Coppa del Mondo MTB Val di Sole

Kerschbaumer, Widmann e Farina: l’Italia della MTB punta in alto in Val di Sole

Grandi aspettative per il contingente azzurro che si prepara ad affrontare il weekend di Coppa del Mondo a Daolasa di Commezzadura (2-4 Agosto). L’altoatesino Kerschbaumer è fra i favoriti nel Cross Country. Donne attese ad alto livello nel Downhill: Widmann e Farina a caccia del podio

,
photo credits ©Michele Mondini
576 visualizzazioni


Le competizioni in Val di Sole non sono ancora iniziate, ma Daolasa di Commezzadura è già in fermento per l’evento più atteso della stagione. Quest’oggi, Mercoledì 31 Luglio, i rider del Downhill hanno ufficialmente inaugurato il programma con la tradizionale track walk sulla mitica “Blake Snake”, in vista delle qualificazioni in programma domani - giovedì.

Dal 2 al 4 Agosto, gli occhi della grande mountain bike a livello mondiale saranno puntati sulla Val di Sole e sul Trentino, che ospitano l’unica prova italiana di Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup.

La Mountain Bike italiana sta vivendo, in termini di risultati, uno dei momenti più prolifici della sua storia, sia nel Cross Country che nel Downhill, pertanto le aspettative sul “contingente” azzurro vanno di pari passo con quanto raccolto nelle recenti esibizioni di Coppa del Mondo.

Sabato 3 Agosto sulla “Blake Snake”, sarà la competizione femminile a catalizzare le attenzioni del pubblico. L’altoatesina Veronika Widmann e la trentina Eleonora Farina hanno le carte in regola per andare a caccia di un podio di assoluto prestigio in uno dei templi del Downhill mondiale.

“La gara di casa ha sempre un sapore speciale – spiega Eleonora Farina. – Correre davanti ai propri tifosi è motivo di grande orgoglio. La Blake Snake si presenta in ottima forma: è la solita pista ricca di difficoltà, fra le più impegnative del calendario mondiale. Inoltre, quest’anno sarà una gara particolare, senza punti di riferimento. Le favorite degli anni scorsi sono infortunate, pertanto siamo in tante ad ambire a un grande risultato”.

E se le donne rappresentano la speranza del Downhill azzurro, Gerhard Kerschbaumer da qualche anno è la certezza della selezione italiana di Cross Country. Domenica 4 Agosto, il Campione Italiano è uno dei grandi favoriti per la prova Uomini Elite, assieme al mattatore della valle solandra, l’iridato Nino Schurter, e al neo Campione Europeo Mathieu Van der Poel.

Secondo un anno fa in Val di Sole alle spalle di Schurter, Gery punta a scalare un gradino facendo leva su una condizione eccellente. Dopotutto, il vertice del ranking mondiale non si conquista per caso e il biker altoatesino è inoltre spinto da un’ulteriore motivazione: rimediare al deludente quindicesimo posto dei recenti Campionati Europei.

“La Val di Sole è la casa della Mountain Bike italiana e di conseguenza di tutti noi biker – ha detto Kerschbaumer. - Il pubblico da queste parti è molto caldo e questo ci spinge oltre le nostre possibilità. Lo scorso anno sono andato molto vicino al successo e questo significa che il tracciato si adatta alle mie caratteristiche. Non mi nascondo: voglio giocarmela fino alla fine, anche se non sarà semplice avere la meglio su due avversari del calibro di Nino e Mathieu”.

Giovedì 1 Agosto, il programma scatterà con il Qualifying Round dei Campionati del Mondo di Four-Cross, mentre Venerdì 2 Agosto sono previste le finali a partire dalle 21.15, oltre al Qualifying Round del Downhill (12.15 Donne JR, 12.30 Uomini JR, 13.30 Donne Elite e 14.00 Uomini Elite) e al Cross Country Short Track (17.30 Donne, 18.15 Uomini).

Sabato 3 Agosto sarà invece la volta delle finali del Downhill (09.45 Donne JR, 10.15 Uomini JR, 12.30 Donne Elite e 13.30 Uomini Elite) e della novità Electric Snake, la competizione riservata alle biciclette elettriche (partenza alle 18.30). Domenica 4 Agosto, l'appuntamento italiano di Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup si chiuderà con le prove di Cross Country (8.30 Donne U23, 10.15 Uomini U23, 12.20 Donne Elite, 15.05 Uomini Elite).

Le finali del Downhill verranno trasmesse in Italia da RaiSport e Red Bull TV a partire dalle 12.25 di Sabato 3 Agosto. Domenica 4 Agosto, la diretta della competizione Donne Elite di Cross Country inizierà alle 12.15, mentre quella della gara Uomini Elite è in programma a partire dalle 15.00.

Daolasa di Commezzadura (Trento), 31 Luglio 2019


576 visualizzazioni




Ultimi Aggiornamenti

MediterraneoCross: l'8 Dicembre a Bisceglie per la 22° Coppa Città di Bisceglie – 9° Memorial Peppino Preziosa
Ultimi ritocchi al percorso che il prossimo 8 Dicembre vedrà impegnati circa 200 ciclopratisti alla 22° Coppa Città di Bisceglie – 9° Memorial Peppino Preziosa. La Polisportiva dilettantistica “Gaetano Cavallaro” sta apportando gli ultimi ritocchi per garantire un alto livello tecnico e spettacolo per tutti.
Dorigoni trionfa nel fango di Brugherio
Jakob Dorigoni ha regalato alla Selle Italia-Guerciotti-Elite un successo importante. Il corridore altoatesino ha vinto per distacco la prova di Brugherio del Master Internazionale Smp di ciclocross.
Master Cross SMP: Dorigoni su Bertolini e Fontana nel fango e nella pioggia di Brugherio
Ad un passo da Milano si sono svolte gare di altissima qualità, tutte combattute dall’inizio alla fine. La copertura in diretta web nella mattinata e le due gare clou su Rai Sport hanno dato la possibilità a tutti gli appassionati e non solo di scoprire questa disciplina da vicino.
Sasha Weber e Francesca Baroni infiammano il GP Guercioti
Lo sprint del tedesco Sascha Weber e la tenacia di Francesca Baroni hanno contraddistinto l’edizione numero 41 del Gran Premio Mamma e Papà Guerciotti internazionale di ciclocross.
GP Guerciotti: i principali protagonisti
L’organizzazione del Gran Premio Guerciotti ha riservato a Bertolini il numero 1. Alla competizione open femminile parteciperà la bergamasca Chiara Teocchi che nel ciclocross è stata Campionessa d’Europa delle under 23. Ora Chiara è della categoria elite.
Taveggia: Idroscalo degno del Mondiale
Il presidente dell’Istituzione Idroscalo è Paolo Taveggia, 67 anni, milanese e grande uomo di sport. Ha infatti lavorato per il Milan durante la presidenza di Silvio Berlusconi, poi con ruolo di notevole responsabilità nelle organizzazioni dei Campionati del Mondo di calcio di Italia ’90 e Stati Uniti ’94. Dal ’95 ha lavorato per l’Inter di Massimo Moratti. Le sue esperienze professionali riguardano soprattutto il calcio, ma Paolo Taveggia va considerato tuttologo dello sport.


Archivio completo »