Granfondo Tre Valli by Gist

Nuovo record per l'immancabile appuntamento di inizio stagione

,



Granfondo Tre Valli by Gist2.430 iscritti, oltre 2.200 partenti e circa 2.000 gli arrivati: sono questi i numeri che hanno caratterizzato la diciannovesima edizione dell'ormai tradizionale appuntamento di inizio stagione dell'off road nazionale. La gara veronese si è confermata come sempre ad alto livello sotto ogni aspetto, non deludendo le attese. Dopo innumerevoli weekend penalizzati dal maltempo, il sole ha finalmente mostrato il proprio volto il 25 marzo, illuminando e riscaldando le meraviglie della Val d’Illasi, della Val Tramigna e della Valle di Mezzane, che ispirano il nome della Granfondo Tre Valli By Gist di Tregnago (VR), prova di apertura di diversi circuiti tra i quali il Bike World Zerowind, il Lessinia Tour Fir Cup e l'Easy Cup by GSG, nonchè prova jolly del circutio extraregionale MTB Toscana.


Giunta ormai alla 19esima edizione, la granfondo veronese è una manifestazione collaudata, che anche quest'anno è riuscita a proporre un pacchetto molto invitante, rappresentato dal percorso (43 km con 1.300 mdsl, tecnicamente completo senza essere troppo impegnativo), dalle manifestazioni di contorno (area expo, event show e area team gratuita su tutti), dalla dislocazione geografica (facilmente raggiungibile dal centro-nord Italia) e dalle apprezzate capacità organizzative dell’intero staff targato BiBike, lo storico gruppo tregnaghese che sin dalla sua nascita forgia e tira le fila di questo immancabile appuntamento.

Magnifica l’ospitalità degli abitanti di Tregnago, un piccolo paese di 5.000 abitanti che per una domenica all’insegna dello sport su due ruote si sono sacrificati ricevendo a braccia aperte una coloratissima marea umana di quasi 2.500 bikers e altrettanti famigliari e accompagnatori che in due giorni di eventi hanno sfiorato le 10.000 unità trasformando la piccola cittadina della Valle d' Illasi, in un vero e proprio paradiso della mountain bike.

Il ritrovo era vicino all' ex cementificio, una zona che è stata completamente ristrutturata pochi anni fa con grande spazio per espletare tutte le pratiche di un evento da grandi numeri. Nelle scuole era presente la verifica tessere e consegna dei numeri, nell'auditorium c'era invece la consegna dei pacchi gara e sempre a pochissima distanza l'area expo, l'area team e il pasta party. Completavano il quadro dei comodi servizi le docce e il doppio lavaggio bici ubicati a pochissima distanza dal rettilineo di partenza e arrivo a dal ristoro finale.

Alle 10 in punto lo speaker Silvio Mevio ha dato ufficialmente il via a questa gara che come sempre si è rivelata velocissima. I biker dovevano pedalare per 43 chilometri affrontando un dislivello di 1.300 metri passando per le tre valli (Val d'Illasi, Val Tramigna,Valle di Mezzane) che danno poi il nome all'evento. Il tracciato adatto a tutti è stato modificato rispetto al passato intorno al 13° chilomtero con l'inserimento di un tratto che si è dimostrato apprezzato. Dopo un primo tratto pianeggiante i partecipanti hanno affrontato la prima salita che porta in località Ferrara, aperto un paio di giorni fa dallo spartineve per riberare il passaggio da circa un metro di neve riportata dal vento. Suggestivo dunque questo passaggio con lo sfondo delle Piccole Dolomiti innevate e due lingue di neve ad accompagnare i partecipanti verso il primo scollinamento di giornata.

Da subito si è messo in evidenza il mig russo Alexey Medvedev che ha imposto un ritmo infernale che nessuno è stato in grado di contenere. Dopo aver affrontato la Val Tramigna i bikers hanno dovuto affrontare la risalita della Cadalora, un breve tratto pianeggiante e la successiva risalita della Via Cara prima prima di scendere nella Val di Mezzane. L'ultima salita, quella dei cancelli, è stata un preludio del singletrack delle Cave che riportava al traguardo.

Trascorsi 1 ora 38 minuti e 22 secondi dalla partenza, a tagliare trionfalmente il traguardo è stato Alexey Medvedev, seguito dopo 28 dal compagno di squadra Francesco Casagrande. Dopo pochissimi secondi sul lungo rettilineo dell' arrivo è comparso il materano Vito Buono a completamento di un podio dal grande contenuto agonistico.  I primi tre sono stati immediatamente portati sul podio per la veloce premiazione post gara prima di attendere l'arrivo delle prime tre donne. Annabella Stropparo, bissa il successo dello scorso anno e precede nell'ordine Vera Medvedeva e Marika Tovo.

Alle ore 15.30 in punto si sono svolte, presso il primo piano dell'auditorium le premiazioni delle varie categorie, la vestizione delle maglie dei vari circuiti e la graduatoria riservata alle società.

ASSOLUTA MASCHILE

1 - MEDVEDEV ALEKSEI - A.S.D. CICLI TADDEI - 1:38:22
2 - CASAGRANDE FRANCESCO - A.S.D. CICLI TADDEI - 1:38:49
3 - BUONO VITO - CARBONHUBO - 1:38:57
4 - FAVILLI ELIA - TEAM BIKE INNOVATION FOCUS ROSTI - 1:39:07
5 - BILLI JACOPO - G.S.CICLI OLYMPIA - 1:39:22
6 - DAL GRANDE STEFANO - BOTTECCHIA FACTORY TEAM - 1:40:35
7 - CARGNELUTTI DIEGO - WILIER FORCE 7 C 7 - 1:40:37
8 - BONELLI EFREM - BOTTECCHIA FACTORY TEAM - 1:41:59
9 - D'AGOSTINO MARCO - CARBONHUBO CMQ - 1:42:04
10 - ANTONELLO GIACOMO - PAVANELLO RACING TEAM - 1:42:04

ASSOLUTA FEMMINILE

1 - STROPPARO ANNABELLA - TEAM SCAPIN TEK SERIES - 1:55:24
2 - MEDVEDEVA VERA - METALLURGICA VENETA - GT TREVISAN 2 - 1:59:14
3 - TOVO MARIKA - TEAM RUDY PROJECT - XCR - 2:02:46
4 - BURATO CHIARA - FOCUS XC ITALY TEAM - 2:06:44
5 - COLOMBI SELENE - LISSONE MTB ASD - 2:07:04
6 - TAMBURINI CRISTIANA - SILMAX RACING TEAM - 2:11:01
7 - MARCHET GIORGIA - TEAM RUDY PROJECT - XCR - 2:11:45
8 - PETRUCCIOLI MONICA - ASD GS POPPI - 2:12:35
9 - GUIDOLIN NICOL - ASD GRUPPO VULKAN MTB - 2:13:42
10 - DANIELE SILVIA - ASD TEAM RDB CYCLING - 2:17:09

CLASSIFICA SOCIETA'
1 - BONFANTI RACING TEAM
2 - CARISMA TEAM
3 - AVIS GLS
4 - ASD SAN BORTOLO
5 - BARACCA LUGO MTB
6 - TEAM NOALE
7 - MTB BIGA SQUADRA CORSE
8 - MTB FRANCIACORTA CAPRIOLO
9 - GS FREETIME
10 - BIKE DIRECTION RACING TEAM
11 - BIKE CLUB 2000
12 - TEAM TODESCO
13 - ASD MTB MANIA
14 - TEAM RDB CYCLING
15 - WILD WIND TEAM

Per tutte le classifiche consultare l'apposita sezione disponibile sul sito www.granfondotrevalli.co
Nuovo record per l'immancabile appuntamento di inizio stagione
6494 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

A Moschiano cresce l’attesa per il battesimo della nuova Moschiano Race Marathon
Nonostante qualche piccola difficoltà, procede a pieno ritmo l’allestimento e la preparazione della Moschiano Race Marathon che, per questa edizione, vedrà un imponente sforzo organizzativo da parte della Moschiano Mtb Adventure.
Italia sull’Olimpo, anzi, sull’Olympia. Marzio Deho campione del mondo assoluto. Andrea Righettini e Stefano Dal Grande vincitori della Dolomitica Marathon
ulla linea di partenza della Pineta, nella mattinata di oggi, sabato 25 giugno, c’era il mondo. Trenta nazioni rappresentate, 800 i partenti.In palio c’era la maglia iridata per la categorie master mtb, quella maglia dal fascino irresistibile: indossarla è un sogno, viverla, un’avventura unica. Per tutti e per tutto il mondo.
La Thuile esalta Luca Braidot e Martina Berta Il friulano e Giada Specia nuovi campioni di IIS
Con il gran finale di La Thuile, sabato 25 giugno si è conclusa la stagione 2022 di Internazionali d’Italia Series, il più importante circuito italiano di Cross Country MTB, che anche quest’anno ha offerto gare e protagonisti ai massimi livelli della disciplina a livello mondiale negli appuntamenti di San Zeno di Montagna, Nalles e Capoliveri, fino alla conclusione in Valle d’Aosta.
L’iridata Richards torna in Italia: a La Thuile per puntare al tris
Si va ormai delineando il campo dei rider e delle formazioni ai nastri di partenza di La Thuile MTB Race, la quinta e ultima tappa di Internazionali d’Italia Series. Sabato 25 giugno in Valle d’Aosta ci sarà anche la Campionessa del Mondo Evie Richards, che a La Thuile in questi anni ha fatto percorso netto, dominando entrambe le edizioni fin qui disputate di un evento che quest’anno ha conquistato la categoria UCI HC.
Dolomitica 2022. Vi presentiamo i favoriti
L’emozione della vigilia di un Mondiale ha un nome, anzi dei nomi. Vediamo quali sono quelli da seguire e … inseguire domani a Pinzolo, sui percorsi della Dolomitica 2022 UCI Marathon Masters MTB World Championships.
Fruet presenta il finale di Valsugana Wild Ride: “Sentieri fantastici da veri biker”
Non sempre la discesa è la parte più facile di un percorso. Chi è abituato a macinare chilometri in mountain bike lo sa: molto spesso dopo la salita si nascondono le insidie di un tratto veloce e tecnico che può fare davvero la differenza.


Altre Notizie »