GF Terre Federiciane

Passerella Carbonhubo sul lungomare di Rocca Imperiale

,
photo credits ©Elisabetta Ciminelli



GF Terre FedericianeI presupposti per una buona gara c’erano tutti: uno staff d’esperienza, un parterre di atleti di tutto rispetto ed una location da incanto. Poi, le piogge torrenziali di sabato avevano fatto temere il peggio, ma allo staff son bastate le poche ore a disposizione prima della partenza per eliminare i tratti più argillosi e far si che tutto andasse liscio. E così è stato.


Domenica mattina il sole splendeva sul lungomare di Rocca Imperiale. Tra i pochi bagnanti di giugno è partita la 1° Granfondo Terre Federiciane. Che sarebbe stata dura lo si poteva immaginare anche senza guardare ai numeri: dal punto di partenza si vede sovrastare il borgo arroccato e si percepisce che salire fin lassù, in pochi chilometri, non sarà una passeggiata. Se poi a fare il ritmo è il treno Carbonhubo, la situazione si complica.
Francesco Favale,Marco D’Agostino, Vito Buono e Vittorio Oliva, infatti, si sono messi in testa sin dalla partenza e il loro arrivo sul lungomare di Rocca Imperiale è stata una vera e propria passerella.

Le braccia al cielo non potevano che essere quelle di Francesco Favale, che oggi giocava in casa, seguito dai compagni di squadra D’Agostino, Buono, Oliva.
L’adrenalina è salita, invece, con la lotta per il quinto posto tra Nicola Convertino (ASD M.T.B. CITTÀ DEGLI IMPERIALI) eNicola Pastena (A.S.D. BIKE & SPORT TEAM). Proprio quest’ultimo ha dovuto cedere all’avversario lo sprint finale.
Classifiche a parte, quella di domenica è stata una prima edizione che fa ben sperare per il futuro: d’altronde la Granfondo Terre Federiciane ha davvero tutte le carte in regola per diventare una grande tappa. A partire dal percorso, duro, ma davvero spettacolare, che dalla riva dello Jonio, attraversando pinete, vigneti e pietraie, arriva fino al Borgo. Qui gli atleti hanno affrontato salite dalle pendenze impossibili fino a giungere alle porte del Castello.
A denti stretti e con lo sguardo agguerrito, sembravano tutti cavalieri arrivati a corte.

Lasciato lo scenario medievale del Borgo, bastava alzare lo sguardo verso i Calanchi e ritrovarsi in Sud Dakota, nel Badlands National Park.
Una volta arrivati al traguardo, poi, si ritornava in una piccola località marina della costa Jonica.

Mare calmo, ancora pochi turisti e un profumo di Cozze e limoni ad accogliere gli atleti per unpasta-party davvero a km0.

Elisabetta Ciminelli
RISULTATI FINALI
Passerella Carbonhubo sul lungomare di Rocca Imperiale
photo credits Elisabetta Ciminelli
7594 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Linee guida per la ripresa delle gare individuali e di gruppo
Il Consiglio federale del 9 luglio 2020 ha deciso di inviare le linee guida all’esame delle Regioni che hanno aperto a gare di gruppo e sport di contatto.
Italian Bike Festival si farà: aperte le iscrizioni
Finalmente si alza il sipario sulla III edizione di Italian Bike Festival. Dopo mesi di incertezze, la più grande manifestazione italiana dedicata al mondo della bike industry, agli appassionati di ciclismo e cicloturismo è pronta a confermare le date già annunciate negli scorsi mesi: dall’11 al 13 settembre, la città di Rimini tornerà ad essere la capitale italiana della bicicletta.
Rolling Bike Trail 2020: 570 km, dalla Puglia alla Calabria, passando per la Basilicata
Definito finalmente il ROLLING BIKE TRAIL 2020, l’evento di beneficenza a lunga percorrenza, non competitivo, interamente targato Rolling Bike, che unirà la Puglia, la Basilicata e la Calabria attraverso una straordinaria esperienza in MTB e lungo i tracciati più suggestivi del Pollino, la Sila e l’Aspromonte
La Capoliveri Legend Cup’s Eleven ospiterà il Campionato Italiano Marathon
Dopo un'accurata valutazione, circa la possibilità di far disputare nel contesto venutosi a creare in questo anno particolare i campionati di specialita, è stata proposta ieri, al Consiglio Federale della FCI, la Capoliveri Bike Park ASD per far fronte all'improvviso annullamnento.
In Campania si riparte con le gare
La riunione che si è tenuta martedì 7 luglio sulla piattaforma zoom, indetta dal Comitato Regionale Campania ed ha ha visto la partecipazione di varie società di MTB, ha sancito il passaggio alle vie di fatto.
Dopo 15 anni i Campionati Italiani di Ciclocross ritornano a Lecce
Tra circa 5 mesi, Lecce ospiterà i Campionati Italiani Ciclocross 2021, nelle date 8-9-10 Gennaio 2021, riservati alle categorie agonistiche e cicloamatoriali appartenenti alla FCI. Con l’organizzazione affidata alla ASD Kalos di Lecce.


Altre Notizie »