Varano Bike Race

Uno staff organizzativo in grande spolvero per la Varano Bike Race 2018

,



Si lavora da un paio di mesi sulla gara che in tanti conoscono per bellezza dei percorsi, molto tecnici, che richiedono grande concentrazione e guida. La Varano Bike per tutti, è una di quelle gare che raschia il fondo a caccia di energie, bene lo sanno tutti coloro che negli anni hanno partecipato.



Si, perché questa potremmo definirla tranquillamente storica, visto che le prima edizioni risalgono a metà degli anni 90, e venivano organizzate da persone come Michele Carella, Stefano Cascione e altri che all’epoca rappresentavano il mountain bike nel nord Salento.

Tutto iniziò con un fatto che preoccupava, e non poco, tutti i frequentatori del bosco di Cerano.  Si diceva infatti che tra i sentieri del bosco si aggirava un varano dalle  dimensioni spropositate.  Tutti terribilmente sicuri che esistesse davvero e che prima o poi si sarebbe fatto vivo sotto le proprie ruote.

Questa storiella però rimane solo un racconto, perché in realtà nel bosco di Cerano nessuno ha mai visto un varano o qualsiasi altro animale aggressivo e di grosse dimensioni
<< Noi della Salis Bike (dichiara Giulio Carbone), abbiamo ripreso il progetto iniziato con  altri amici,  alcuni dei quali oggi vicini alla Salis Bike. Lo abbiamo fatto un po’ perché stiamo continuando l’attività ciclistica giovanile a San Pietro V.co, e un po’ perché alla Varano ci eravamo affezionati, e non potevamo vederla andare persa.>>

Quest’anno qualcosa di nuovo c’è a proposito del percorso, non più quello storico che ricade nella zona protetta, e che l’ente che lo gestisce ci vieta di utilizzare, ma nella fascia di bosco accanto, di proprietà di una nota azienda agricola brindisina che produce vini . 

Rimangono invariate le caratteristiche tecniche e molto impegnative del percorso anche sul nuovo, con la sola particolarità della partenza e arrivo in salita dalla ex masseria Guarini, in agro di San Pietro Vernotico (Br).
La gara fa parte del Challenge Puglia in Tour, circuito che si snoda tra le province pugliesi, e che porta la carovana dei biker e degli accompagnatori in giro tra le bellezze di questa regione. Chi sa cogliere il lato paesaggistico, oltre che della competizione, gode anche della pace dei sentieri e dei boschi che caratterizzano la gara.

Il raduno è previsto per le 8 presso Masseria Guarini con ingresso dalla strada statale 86 per la marina di Torre San Gennaro. Dalla superstrada Lecce-Brindisi, uscita San Pietro Vernotico/Torre san Gennaro.  La prima partenza è fissata per le 9.30. Per tutte le altre info è possibile consultare federciclismopuglia.it  ed mtbonline.it

Il 25 Aprile 2018 quindi non prendete impegni, vi aspetta una bellissima festa di primavera e di sport in sella alle vostre bici.
Uno staff organizzativo in grande spolvero per la Varano Bike Race 2018
6252 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Le Aquile spiccano il primo volo. In Gravel!
Domenica 5 dicembre 2021 è stato il giorno del primo “raduno Gravel” a Palermo. Contattati i due coordinatori del gruppo Eagle Gravel Palermo, Salvatore La Vardera & Marco Sangiorgi, raccogliamo le prime impressioni a caldo
A Palazzo San Gervasio il ciclocross pronto a stupire e a regalare emozioni con il Trofeo Re Manfredi
Con la novità dello status di gara nazionale FCI, l’impegno è davvero notevole perché oltre alla normale organizzazione dell’evento, valevole come quinta prova del Mediterraneo Cross e di campionato regionale FCI Basilicata, ci si prepara ad accogliere al meglio un gran numero di atleti e di società che provengono dalle regioni limitrofe ed anche da quelle più lontane.
Belvedere Marittimo a tutto ciclocross nel giorno dell’Immacolata Concezione
La sesta edizione del Trofeo Città di Belvedere coincide con il quarto appuntamento in seno al Mediterraneo Cross e la macchina organizzativa sta curando ogni dettaglio nei minimi particolari grazie al dinamismo dell’Asd Belvedere-Ciclone
Nel Salento nasce il progetto Leo Costruzioni Salis Bike
Il team Salis Bike ha una rosa di atleti che in ogni campionato fa incetta di risultati importanti. Tra questi c’è e c’era anche Elio Aggiano, l’allora ragazzo che già all’età di 10-12 anni mostrava il suo carattere ciclistico vestendo i colori della Delta Zero guidata dal coach Bovelli.
Quando il ciclocross incontra la neve: Fruet lancia lo spettacolo di Val di Sole
Il weekend appena trascorso ha coperto i Laghetti di San Leonardo a Vermiglio di una candida coltre nevosa. Mentre il termometro scende, sale a dismisura l’aspettativa per l’arrivo della Coppa del Mondo di ciclocross in Val di Sole, con la neve che sempre di più promette di essere l’ago della bilancia di uno spettacolo unico, quello che andrà in scena l’11 e 12 dicembre prossimi.
Filippo Fontana profeta in patria a Vittorio Veneto. Sara Casasola trionfa nella gara femminile
La 37^ edizione del Gran Premio Città di Vittorio Veneto, 3^ tappa del Master Cross Selle Smp, ha visto alla partenza più di 400 atleti. Il fango l’ha fatta da padrone, rendendo insidioso ogni centimetro di gara e costringendo gli atleti a scendere dalla bici in numerosi passaggi tecnici.


Altre Notizie »