Mainarde Bike Race

Mainarde Bike Race 2018: 60 km con 2000mt di dislivello!

,


#rideyouradventure


Quest’anno con la 5a edizione siamo arrivati a quota 60 km con 2.000 metri di dislivello.
Da molti giorni ormai, la gran parte del percorso è  segnato veramente bene e lo si può provare tranquillamente.

Proprio chi ha provato il percorso Marathon di 60 km ha dichiarato che nonostante km e dislivello siano aumentati rispetto le precedenti edizioni la sensazione è che sia più scorrevole in diversi punti, senza però mai perdere l'impronta di percorso unico nel suo genere.

La partenza su asfalto permette di allungare velocemente il gruppo per evitare imbottigliamenti  nel primo single track, abbastanza tecnico, una manciata di chilometri porta ad affrontare una serie sentieri molto panoramici come quello della “Pietra Montana”.
Salendo verso i borghi più alti del comune si apre la visuale su tutto il territorio comunale fino a raggiungere “Valle Fossa” che si apre sull’appennino verso il Massiccio delle Mainarde. Dopo una breve ma divertente capatina nel Lazio si rientra in Molise verso la “Castagna” che si apre su tutta la Valle del Volturno.


La discesa verso il torrente Rio Chiaro è impegnativa, ma perfettamente pulita e segnalata, è il preludio alla risalita verso le “Mura” di Mennella (ruderi medievali) per immettersi in una serie di sentieri costeggiati da bellissimi muri a secco.



Raggiunta la chiesetta rupestre del Morzone si prende un sentiero, al contrario dell’anno scorso che si saliva su una pietraia “spaccagambe” veramente difficile e dura, tutto in sottobosco di faggi, che mediante una discesa per “manici” porta verso la pineta che con una serie di zig zag ci porta sul traguardo.



Il tracciato della Granfondo di 43 km, ricalca il percorso Marathon fino al km  36 per poi avviarsi verso il traguardo attraversando due bellissimi borghi.
Mainarde Bike Race 2018: 60 km con 2000mt di dislivello!
6895 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Mandi Osoppo: in Friuli la festa rosa premia l’audacia e la prudenza (contro il Covid)
Un caloroso abbraccio da Osoppo, Friuli, con quello che è il tradizionale saluto di queste terre, più che un ciao una vera e propria benedizione rivolta all’interlocutore, una raccomandazione all’Altissimo. E una benedizione lo è stata per davvero la quarta tappa del Giro d’Italia Ciclocross disputata quest’oggi presso il Parco del Rivellino sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana e l’organizzazione della Jam’s Bike Team Buja con la collaborazione dell’ASD Romano Scotti.
Giro Cross: Dorigoni e Baroni in Rosa
Domenica scorsa il team Selle Italia – Guerciotti – Elite del direttore sportivo Vito Di Tano ha partecipato alla terza prova del Giro d’Italia di ciclocross; si è svolta a Ladispoli, in Lazio. La squadra del presidente Paolo Guerciotti ha vinto la gara open maschile grazie al Campione d’Italia Jakob Dorigoni e quella femminile con Francesca Baroni. Dorigoni è maglia rosa con tre successi su altrettante prove disputate.
Il Mediterrano Cross riparte da Viggiano
Tutto è pronto a Viggiano nei terreni adiacenti all’Hotel Kiris dove il Team Bikers Viggiano ha allestito il percorso di gara per questa prova d’apertura del trofeo di Ciclocross più importante del Sud Italia. Quest’anno oltre alla Basilicata, Puglia e Calabria si ritorna a correre anche in Campania e new entry anche in terra di Sicilia.
Covid-19 - DPCM del 18 ottobre 2020
Si pubblica in allegato il nuovo DPCM con allegato in vigore da oggi e di seguito la parte relativa l'attività sportiva. Si ricorda che il ciclismo non è annoverato tra gli sport da contatto come individuati con provvedimento del Ministro dello Sport decreto del ministro dello sport che si allega
5° XC Grotta del Rosario
Domenica 18 Ottobre è andata in scena nello splendido scenario della Valle del Sele la vera mountain bike: un cross country veloce, tecnico, adrenalinico e tanto, tanto, bagnato. D'altronde chiunque faccia un salto nel piccolo paese a sud della provincia di Salerno non può esimersi da una rigenerante infangata. Figuriamoci se è un amante delle ruote tassellate
Up Hill MTB del Monte Capodarso. Buona la prima!
Una splendida giornata quasi primaverile ha accompagnato la Up Hill MTB Monte Capodarso, valida quale prova unica del Campionato Regionale di FCI categorie agonistiche e Campionato Regionale Open categorie amatoriali, organizzata dalla Special Bikers Elios Code Factory Team presieduta da Luigi Congiu


Altre Notizie »