Everesting8848

Everesting8848: l'impresa di Gianluca Gallì sul Monte Pellegrino

,
photo credits ©MTBonline.it


7,5 chilometri e dislivello di 352 metri, per un totale di 26 ascese al Monte Pellegrino di Palermo


L'atleta di endurance Gabriele Gallì sta compiendo a Palermo una prova fisica su bici, "Everesting 8848", diffusa in tutto il mondo che prevede di percorrere un tratto di strada in salita, da ripetere tante volte, fino ad accumulare un dislivello di 8848 mt, che corrisponde alla quota del Monte Everest.
Partito ieri spomeriggio alle ore 18, la pedalata è iniziata dei piedi del promontorio di Monte Pellegrino, in via Pietro Bonanno 44.

Gabriele Gallì sta percorrendo il segmento che arriva in cima, con pendenza positiva per 7,5 chilometri e dislivello di 352 metri, fino a raggiungere la piazza del Santuario di santa Rosalia, per poi tornare giù e ricominciare per 26 volte di seguito.
Tempo stimato per raggiungere l'obiettivo: 22 ore circa.
L'impresa, seguita da diversi media, è anche seguita LIVE con molto entusiasmo dei follower su MTBonline.it/Live, grazie all'App Ride with ALEX

L'impresa 'Everesting 8848' è stata lanciata nei primi anni '90 dal gruppo di ciclisti chiamato Hells500 nella città australiana di Melbourne.
Attualmente sono migliaia gli atleti di tutto il mondo che hanno portato a termine la prova. In Italia il primo a conquistare l'Everesting è stato Carlo Gironi nel 2012. Ma nessuno, fino ad ora, ha tentato l'impresa a Palermo.
Al momento dell'iscrizione alla prova, l'organizzazione di Everesting Italia ha effettuato una verifica del percorso, comunicando all'atleta il numero di ripetizioni da fare per raggiungere il record ed essere iscritti nella Hall of fame.

"Tutto è cominciato con una chiacchierata tra amici sportivi che mi hanno incitato ad affrontare la prova. Da allora mi sono allenato con determinazione
- spiega Gabriele - stimando che con un'adeguata andatura serva un tempo di 32 minuti per la salita e di 13 per la discesa. Considerando le pause per esigenze di servizio, sia in cima che a valle, potrei effettuare senza intoppi un giro completo in 50 minuti e, quindi, 26 giri in circa 22 ore".

Video dell'impresa a cura di PALERMOTODAY
Everesting8848: l'impresa di Gianluca Gallì sul Monte Pellegrino
photo credits MTBonline.it
3610 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Confermato il Trofeo Brico Market, prova di Coppa Italia di Mountain bike
Il 20 settembre sarà una data storica per il movimento ciclistico siciliano, torna dopo quasi quindici anni una prova di Coppa Italia in Sicilia. Dopo il rinvio dovuto all’emergenza Covid, la Federazione nazionale ha confermato la data del 20 settembre.
Campionato Italiano XCO al Ciocco. Una 10 giorni di MTB ''elettrizzante''
Il Campionato Italiano XCO annullato, riprogrammato e ancora annullato, ora ha trovato casa dove meglio non avrebbe potuto, nella tenuta del Ciocco: dal 18 al 20 settembre mtb a tutta sui tracciati disegnati in Garfagnana (LU) all’interno dell’affascinante Bike Park, nella stessa area dove nel 1991 si disputò il primo Campionato del Mondo di mtb in Europa e il secondo nella storia della disciplina.
3° Gran Fondo del Matese ultimi giorni per iscriversi
Mancano meno di due settimane al fischio di partenza della 3° Gran Fondo del Matese, dopo il lungo periodo di stop, dovuto al Covid, finalmente si riprende a gareggiare in fuoristrada.
Marathon di Floresta 1275: confermati Jacopo Billi e Stefano Valdrighi del Team Soudal Lee Cougan
Confermata la presenza del Soudal Lee Cougan Racing Team alla Marathon di Floresta del prossimo 23 Agosto, a Floresta (ME). Il team presieduto da Stefano Gonzi schiererà Jacopo Billi e Stefano Valdrighi.
Campionati Italiani di Ciclocross a Lecce: presentato il Logo ufficiale
Il cammino per i campionati Italiani di Ciclocross a Lecce continua un passo alla volta. È pronto il logo della manifestazione, disegnato dall'artista Rodolfo Stigliano, che riprende il profilo della Torre di Belloluogo dove si terrà la manifestazione, il tricolore e i colori giallo rosso amati dalla città. Si può notare come il logo sia disegnato sulla pianta di un casco da ciclismo visto dall'alto.
La via Francigena, l’anello del Tufo e la via Romea Germanica
Cleto, Valerio,Tiziano, Toni, Pierino e Daniele doveva essere il viaggio in Bretagna, Normandia e Fiandre ma il Covid ci ha costretto a rivedere la destinazione e abbiamo scelto di restare in Italia pedalando alcune vie di storia, fede e pellegrinaggi…la Via Francigena da Lucca a Bolsena e la via Romea Germanica a salire da Civita di Bagnoregio a Ferrara … e in mezzo l’anello del Tufo nella Maremma Toscana e nella Tuscia Viterbese, ricco di storia e testimonianze …


Altre Notizie »