Marathon Castello di Pietrarossa

Sicurezza ed accoglienza alla Marathon Castello di Pietrarossa

,
3124 visualizzazioni

Oramai la marathon e’ alle porte…ultimi ritocchi al tracciato  a cui il presidente, con il suo staff ha lavorato alacremente per la segnaletica,  per la sicurezza , l’assistenza  ed  i ristori  degli atleti.
Domenica  molti atleti hanno provato i circuiti della Marathon Castello di Pietrarossa, che quest’anno si sono rinnovati per far fronte ad una maggiore sicurezza degi bikers.
Sono stati modificati i tracciati per consentire ai mezzi di soccorso di raggiungere in tempi brevi ogni tratto del circuito, inoltre e’ stato aumentato il numero dei volontari nei tratti di sterrato ed i punti acqua sono diventati dei ristori per gli atleti.
Sono stati aumenatti i mezzi di soccorso ed anche il servizio apri e chiudi pista per ogni circuito.

Di seguito lo schema dei punti di assistenza , soccorso e ristoro.
Sono previsti ben 5 ristori nei  circuiti:
2 per l’escursione – zona trabonella- arrivo
4 per la granfondo – zone mustogiunto-antenne-trabonella- arrivo
5 per la marathon-zone mustogiunto-antenne- fortolese-trabonella- arrivo

Sono previste  due feed zone
Zona imera
Zona mustogiunto

Sono previsti  mezzi e postazioni di soccorso
Due punti di prima medicazione  adiacenti ai ristori delle zone antenne e  fortolese
Due ambulanze con defibrillatore
Un mezzo 4*4 con medico a bordo
Due aree per atterraggio elisoccorso
Un punto di medicazione all’arrivo

Sono previste moto di segnalazione circuito
Apri pista marathon
Apri pista gran fondo
Apri pista escursionismo
Moto di rcognizione circuito

Saranno presenti altresi’ dei mezzi 4x4 in aiuto ai bikers in difficolta’.

Definito anche il pacco gara che contiene anche lo scalda collo della marathon oltre a prodotti tecnici.
Si rinnovano i ringraziamenti a Cicli ELIOS che omaggera’ un atleta fortunato con un telaio hoop ’29

3124 visualizzazioni



Ultimi Aggiornamenti


Trofeo Mediterrae verso la finale di Ottati

Sta per giunge al termine il trofeo Mediterrae 2017. La tappa Campana di Ottati, che si svolgerà domenica 25 giugno, decreterà i vincitori dell’edizione 2017.


Matrisciano firma la prima edizione della XC Laceno

L’altipiano del Laceno è sito circa 1050 metri sul livello del mare, ai piedi del Monte Cervialto, è una nota località scistica campana e tappa d'arrivo del Giro d’Italia 2012.


Pollino Marathon. Dove il profumo di ginestra si mescola al sudore

A 900 mt s.l.m., Terranova di Pollino, per il terzo anno consecutivo punto di partenza della Pollino Marathon, è quella che si dice una vera località di montagna.


Colpaccio finale di Mandelli e Belotti. Ma il "Lagorai" è di Toldo e Deganello

Due non è il doppio, ma il contrario di uno, della sua solitudine. Due è alleanza, filo doppio che non è spezzato (Erri De Luca).


Dolomiti Lagorai MTB Challenge atto 2°. Toldo e Deganello decisamente "Over the Top"

Oggi 111 km e 3456 metri di dislivello, i due vicentini sono sempre leaders. I due capiclassifica sommano 12h2’59”, con Fabio Belotti e Chiara Mandelli a 16’. Domani ultima tappa di 53 km con 2290 m. nel Lagorai centro-meridionale ed in Valsugana


Il Lagorai chiama, i bikers rispondono. “Urlo” di Toldo e Deganello a Roncegno

Buona la prima! Oggi si è alzato il sipario, con la prima tappa, del Dolomiti Lagorai MTB Challenge, l’evento a coppie che terrà banco fino a domenica nei territori trentini della Valsugana, Valle dei Mocheni, Vanoi e Tesino, sempre all’ombra della Catena del Lagorai con partenza ed arrivo a Roncegno (TN).


Archivio completo »