un podio femminile completo che è il chiaro segnale dei progressi della manifestazione, alla quale lo scorso anno non avevano partecipato ragazze. Nel percorso medio, di 35 km per 980 metri, Rosario Graziano, corridore del Reventino Bike Team Decollatura che non ha avuto problemi nell’aggiudicarsi la corsa in 1h41’01” davanti al compagno di colori Michele Torchia a 7’17” e a Leopoldo Santacroce (Zanolini Bike) a 11’25”.

La riuscita dell’evento, testimoniata da tanti giudizi positivi da parte dei partecipanti uniti alla promessa di tornare il prossimo anno, è stata frutto del sostegno arrivato dalla Regione Calabria, dall’Amministrazione Comunale di Laino Borgo e Laino Castello, dall’Ente Parco del Pollino, dalla Protezione Civile di Laino Borgo al suo esordio dopo essere nata solo da una settimana e dall’omologa di Viggianello. Un supporto particolare è arrivato dall’Anas Cosenza, che ha coperto tutto il percorso con i ponti radio e da una squadra di più di 5 motociclisti sparsi sul tracciato, sotto la guida di Giuseppe Bloise, Dante Cava e Luigi Francese.

Anche la cittadinanza locale ha dato il suo contributo dimostrando di tenere moltissimo all’evento, supportato da ben 115 volontari sparsi lungo il tracciato.
Una bella giornata di sport e già monta l’attesa per la prossima edizione del 2020.


768 visualizzazioni




Ultimi Aggiornamenti

Il primo Marathon della Città unica per gli appassionati di MTB
Evento sportivo di richiamo nazionale in programma nella città di Corigliano-Rossano sponsorizzato dalla Federazione Ciclistica Italiana (FCI) e incluso nel calendario Calabria MTB Challenge.
Sila EPIC: il 25 Agosto la grande sfida
La Sila Epic, giunta alla sua quarta edizione, rappresenta per molti bikers amatori ed agonisti, "LA SFIDA" per eccellenza da affrontare e vincere. In Sila non ci si improvvisa: ci si prepara fisicamente e psicologicamente ad affrontare una delle gare più importanti, dure ed affascinanti del panorama Nazionale.


Archivio completo »