Nino Schurter mantiene lo scettro, giorno nero per l’Italia

Ufficio Stampa FCI - federciclismo.it

Giornata decisamente sfortunata per l’Italia quella odierna ai Mondiali MTB e Trials.
Nelle due ultime prove dedicate alla specialità regina due cadute mettono fuori gioco prima Eva Lechner, poi Marco Aurelio Fontana in circostanze che appaiono, per i nostri colori, purtroppo simili.
La prova iridata ricalca un copione visto più volte in questa stagione: Nino Schurter (campione del mondo uscente e numero 1 del ranking UCI) impone il ritmo a tutto il gruppo sin dal primo giro.


La francese Julie Bresset conferma il titolo, ma quanta sfortuna per Eva Lechner

Ufficio Stampa FCI - federciclismo.it

La sfortuna ci mette lo zampino nella gara cross country donne élite e manda all'aria le ambizioni di Eva Lechner nella quarta giornata dei Campionati del Mondo in corso a Pietermartizburg, in Sud Africa. Neanche il tempo di trovare il ritmo, insieme alle battistrada Bresset e Wloszczowska, Zakelj ed Engen che, nel corso del secondo giro, l’azzurra cade duramente.


La conferma di Kerschbaumer

comunicato

Gerhard Kerschbaumer si è confermato come uno dei migliori talenti in assoluto della MTB ai Campionati del Mondo XCO in Sudafrica.
Anticipata dai successi nella XC Kirchberg, ai Campionati italiani (terzo titolo U23 di fila) e nella XCO Monte Pana, oltre che dal quinto posto fra gli élite in Coppa del Mondo a Vallnord, è arrivata la medaglia d'oro iridata fra gli Under 23 a Pietermaritzburg (Sudafrica) a rendere indimenticabile la stagione 2013 dell'atleta italiano.


TROFEO DEI PARCHI NATURALI

trofeo parchi naturali

Mancano 48 ore allo start e il primo obiettivo di raggiungere quota 200 iscritti è stato centrato. Un gran successo degli organizzatori e della comunity delle ruote grasse del Trofeo, ora gli organizzatori puntano a incrementare la presenza e riuscire ad assicurare la migliore organizzazione per tutti i partecipanti.


Bronzo di Gioele Bertolini, terzo podio per l’Italia

Ufficio Stampa FCI - federciclismo.it

Terza medaglia (su tre gare) per il crosscountry italiano ai Mondiali di MTB e Trials in corso a Pietermaritburg in Sud Africa.
Gioele Bertolini, già oro con la staffetta e vice campione europeo juniores, ha conquistato un bronzo che lo conferma uno dei migliori biker mondiali.


Emilie Collomb conquista l’argento

Ufficio Stampa FCI - federciclismo.it

L’azzurrina Emilie Collomb ha conquistato la medaglia d’argento al mondiale cross country donne juniores che ha aperto le gare individuali di Pietermaritburg.
Dopo l’oro della Staffetta Team Relay, l’Italia festeggia un altro risultato di grande prestigio.


Kerschbaumer e l’Italia in cima al mondo nella staffetta

comunicato

Dopo l’Europa, il mondo. A due mesi dal successo nel Team Relay ai campionati europei, Gerhard Kerschbaumer (TX Active-Bianchi) in sella alla sua Methanol 29 SL ha condotto in maniera superba l’Italia della staffetta al titolo iridato, nella gara d’apertura dei Campionati del Mondo di Pietermaritzburg (Sudafrica), il 28 agosto.


IL “COLNAGO PRO CYCLING TEAM” CONQUISTA L’ORO CON EVA LECHNER AL MONDIALE TIME RELAY IN SUD AFRICA

Marzio Gazzetta

Il “Colnago Pro Cycling Team”, ha conquistato la medaglia d’oro alla prova “time relay” (cronostaffetta a squadre), gara inaugurale dei Campionati del Mondo Cross Country di mountain bike, svoltasi al Cascades MTB Park di Pietermartizburg (Sud Africa), con la ventottenne tricolore bolzanina Eva Lechner, componente del quartetto “azzurro” che, precedendo Francia, Germania, Canada e Svizzera, si è aggiudicato la cronostaffetta a squadre, bissando il successo conseguito l’anno scorso a Saalfelden, in Austria.


L’Italia si conferma d’oro nel Team Relay

Ufficio Stampa FCI - federciclismo.it

I Mondiali MTB & Trials in SudAfrica si sono aperti nel migliore dei modi.
In quello sperato dal tecnico Hubi Pallhuber e da tutti gli appassionati, con la conferma della staffetta italiana sul gradino più alto del podio.


Per la seconda volta nel giro di un anno il Team Relay regala la medaglia d’oro al ciclismo italiano e completa un biennio incredibile: 2 titoli europei e 2 titoli mondiali, a conferma di una forza di squadra che in occasione della prova sudafricana si è svelata anche come saldezza di nervi e determinazione vincente.
Doti che hanno permesso a Gherard Kerschbaumer, ultimo frazionista, di resistere al ritorno del temibile francese Marotte e batterlo sul filo di lana.