Varano Bike Race

Uno staff organizzativo in grande spolvero per la Varano Bike Race 2018

,
3205 visualizzazioni


Si lavora da un paio di mesi sulla gara che in tanti conoscono per bellezza dei percorsi, molto tecnici, che richiedono grande concentrazione e guida. La Varano Bike per tutti, è una di quelle gare che raschia il fondo a caccia di energie, bene lo sanno tutti coloro che negli anni hanno partecipato.


Si, perché questa potremmo definirla tranquillamente storica, visto che le prima edizioni risalgono a metà degli anni 90, e venivano organizzate da persone come Michele Carella, Stefano Cascione e altri che all’epoca rappresentavano il mountain bike nel nord Salento.

Tutto iniziò con un fatto che preoccupava, e non poco, tutti i frequentatori del bosco di Cerano.  Si diceva infatti che tra i sentieri del bosco si aggirava un varano dalle  dimensioni spropositate.  Tutti terribilmente sicuri che esistesse davvero e che prima o poi si sarebbe fatto vivo sotto le proprie ruote.

Questa storiella però rimane solo un racconto, perché in realtà nel bosco di Cerano nessuno ha mai visto un varano o qualsiasi altro animale aggressivo e di grosse dimensioni
<< Noi della Salis Bike (dichiara Giulio Carbone), abbiamo ripreso il progetto iniziato con  altri amici,  alcuni dei quali oggi vicini alla Salis Bike. Lo abbiamo fatto un po’ perché stiamo continuando l’attività ciclistica giovanile a San Pietro V.co, e un po’ perché alla Varano ci eravamo affezionati, e non potevamo vederla andare persa.>>

Quest’anno qualcosa di nuovo c’è a proposito del percorso, non più quello storico che ricade nella zona protetta, e che l’ente che lo gestisce ci vieta di utilizzare, ma nella fascia di bosco accanto, di proprietà di una nota azienda agricola brindisina che produce vini . 

Rimangono invariate le caratteristiche tecniche e molto impegnative del percorso anche sul nuovo, con la sola particolarità della partenza e arrivo in salita dalla ex masseria Guarini, in agro di San Pietro Vernotico (Br).
La gara fa parte del Challenge Puglia in Tour, circuito che si snoda tra le province pugliesi, e che porta la carovana dei biker e degli accompagnatori in giro tra le bellezze di questa regione. Chi sa cogliere il lato paesaggistico, oltre che della competizione, gode anche della pace dei sentieri e dei boschi che caratterizzano la gara.

Il raduno è previsto per le 8 presso Masseria Guarini con ingresso dalla strada statale 86 per la marina di Torre San Gennaro. Dalla superstrada Lecce-Brindisi, uscita San Pietro Vernotico/Torre san Gennaro.  La prima partenza è fissata per le 9.30. Per tutte le altre info è possibile consultare federciclismopuglia.it  ed mtbonline.it

Il 25 Aprile 2018 quindi non prendete impegni, vi aspetta una bellissima festa di primavera e di sport in sella alle vostre bici.


3205 visualizzazioni




Ultimi Aggiornamenti

Dorigoni, è l'ora del debutto. Eva Lechner: SI al Guerciotti
Domenica 17 novembre i ciclocrossisti del Gruppo Sportivo Selle Italia – Guerciotti – Elite parteciperanno alla gara internazionale di Saccolongo (Padova) valida per il Master Smp.
20 anni dopo è ancora Nys a Silvelle. Pieterse prima campionessa donne jr
Cambiano le generazioni ma la famiglia Nys è destinata ancora a far parlare di sé nel mondo del ciclocross. A vent’anni di distanza dal trionfo di Sven a Silvelle, in una storica prova del Superprestige, il figlio d’arte Thibau Nys si è aggiudicato la gara Uomini Junior dei Campionati Europei di Ciclocross.
Crispin e Alvarado Campioni Europei Under 23
Nella gara Uomini U23 si è iscritta anche la Francia al novero delle nazioni vincitrici di una medaglia d’oro ai Campionati Europei 2019. Merito di Mickael Crispin, vincitore a sorpresa, che ha preceduto con un grandissimo ultimo giro il belga Timo Kielich, secondo, e il connazionale Antoine Benoist, terzo.
Lechner Argento da sogno nel giorno della Kastelijn
Prima, imbattibile, Yara Kastelijn. Seconda una straordinaria Eva Lechner. È stato monopolio olandese nelle categorie femminili degli Europei di Ciclocross ma è soprattutto grande festa in casa Italia grazie a una performance di spessore dell’esperta altoatesina.
Non c'è due senza tre: Van Der Poel Batte il Belgio
Grande spettacolo e incertezza nella prova Uomini Elite. Alla fine, ancora una volta, trionfa Mathieu Van der Poel, che si porta a casa il suo terzo titolo europeo consecutivo, un’impresa mai completata in passato per un atleta abituato ai primati. Esce a testa altissima dalla battaglia sul fango Eli Iserbyt, che si è arreso alla forza del Campione del Mondo solamente nell'ultimo giro.
Trentino MTB, festeggiati i vincitori dell undicesima edizione
Nel pomeriggio di ieri, sabato 9 novembre, presso la Sala Don Guetti della Cassa Centrale Casse Rurali a Trento, si è tenuta la cerimonia di premiazione finale del l’undicesima edizione del Circuito Trentino MTB.


Archivio completo »