MTB Race del Monte Sirino

Uno, due, tre, quattro...

,
2239 visualizzazioni


MTB Race del Monte SirinoSi dice che il numero perfetto sia il tre, ma a Nemoli si pensa che per arrivare alla perfezione bisogna insistere e andare avanti. Siamo alla quinta edizione di una MTB Race del Monte Sirino che si preannuncia scoppiettante, con presenze di prim'ordine ai nastri di partenza.
L'edizione 2019 della Sirino Point to Point si rinnova.

La gara prevede una partenza veloce nei primi due chilometri. Dopo la prima svolta a destra, improvvisa, sarà necessario attaccare bene gli scarpini ai pedali. Si inizia a salire nel sottobosco sterrato per circa tre chilometri. Dopo il primo tratto la salita continuerà con pendenza costante ma non troppo impegnativa. Lo scollinamento è previsto a Tempa Cipolla. Inizierà una discesa veloce verso il fiume Sinni.
Dal guado del Sinni ricomincia la salita fino al GPM della Cappella Sirino, posta nell'omonima località del Comune di Lauria. A questo punto un'eventuale fuga potrebbe andare in porto. Segue, infatti, una discesa veloce e non particolarmente tecnica. Ai meno 10 km dal traguardo è prevista la penultima asperità.
Due km di fuoristrada con pendenze che in alcuni punti superano il 10%.
Si arriverà al Torbido.
Il più è fatto.

Il traguardo a questo punto è dietro l'angolo, basta scollinare al Belvedere sul lago e involarsi verso le sorgenti.
L'arco di trionfo è al termine del viale delle sorgenti, svolta secca a sinistra e mani al cielo sul lungolago festante.

Tutti i partecipanti, a questo punto, potranno ricaricare le batterie con il kilo - wattaggio messo a disposizione dal rinomato ristorante “da Mimì” per il gustoso pasta party.


2239 visualizzazioni




Ultimi Aggiornamenti

Dorigoni, è l'ora del debutto. Eva Lechner: SI al Guerciotti
Domenica 17 novembre i ciclocrossisti del Gruppo Sportivo Selle Italia – Guerciotti – Elite parteciperanno alla gara internazionale di Saccolongo (Padova) valida per il Master Smp.
20 anni dopo è ancora Nys a Silvelle. Pieterse prima campionessa donne jr
Cambiano le generazioni ma la famiglia Nys è destinata ancora a far parlare di sé nel mondo del ciclocross. A vent’anni di distanza dal trionfo di Sven a Silvelle, in una storica prova del Superprestige, il figlio d’arte Thibau Nys si è aggiudicato la gara Uomini Junior dei Campionati Europei di Ciclocross.
Crispin e Alvarado Campioni Europei Under 23
Nella gara Uomini U23 si è iscritta anche la Francia al novero delle nazioni vincitrici di una medaglia d’oro ai Campionati Europei 2019. Merito di Mickael Crispin, vincitore a sorpresa, che ha preceduto con un grandissimo ultimo giro il belga Timo Kielich, secondo, e il connazionale Antoine Benoist, terzo.
Lechner Argento da sogno nel giorno della Kastelijn
Prima, imbattibile, Yara Kastelijn. Seconda una straordinaria Eva Lechner. È stato monopolio olandese nelle categorie femminili degli Europei di Ciclocross ma è soprattutto grande festa in casa Italia grazie a una performance di spessore dell’esperta altoatesina.
Non c'è due senza tre: Van Der Poel Batte il Belgio
Grande spettacolo e incertezza nella prova Uomini Elite. Alla fine, ancora una volta, trionfa Mathieu Van der Poel, che si porta a casa il suo terzo titolo europeo consecutivo, un’impresa mai completata in passato per un atleta abituato ai primati. Esce a testa altissima dalla battaglia sul fango Eli Iserbyt, che si è arreso alla forza del Campione del Mondo solamente nell'ultimo giro.
Trentino MTB, festeggiati i vincitori dell undicesima edizione
Nel pomeriggio di ieri, sabato 9 novembre, presso la Sala Don Guetti della Cassa Centrale Casse Rurali a Trento, si è tenuta la cerimonia di premiazione finale del l’undicesima edizione del Circuito Trentino MTB.


Archivio completo »