Granfondo dei Bruzi

Granfondo dei Bruzi, vittoria a… marito e moglie

,
photo credits ©Anna Cristino



Alla sua quarta edizione, la Granfondo dei Bruzi ha fatto un deciso passo in avanti, dimostrando di essere un vero punto di riferimento per il granfondismo Mtb anche in un mese di apparente stasi come quello di agosto.

La prova di Laino Borgo (CS), appartenente al Calabria Mtb Challenge e al Campionato Intersud, ha raccolto un folto numero di partecipanti, superiore a quello degli scorsi anni, in una giornata molto calda, che però non ha frenato gli entusiasmi dei biker non solo locali.
La prova, su 50 km per 1.580 metri di dislivello, è stata dominata dal favorito della vigilia, quell’Italo Carnevale leader del circuito calabrese che teneva molto a iscrivere il suo nome nell’albo d’oro della manifestazione. Il portacolori del Paola Bike Team è andato in fuga già nelle battute iniziali, aggiudicandosi il traguardo volante di Laino Castello (uno dei più caratteristici dell’intera regione) e guadagnando sempre di più sugli avversari fino a concludere la sua fatica in 2h35’55” con ben 9’28” su Eugenio Marra (RH Bike Team) e 12’33” su Felice Marotta (Team Giuseppe Bike), mentre ai piedi del podio è finito il campione uscente, Gianluca D’Ermilio (Cicli Serino) a 20’53”.

A completare la grande giornata di Carnevale, è arrivata la vittoria di sua moglie, Luminita Ionela Molinaro (Paola Bike Team) in 3h36’31” con 43’51” su Domenica Mazzeo (Vibo Biker Skatenati) e 46’39” su Simona Quarta (Mtb Martano). Un podio femminile completo che è il chiaro segnale dei progressi della manifestazione, alla quale lo scorso anno non avevano partecipato ragazze. Nel percorso medio, di 35 km per 980 metri, Rosario Graziano, corridore del Reventino Bike Team Decollatura che non ha avuto problemi nell’aggiudicarsi la corsa in 1h41’01” davanti al compagno di colori Michele Torchia a 7’17” e a Leopoldo Santacroce (Zanolini Bike) a 11’25”.

La riuscita dell’evento, testimoniata da tanti giudizi positivi da parte dei partecipanti uniti alla promessa di tornare il prossimo anno, è stata frutto del sostegno arrivato dalla Regione Calabria, dall’Amministrazione Comunale di Laino Borgo e Laino Castello, dall’Ente Parco del Pollino, dalla Protezione Civile di Laino Borgo al suo esordio dopo essere nata solo da una settimana e dall’omologa di Viggianello. Un supporto particolare è arrivato dall’Anas Cosenza, che ha coperto tutto il percorso con i ponti radio e da una squadra di più di 5 motociclisti sparsi sul tracciato, sotto la guida di Giuseppe Bloise, Dante Cava e Luigi Francese.

Anche la cittadinanza locale ha dato il suo contributo dimostrando di tenere moltissimo all’evento, supportato da ben 115 volontari sparsi lungo il tracciato.
Una bella giornata di sport e già monta l’attesa per la prossima edizione del 2020.
Granfondo dei Bruzi, vittoria a… marito e moglie
photo credits Anna Cristino
5224 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Trofeo Città di Belvedere, sui prati di Calabaia tutti in sella per il Mediterraneo Cross
A Belvedere Marittimo, preparativi agli sgoccioli per la sesta edizione del Trofeo Città di Belvedere, a conferma della solidità raggiunta da questo evento che vuole rilanciare il movimento del ciclismo fuoristrada nell’Alto Tirreno.
Vero Ciclocross, a Ficuzza
Nel palcoscenico del Bosco della Ficuzza (Pa), nell’ area adiacente l’Antica Stazione, domenica 5 si è corso il Trofeo Re Ferdinando IV di Borbone, prova valida come seconda tappa del Trinacria Cross FCI. Una gara ben organizzata dall’ASD Nag – CO2, curata nei minimi dettagli, a partire dal tracciato.
Cyclocross di Annabianca, la classica Leccese
Dopo l´organizzazione a gennaio della 90° edizione dei Campionati Italiani di Ciclocross, tenutisi a Lecce nel magnifico Parco di Belloluogo, il sodalizio salentino saluta il 2021 festeggiando il riconoscimento FCI della sua “Scuola di Ciclismo su Strada e Fuoristrada” con un´appassionante manifestazione di cyclocross nella nuova casa Kalos.
In Val di Sole Tom Pidcock sfida la neve e Wout Van Aert
Nella sua giovane carriera ha dimostrato di adattarsi perfettamente ad ogni tipo di bicicletta e terreno ma sabato 11 e domenica 12 dicembre a Vermiglio, in Val di Sole, Thomas Pidcock si troverà di fronte un’ennesima grande sfida: padroneggiare una bici da ciclocross su fondo innevato.
Le Aquile spiccano il primo volo. In Gravel!
Domenica 5 dicembre 2021 è stato il giorno del primo “raduno Gravel” a Palermo. Contattati i due coordinatori del gruppo Eagle Gravel Palermo, Salvatore La Vardera & Marco Sangiorgi, raccogliamo le prime impressioni a caldo
A Palazzo San Gervasio il ciclocross pronto a stupire e a regalare emozioni con il Trofeo Re Manfredi
Con la novità dello status di gara nazionale FCI, l’impegno è davvero notevole perché oltre alla normale organizzazione dell’evento, valevole come quinta prova del Mediterraneo Cross e di campionato regionale FCI Basilicata, ci si prepara ad accogliere al meglio un gran numero di atleti e di società che provengono dalle regioni limitrofe ed anche da quelle più lontane.


Altre Notizie »