Internazionali d'Italia XCO

Internazionali d'Italia, parte da Andora la sfida di Kerschbaumer

Il Campione Italiano è motivato in vista della prima tappa di Internazionali d’Italia Series, la Andora Race Cup di Sabato 2 Marzo. “In Liguria sarà come il primo giorno di scuola, importante partire bene per inseguire il successo finale"

,
1484 visualizzazioni


Mancano tre sole settimane all’apertura di Internazionali d’Italia Series 2019, con il debutto assoluto nel circuito di Andora Race Cup, Sabato 2 Marzo, e anche gli atleti iniziano a mordere il freno in vista dell'apertura della stagione Mountain Bike in Italia.

Tra i più attesi alla prima tappa di Internazionali d’Italia 2019 c’è il Campione Italiano Gerhard Kerschbaumer, che nell’edizione 2018 del principale circuito italiano di Mountain Bike si è aggiudicato le tappe di Pineto e Chies d’Alpago. Proprio il gran finale in Veneto ha rappresentato un trampolino di lancio per l’altoatesino che due settimane più tardi ha trionfato nella tappa di Coppa del Mondo ad Andorra.

“Lo scorso anno a Internazionali d’Italia Series è scattato qualcosa - ha spiegato Kerschbaumer. - Solitamente inizio a dare il meglio di me in estate per via dell’allergia ai pollini, però mentalmente le gare di Pineto e Chies d’Alpago mi hanno dato la consapevolezza di poter competere ad armi pari coi migliori biker al mondo”.

Ad Andora, Kerschbaumer punta a partire con il piede giusto, dopo che l’anno scorso le difficoltà nelle prime gare stagionali gli erano costate la vittoria finale. “Sto lavorando duramente. Dopo un inverno trascorso sugli sci, ho ripreso la Mountain Bike a fine Gennaio e son stato una decina di giorni alle Canarie ad allenarmi. Mi sento bene, ma solitamente a inizio stagione fatico a carburare. Spero di partire meglio dello scorso anno per non accumulare ritardo in classifica generale e giocarmi fino alla fine le mie chance”.

Terzo assoluto nel 2018, alle spalle del vincitore Gioele Bertolini e dell’estone Martin Loo, il portacolori del Team Torpado-Ursus conosce bene i luoghi dove andrà in scena la tappa inaugurale. “Mi aspetto un bel percorso, le colline che sovrastano la Riviera sono ideali per la pratica della Mountain Bike. In passato mi sono allenato tante volte in Liguria e ci torno sempre volentieri”.

Dopo la prova di Andora, il calendario di Internazionali d’Italia Series presenterà il Marlene Südtirol Sunshine Race (HC) di Domenica 14 Aprile, che rappresenta uno dei grandi obiettivi della prima parte di stagione di Kerschbaumer. “E’ la gara di casa, ci tengo a farmi trovare pronto, ma adesso voglio concentrarmi su Andora. Sarà il primo giorno di scuola per tanti di noi e la gara per questo si preannuncia di difficile interpretazione”.

Il programma di Andora Race Cup si articola su due giornate di gare. Nella giornata di Sabato sono previste le gare di Internazionali d’Italia Series (Elite, Under 23 e Juniores), mentre Domenica 3 Marzo sarà la volta delle prove per le categorie giovanili e amatoriali.


1484 visualizzazioni




Ultimi Aggiornamenti

Dorigoni, è l'ora del debutto. Eva Lechner: SI al Guerciotti
Domenica 17 novembre i ciclocrossisti del Gruppo Sportivo Selle Italia – Guerciotti – Elite parteciperanno alla gara internazionale di Saccolongo (Padova) valida per il Master Smp.
20 anni dopo è ancora Nys a Silvelle. Pieterse prima campionessa donne jr
Cambiano le generazioni ma la famiglia Nys è destinata ancora a far parlare di sé nel mondo del ciclocross. A vent’anni di distanza dal trionfo di Sven a Silvelle, in una storica prova del Superprestige, il figlio d’arte Thibau Nys si è aggiudicato la gara Uomini Junior dei Campionati Europei di Ciclocross.
Crispin e Alvarado Campioni Europei Under 23
Nella gara Uomini U23 si è iscritta anche la Francia al novero delle nazioni vincitrici di una medaglia d’oro ai Campionati Europei 2019. Merito di Mickael Crispin, vincitore a sorpresa, che ha preceduto con un grandissimo ultimo giro il belga Timo Kielich, secondo, e il connazionale Antoine Benoist, terzo.
Lechner Argento da sogno nel giorno della Kastelijn
Prima, imbattibile, Yara Kastelijn. Seconda una straordinaria Eva Lechner. È stato monopolio olandese nelle categorie femminili degli Europei di Ciclocross ma è soprattutto grande festa in casa Italia grazie a una performance di spessore dell’esperta altoatesina.
Non c'è due senza tre: Van Der Poel Batte il Belgio
Grande spettacolo e incertezza nella prova Uomini Elite. Alla fine, ancora una volta, trionfa Mathieu Van der Poel, che si porta a casa il suo terzo titolo europeo consecutivo, un’impresa mai completata in passato per un atleta abituato ai primati. Esce a testa altissima dalla battaglia sul fango Eli Iserbyt, che si è arreso alla forza del Campione del Mondo solamente nell'ultimo giro.
Trentino MTB, festeggiati i vincitori dell undicesima edizione
Nel pomeriggio di ieri, sabato 9 novembre, presso la Sala Don Guetti della Cassa Centrale Casse Rurali a Trento, si è tenuta la cerimonia di premiazione finale del l’undicesima edizione del Circuito Trentino MTB.


Archivio completo »